Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

domenica 1 agosto 2010

Four For Fighting

(…con buona pace dell’ultimo membro del noto gruppo musicale. Del resto, neanche noi siamo Superman, ma ce la mettiamo tutta per!)

Enigma - Fighter - MyNameIs - Veggie





Non ho parole. Non ho parole perché sono rimaste tutte intrappolate nella giornata di ieri. Una giornata in cui le maschere del teatrino quotidiano che poniamo in essere quando ci rapportiamo al resto del mondo cadono, e va in onda la realtà.

E mi viene da pensare che c’era un gioco che facevo da bambina: mettevo l’indice davanti al mio viso, e dicevo a chiunque mi capitasse a tiro in quel momento: “Cosa vedi?”. E la persona che mi stava davanti, immancabilmente, rispondeva: “Un dito!”; ed io replicavo: “Vedi come sono brava a nascondermi dietro un dito?!”. Questo gioco, in effetti, lo facevo spesso qualche anno fa. Dicevo: “Cosa vedo?”. “L’anoressia”. “Vedi come sono brava a nascondermi dietro l’anoressia?!”… bravissima. Ma tutto quello che c’è dietro? E tutto quello che c’è davanti? Vorrei scrivervi con calma, ragazze, senza avere mille pensieri che mi sfrecciano in testa. Enigma, Fighter, MtNameIs, vorrei vedervi, almeno io, sorelline. Vorrei che, per lo meno tra di noi, riuscissimo a vederci dietro le nostre dita.

Io penso davvero che voi siate delle artiste. Scrivete sui vostri blog in un modo diretto e tagliente, vero, e i disegni e le foto che pubblicate comunicano di tutto. Mi fa rabbia che il vostro peggio dell’orrore resti fine a se stesso come il mio. Mi fa rabbia che voi, belle come siete, dobbiate soffrire in questo modo. Mi fa rabbia l’aureola infernale che avete intorno, quel senso di barriere da tutte le parti. Avrei voglia di urlarvi di non mollare, di continuare a combattere, anche di farvi aiutare da qualcuno di specializzato in DCA… Non per imposizione altrui, ma per scelta, per voi stesse, perché non tutti i centri e non tutti gli psicoterapeuti sono uguali. Io a questo non c’ho creduto per tanto tempo, eppure col senno di poi mi accorgo che non è tutto e tutti da buttare, che non siamo noi il “marcio nella pasta Barilla”, che c’è del buono ancora in noi e tanto marcio che abbiamo avuto ed abbiamo tuttora intorno.

Lo so che combattere ogni giorno è difficile… e quanto è difficile! Mammamia quanto. Però non ci dovrebbe mai mancare la consapevolezza che non siamo noi le uniche sbagliate e che quello che sentiamo fa parte di una storia, e che questa storia non siamo solo noi che l’abbiamo scritta, dal momento che nella vita la fantasia di un’artista ha poco peso rispetto alla crudezza dei dettami e delle necessità della casa editrice.

Spero di rivedervi presto. Ogni volta che m’incontro anche solo con una di voi, per me è un regalo immenso. Magari non riesco neanche a farvi capire quanto lo sia. Magari a volte posso sembrare distante. Ma malgrado questo… voglio dirvi che vi penso sempre. Che siete il pensiero che mi accompagna in ogni giornata. Costantemente. Vi penso, siete parte della mia vita come se foste sempre al mio fianco. Continuiamo a combattere insieme.

25 commenti:

☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆ ha detto...

Complimenti per il blog!!! Lo leggo spesso anche se non ho avuto, per tempo, quasi mai, il tempo di commentare!! Ti ho assegnato un premio...passa da me a ritirarlo!!
A presto...

empty ha detto...

Siete troppo carine nelle foto!
Comunque il vero problema è trovare il coraggio di uscire allo scoperto da dietro l'anoressia. Ormai siamo così terribilmente abituate a stare al riparo che nonostante il desiderio di sbucare fuori ci autoconvinciamo che forse è meglio rimanere così, perchè sappiamo cosa c'è dietro l'anoressia. Davanti a questa, non sapremmo cosa fare. Dovrei fidarmi alla cieca della gente che mi dice che davanti è tutto più bello, ma ho già sofferto più di una volta e continuo a soffrire per eventi esterni, quindi tanto vale fare la codarda e rimanere qui dietro, anche se fa schifo.
Ti abbraccio forte, grazie dei tuoi post, fanno sempre riflettere.

