Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

venerdì 29 agosto 2014

Di video ed infographics

Per prima cosa, devo scusarmi con Saverio Tommasi, il regista di questo video, per la mia tardiva pubblicazione sul blog… chiedo venia, Saverio! E ti ringrazio per avermi permesso di prendere parte al tuo progetto!

Come potrete vedere, ragazze, si tratta di un video in cui io, Silvia e Ilaria (che ringrazio infinitamente) intrecciamo frammenti della nostra esperienza di vita con il DCA, e lo condivido con voi sperando che possa servirvi anche semplicemente a sentirvi un po’ meno sole.

(Bloopers del video: La mattina in cui il video è stato girato, io ero appena reduce da 2 turni di notte consecutivi in Pronto Soccorso, il che significa che non dormivo da circa 2 giorni e mezzo. Da qui gli occhiali da sole strategici per nascondere le chilometriche occhiaie, l’acconciatura ad ananas – Cosi, questa è per te! – da “sono uscita dal lavoro e mi sono fiondata a fare il video senza neanche pettinarmi” e il tono concitato-accelerato da “mi sono appena fatta Ritalin endovena”. A maggior ragione ringrazio Saverio di non essersi fermato alle apparenze e non aver pensato che ero appena fuggita da un qualche manicomio! Anche se ero in condizione pessime, ci tenevo proprio a prendere parte al video, perché credo che video informativi di questo tipo possano essere veramente utili, ergo spero che apprezziate, ragazze!)


Lo potete vedere anche direttamente su YouTube, QUI.  

P.S.= Qualche giorno fa ho ricevuto un commento su questo post che avevo scritto qualche mese fa. Mi riferisco al commento lasciato da una lettrice anonima, che dice: “Sono d'accordo col post e con tutte le ragazze che l'hanno scritto prima di me: ritengo le infographic pubblicate del tutto banalizzanti ed inappropriate. Ci vorrebbe molto di meglio. Bisognerebbe che le disegnassimo noi delle infographic, perchè sapendo com'è avere un d.c.a., le renderemmo sicuramente più efficaci.

Bè, ritengo che questa persona abbia assolutamente ragione. Vorrei perciò raccogliere l’invito, e girarlo anche a voi: perché non realizziamo delle infographics atte a mettere in luce quelli che sono gli aspetti dei DCA che noi riteniamo più rilevanti?! Vi faccio dunque 2 proposte:

1) Realizzate la vostra infographic sul DCA (può essere inerente ogni qualsiasi aspetto dei DCA vogliate mettere in evidenza), scannerizzatela, e inviatemela all’indirizzo veggie.any@gmail.com . Raccoglierò le infographic che mi manderete, e realizzerò un post in cui le pubblicherò. Non importa se non siete pittrici e non avevate 10 ad Educazione Artistica: l’infographic dev’essere funzionale, non importa che sia un quadro da museo!

2) Se proprio non vi va di realizzare un infographic, lasciatemi scritto nei commenti cosa vorreste vedere in un infographic (esempio banale: vorrei un’infographic che tratta delle strategie di coping che si possono mettere in atto al posto del DCA), e cercherò di provvedere io stessa a realizzarla.

Ringrazio infinitamente in anticipo chiunque di voi deciderà di partecipare, in uno o nell’altro modo!

21 commenti:

mara ha detto...

concordo perfettamente ...non sono molto in grado di farlo ,ma se riesco a trovare il tempo in questi giorni magari ti dirò le mie idee =)...
il video comunque è molto interessante e secondo me anche di aiuto ...
ti abbraccio forte ...

* Viellina * ha detto...

L'avevo già visto il video, ma l'ho riguardato : apprezzo il fatto che la parola venga data a chi ha vissuto un DCA, è un ottimo modo per contrastare la disinformazione e per mettere in chiaro come stanno VERAMENTE le cose!

* Viellina * ha detto...

Avevo già visto*

Anonimo ha detto...

Ci vorrebbe un bell'infographic su quanto sia piacevole essere costipati 24/7...

Killer ha detto...

Bellissimo questo video. Penso che sia molto utile sopratutto per sfatare alcuni falsi miti sull'anoressia e per mettere in guardia chi ci sta cadendo. Guardandolo ho notato che mi ritrovo in tutto ciò che avete detto
Se mi viene l'ispirazione ci provo a disegnare un'infographic!

Raki ha detto...

Avete fatto un video proprio bello complimenti a tutti!!! Spero che in tanti lo guardino

Wolfie ha detto...

GRAZIE TANTISSIME PER IL VIDEO, RAGAZZE!!!!!!!!!!!!!!!!! E lo scriverei a caratteri cubitali, se fosse possibile.
Molto bella anche l'idea di fare da noi delle infographics: mi spremerò un po' le meningi e mi metterò all'opera; ti invio presto qualcosa, Veggie, ma non ti aspettare niente di che, perchè io per il disegno sono decisamente negata!!!!!!!!!!!!!!
Un abbraccione!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

NON c'entra col tuo post ma visto che dici di essere laureata in medicina..
se ti sei anche specializzata ecc..insomma quale è il tuo percorso lavorativo..
lo chiedo perchè anche io faccio medicina ho un grave disturbo alimentare..sono seguita..
e sapere il parere di una già laureata mi aiuterebbe..questa volta non un parere sulla malattia ma un parere professionale..
ho cercato in diversi tuoi post ma non ho trovato niente..
visto che ti esponi molto anche se per la malattia..potresti dirmi il tuo percorso lavorativo..
ti ringrazio

Anais N ha detto...

Che bello il video Veggie...bello perché da la parola a chi ha vissuto la malattia e lo fa senza toni tragici o paternalistici... La parte sulla ragazza bulimica mi ha fatto venire i brividi ...
Un bacione!

Audrey ha detto...

Sentire dalla bocca di altri quello che accade sulla propria pelle, e sapere che non si è gli unici ad andare in paranoia per essere stati costretti a zuccherare un maledetto caffè è davvero confortante, per questo ti dico grazie!
Armiamoci quindi di pazienza e tenacia e proviamo ad allontanare questo mostro che ogni giorno divora una parte di noi stesse.

Ancora grazie, un abbraccio !

Jonny ha detto...

Vegs, perchè non realizzi un'amena infographic rivolta alle dementi pro ana, in cui spieghi loro quanto i loro blog siano utili come un mucchietto di spazzatura marcia, e quanto ci sarebbe di