P.S. Cavoli se me ne andrei! Purtroppo non ne ho la possibilità economica, e non riesco a trovare lavoro.

Wolfie ha detto...

Siete così stupendeeeeeeee!!!!
Anch'io spero di vederti presto, un giorno o l'altro, Veggie!
Farsi aiutare nel combattere il nostro dca è la cosa più difficile, perchè questo ci dà la falsa illusione che sia tutto sotto-controllo, e che quindi se chiadiamo aiuto vuol dire che siamo delle deboli che non riusciamo a gestire la situazione da sole. Per questo io ci ho messo così tanto tempo per chiedere aiuto, però poi, quando l'ho fatto, mi sono accorta di due cose:
primo: quando pensavo di avere tutto sotto-controllo e che quindi non avevo bisogno di nessun aiuto perchè ero convinta che avrei fatto tutto da sola, era in realtà il momento in cui il controllo era venuto meno del tutto, ed il momento perciò in cui avrei avuto più bisogno d'aiuto!
secondo: è chiedere aiuto che richiede forza, altro che essere debole! ro debole quando m'illudevo che la bulimia potesse "guarire da sola" e avevo paura a chiedere aiuto!!!!
Adesso, anche se è difficile, capisco che le cose non possono che andare a migliorare, e anch'io vorrei continuare a combattere insieme a voiiiii!!!!

Alice ha detto...

Siete sempre più belle *-*
Vi abbraccio forte, tutte quante!
e spero di vedervi/RIvedervi presto ^^

un bacione
.Alice

donatella ha detto...

Che bellissimo post Veggie, per le foto di voi quattro che conosco molto bene attraverso i vostri rispettivi blog, perche' questi incontri in cui siete unicamente voi stesse e vi trasmettete reciprocamente forza fanno bene anche a li guarda da lontano, ma soprattutto per una frase che hai scritto e che piu' delle altre mi ha colpita particolarmente:" quel senso di barriere da tutte le parti".
Quelle barriere che sono dentro di noi e vincolano le nostre azioni e le nostre relazioni.
Provare ad abbatterle e' una sfida con noi stesse, il tentativo di oltrepassare i nostri limiti, aumentando la consapevolezza nelle risorse che abbiamo a disposizione.
Purtroppo consideriamo troppo spesso gli ostacoli che ci troviamo davanti come delle barriere insormontabili, quando invece dovremmo cercare di vederli come appoggi a cui aggrapparsi per poter andare avanti...pensiero meditato durante una passeggiata in montagna su un terreno piuttosto difficile...pero' mi sono illuminata!!!
E comunque sì, l'unione fa la forza, quindi continuiamo insieme questa lotta, resa meno aspra dalla condivisione di fallimenti e successi...
Grazie a te di aver condiviso sul mio blog la tua esperienza, mi sono sentita meno scoraggiata...
Sul farmaco ci hai azzeccato in pieno perche' me l'hanno gia' prescritto...sarai un medico davvero in gamba, ragazza mia!!!
E stai tranquilla, che qualunque cosa tu scriva, arriva in ogni briciola della sua sostanza!
Un grandissimo abbraccio!
Dony

donatella ha detto...

Volevo dire: " fanno bene anche a chi li guarda da lontano".
Ogni tanto mi mangio le parole, quando parlo e pure quando scrivo.
Buon inizio settimana!!!

Pupottina ha detto...

che bel post! ...sul coraggio, sull'amicizia, sulla solidarietà ...
a volte basta veramente poco... anche semplicemente il saper condividere è importante ... se di tratta del dolore, aiuta a non snetirsi sole e a risollevarsi sempre...
un abbraccio

Love comes close ha detto...

tu sei splendida, non ho altro da aggiungere.

IlFioreDelMale ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
IlFioreDelMale ha detto...

Ma che belle siete :)
E che belli sono i vostri sorrisi, così veri e così puri che arrivano diretti ai cuori di chi guarda...
Veggie, dici sempre di non essere bella fisicamente, io invece trovo al contrario che tu abbia un visino dolcissimo e dei bellissimi capelli! Per quanto riguarda Fighter, non capisco davvero come faccia a trovarsi orribile (chiaramente so che il suo considerarsi orribile non si basa solo sull'aspetto fisico, ma è un modo per dire che molto spesso tutte noi siamo troppo severe nel giudicarci!) :)
La positività che traspare da questo post è davvero toccante, siete davvero quattro ragazze forti e la vostra forza arriva anche a chi vi segue attraverso i blog senza mai avervi viste dal vivo.
Quanto hai ragione con il gioco del nascondersi dietro ad un dito!
Però bisogna avere il coraggio di uscire dai nostri nascondigli e di mostrarci al mondo per come realmente siamo, grazie a voi per averlo fatto ^_^
Mi piacerebbe tanto incontrarvi anch'io dal vivo... poter parlare faccia a faccia con delle persone così speciali, non conosco bene Mynameis ed Enigma, ma te e Fighter sì, vorrei potervi stringere in un abbraccio per dirvi tutto ciò che a parole non riesco!
Un grosso bacio
IlFioreDelMale

Annarita ha detto...

Che belle che siete, Veggie! Il tuo post è toccante e bello. C'è una purezza di sentimenti e di pensieri che entra nell'anima.

Lottate ragazze, lottate, anche se è dannatamente difficile farlo. Lo dovete a voi stesse.

Un abbraccio, Veggie.

Aisling ha detto...

Quanta forza di vita che mi avete trasmesso, vi ho sentite molto vicine, le foto sembrava vivessero con la vostra spontaneità e i vostri sorrisi!
Sì c'è altro dietro, c'è davvero altro dietro e davanti all’anoressia e alla bulimia e le volte in cui riusciamo a vederlo è bellissimo perché ci si sente fiere e felici di aver vissuto fin lì e di poter vivere quei momenti e in quell'istante capiamo che vale la pena lottare ogni giorno....
Ti stringo fortissimo Veggie!

Ellie ha detto...

Veggie, non avevo mai letto il tuo blog ma è davvero bellissimo, complimenti!
Questo post è scritto benissimo poi...
E' così vero...ci nascondiamo dietro a qualcosa..ma poi?Cosa c'è oltre a questo?
Davvero bello..
ti abbraccio

Viola ha detto...

Grazie infinite a tutte voi, ragazze!
Non avete idea di cosa significhino per me le vostre parole, e ancora prima delle vostre parole il vostro atteggiamento e il vostro coraggio! In un periodo così difficile, in giornate così buie, siete un raggio di sole che mi dà speranza e soprattutto mi dà forza. Perché questo percorso è così lungo da sembrarmi infinito e così solitario da sembrare insopportabile, così difficile da sembrare impossibile. E invece voi mi dite ogni giorno con le vostre parole e le vostre azioni che bisogna lottare, che ce la si può fare! Bisogna convincersi di poter vincere e trovare la forza per guardare avanti.
Vorrei essere forte quanto voi. In questi momenti mi sento tanto insulsa! Ma il vostro esempio per me è importante.
Nonostante moltissime cose ci separino, vi sento vicine a me, perché quando leggo le vostre parole capisco i vostri sentimenti e riesco a comprendere meglio i miei.
Siete meravigliose e bellissime, non dimenticatelo mai!

Yuki. ha detto...

Hai perfettamente ragione, i danni poi se si prolunga sono irriparabili e nel futuro ci si pentirà di tutto.
Grazie per il commento (:

Yuki.

fenice ha detto...

ei ciao!! sono Debora, quella che si chiamava fame, d'amore. ora mi chiamo così, ci terrei se mi seguissi:) voglio fare un blog dove parlo della mia rinascita, perchè l'altro ha cose troppo brutte per essere mischiato con questo. ti aspetto!

Vele/Ivy ha detto...

Ma come siete belle! Avete dei sorrisi fantastici. Complimenti a tutte, ragazze!

Anna ha detto...

Siete veramente stupende.
Grazie per la forza che siete capaci di trasmettere tramite questo post.

mynameis... ha detto...

Ciao, ti ho scritto una mail!

Alice and my world ha detto...

UAUAUAUAUAUAUAUAUAUAUAUA ma guardale che carucce le nostre princess...bello rivedere le dolci donzelle che iO e Alice abbiamo anche già potuto vedere..bello vedere ovviamente anche te...e chissà mai che prima o poi nn si riesca a vedersi di persona ^___^.
Ci viene da fare solo un mega sorrisone ^_______________________________^.

Un abbraccione gigante iO e Alice

Slumberdoll ha detto...

Forza ragazze, forza!
Mi sento vicina a tutte voi e vi auguro ogni bene possibile! ;)
Bacissimi ^^

*_* la_piccola_bimba_che_odia_la_pappa ha detto...

ciao bella.. piacere^^ ho visto la tua foto.. e mi e venuto in mente un vide su youtube che ho visto un po di tempo fa... sei davvero una bella ragazza^^ io soffro di bulimia da quasi 2 anni.. no nell anoressia si puo dire che nn sn mai entrata.. pero pure io con i miei problemi mi sono accorta che bisogna chiedere aiuto.. io l avevo chiesto.. e dura.. e dura dire di no.. e dura non buttarsi con la testa nel water nei momenti di vuoto.. ma bisogna VIVERE.. ti lascio il mio msn.. mi farebbe mooolto piacere sentirti..
la_bimba90@live.it
tanti tanti basini^^
passa dal mio blog^^

Veggie ha detto...

@ Claudia – Ciao Claudia, grazie mille… Mi ha fatto davvero piacere leggere il tuo commento… Impegni permettendo, passerò da te quanto prima… Grazie, intanto!...

@ Empty – No, aspetta, forse c’è qualcosa che mi sfugge… Dici che quello che vivi ti fa schifo, però dici che ci vuoi rimanere… Ehm, non è che proprio mi torni… Cioè, se a me una cosa fa schifo, cerco di fare di tutto per cambiarla… Sono perfettamente d’accordo sul fatto che l’anoressia rappresenti uno scudo e che sia sempre difficile “lasciar la strada vecchia per la nuova”, perché in fin dei conti l’anoressia è un dolore cui siamo abituate… Ma è un dolore, credo sia questo il punto. E’ una strada senza uscita, un qualcosa che non ci porta a niente. Può essere vero che non sappiamo cosa fare senza l’anoressia… ma sappiamo forse cosa fare con l’anoressia? No, purtroppo non lo sappiamo… ci sembra di saperlo, ma non lo sappiamo… e l’ho scoperto nel più doloroso dei modi… L’unico modo per evitare di soffrire, è non vivere… perché vivere significa sempre e comunque dover affrontare una parte di sofferenza… ma anche questo è parte del gioco, no?!... e ci permette di apprezzare al meglio poi le cose positive che a poco a poco vengono…

@ Wolfie – Ma grazie, tesoro!... Anch’io spero di vederti presto… E’ normale che, quando siamo nel bel mezzo del DCA, non abbiamo la lucidità per valutare a pieno la nostra condizione… da una parte e l’anoressia stessa che ci fa provare sensazioni che annebbiano la realtà, dall’altra è una questione prettamente fisica, poiché è scientificamente dimostrato che la carenza alimentare provoca deficit di neurotrasmettitori che alterano la percezione della realtà e i nostri pensieri rigando ad essa… Ergo, quando pesavo XX chili e pensavo di potercela fare da sola (anch’io ho attraversato una fase del genere, sì… tra l’altro se ne parlava proprio con queste ragazze di questo post, e credo sia una sensazione comune a chiunque…) in realtà ero completamente presa dall’anoressia ed era il momento in cui meno avrei potuto farcela… Paradossalmente, mi sono resa conto della gravità della mia situazione quando ho ripreso un po’ di peso, e la mia testa ha iniziato a rifunzionare un po’ a verso… No, Wolfie, chiedere aiuto non è segno di debolezza, al contrario… E tu sei tanto forte proprio perché sei riuscita a compiere questo importantissimo passo. Non permettere che niente ti sposti da questa strada, adesso… perché è quella giusta… quella che ti porterà dritta dritta verso la vera te stessa…

@ Alice – Anch’io spero di poterti presto conoscere… Non sai quanto mi farebbe piacere!... Un bacio grande, bellissima!...

@ Donatella – Penso che abbattere le barrire da cui ci sentiamo vincolate sia una delle sfide più difficili che ci siano… Perché, in fin dei conti, quelle barriere ce le costruiamo per proteggerci dal resto del mondo… per quanto poi ci possano fare male altrimenti, ci arrecano comunque in un certo qual modo un vantaggio… Per questo è così difficile liberarsene… Forse dovremo imparare ad andare oltre quello che appare in superficie… e a capire quanto ciò che ci penalizza non vale quel minimo di costruzione che fornisce la sensazione di dare… E, altrettanto importante, non fasciarci la testa prima d’averla battuta… cosa che molto spesso abbiamo la tendenza a fare… Perché magari cose che adesso ci sembrano montagne, quando le avremo affrontate e superate ci accorgeremo che non erano nient’altro che collinette… ci vuole tempo, però, questo sì. E pazienza. E determinazione. Ma non è un qualcosa di più grande di noi… e se continuiamo a combattere insieme ce la faremo sicuramente…

Veggie ha detto...

@ Pupottina – Trovo che la consapevolezza di non essere sole sia di estrema importanza… Perché nell’anoressia la solitudine è un caposaldo… ci si ente talmente tanto incomprese, che sapere di avere vicino persone che stanno combattendo la nostra stessa battaglia non può che essere d’aiuto… Inoltre c’è la condivisione delle nostre esperienze, che ci aiuta a farci forza e ad andare avanti…

@ Love comes close – Anche tu lo sei… molto più di quel che credi… e vorrei che potessi guardati con i miei occhi per vedere quanto lo sei…

@ IlFioreDelMale – Anche a me piacerebbe tanto poterti conoscere dal vivo!… Ma chissà se, prima o poi, non possa capitare l’occasione… magari!!... In quanto al mostrarci al mondo per quel che realmente siamo, credo questa sia la cosa più difficile di tutte… perché, ovviamente, la maschera dell’anoressia che scegliamo è proprio quel che ci protegge dalla possibilità di mostrarci al mondo per quel che realmente siamo… E finché è la maschera ad essere ferita, in realtà noi non stiamo veramente male… ma è quando ci colpiscono nella nostra vera personalità che sentiamo più male… Forse, come tante altre cose, anche questa è una di quelle che richiede tempo… In quanto ai giudizi altrui sul nostro carattere e sul nostro comportamento, credo che alla fine siamo noi le più severe giudici di tutto quello che facciamo o non facciamo… molto più severe nei confronti di noi stesse che non nei confronti degli altri… Forse dovremo imparare che anche “noi” siamo “gli altri”…
P.S.= Vero che Fighter è carinissima?!... E non solo fisicamente, ma anche come persona… Carina al 100%!...

@ Annarita – E’ vero, lo dobbiamo sia a noi stesse che agli altri… E anche se a volte è così difficile che viene voglia di mollare tutto… bisogna fare come le fenici, e risorgere dalle nostre ceneri…

@ Aisling – Anch’io ti sento sempre vicina, tesoro… e spero che presto potremo esserlo davvero, incontrandoci… Ci sono davvero tante cose per le quali vale la pena di vivere… Purtroppo molto spesso non ce ne rendiamo conto, perché l’anoressia oscura tutto il resto facendo focalizzare la nostra mente solo su di lei… Ma c’è davvero tanto altro, tantissimo… E nel momento in cui decidiamo di aprire gli occhi, si mostra tutto davanti a noi… che aspetta soltanto che troviamo il coraggio per viverlo…

@ Ellie – Ciao Ellie, benvenuta!... Sono stata davvero contenta di leggerti… grazie per le bellissime parole che mi hai rivolto, sei troppo buona!... Sai, io credo che l’anoressia sia il nostro nascondiglio… ci nascondiamo dientro le ossa, ci nascondiamo dietro la paura che ci fa tutto il resto del mondo… e così, per la paura di poter vivere, scegliamo di rinunciare a vivere… Ma c’è altro. C’è molto oltre. Ci siamo noi… dietro all’anoressia, ci siamo noi. Ognuna ha il proprio piccolo mondo, i propri interessi, i propri hobby… ognuna ha almeno una cosa per cui valga la pena di combattere contro l’anoressia e ricominciare a vivere… Bisogna solo avere il tempo e la pazienza per cercare la nostra strada…

Veggie ha detto...

@ Viola – Grazie a te, Viola!... I tuoi feedback sono sempre estremamente importanti per me… Capisco cosa vuoi dire quando parli di solitudine… credo che la solitudine sia la prima trappola che un DCA tende, poiché porta inevitabilmente ad allontanarsi dal resto del mondo… quella del DCA è una strada solitaria, la si può percorrere solo se siamo da SOLE… Ma non è la SOLA strada che si possa percorrere!... E perciò, da ora in poi, possiamo provare a percorrere la strada del ricovero… e qui non siamo sole… perché possiamo farci forza a vicenda, supportarci insieme… Condividere la nostra esperienza, quello che facciamo concretamente per combattere giorno dopo giorno l’anoressia, affinché tutte quante possiamo trarne beneficio… Io sono assolutamente convinta che si possa combattere ogni giorno, che ce la si possa fare. E ne sono convinta perché ho visto sulla mia pelle (e anche su quella di altre meravigliose ragazze, qui…) che nel momento in cui lo decidiamo, lo vogliamo veramente, e ce la mettiamo tutta, possiamo davvero dare una svolta alla nostra vita… Nessun cambiamento improvviso e trascendente, ma tanti piccoli cambiamenti che, messi tutti insieme, ne producono uno veramente importante… Senza fretta, andando avanti a piccoli passi… Io credo che tu sia tutt’altro che insulsa… e molto più forte di quanto riesci a vedere… Perché il solo fatto che cerchi di combattere ogni giorno l’anoressia fa di te una vincente… Non lo dimenticare…

@ Yuki – Figurati, grazie a te per essere passata di qui!... Io parlo semplicemente per quella che è stata ed è la mia esperienza… Perché di errori ne ho fatti, e se posso dare una mano a qualcuna a non fare gli errori che ho fatto io, per me è la cosa più bella che ci possa essere…

@ Fenice – Bellissimo nick, mia cara!... Ma certo che passerò da te appena mi sarà possibile!... E’ davvero meraviglioso per me leggere del tuo nuovo progetto… che è una cosa veramente fantastica!... Bravissima!... Ti stimo una cifra!... E sappi che in questa lotta verso la riconquista della tua serenità e della tua vita, io sarò sempre al tuo fianco!... Ti abbraccio forte forte…

@ Vele/Ivy – Grazie mille tesoro…

@ Anna – Anche tu lo sei… sei molto più che stupenda… E la tua forza è un qualcosa di eccezionale… continua a coltivarla!... Ti abbraccio…

@ MyNameIs – Letta, grazie mille!!... Sei meravigliosa… Spero ti sia arrivata la mia risposta e le foto… Ti abbraccio stretta…

@ Alice and My World – Grazie a voi, principesse… Spero anche io di poter vedere te e Alice quanto prima… Perché tanto prima o poi c’incontreremo, non ci sono crismi!... Un sorriso anche a te e Alice, my dear…

@ SlumberDoll – Anche io ti sono sempre vicina e spero che tutto ti possa andare bene e sempre meglio… Non arrenderti mai, mi raccomando!...

@ La Piccola Bimba… - Ciao bella, bentornata!... Ma certo che passerò dal tuo blog non appena avrò un po’ di tempo!... Sai, come spesso ho avuto modo di scrivere, io credo che anoressia e bulimia siano le 2 facce di una stessa medaglia… al di là del sintomo esteriore che può essere differente, la sofferenza sottesa è la stessa… E perciò analoga è la necessità di chiedere aiuto… Cosa che tu hai fatto benissimo a fare… e spero davvero che quelle persone specialiste possano darti l’appoggio di cui hai bisogno per combattere… Lo so che è dura, è estremamente dura… ma noi siamo guerriere, no?!... Ce la possiamo fare!...

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.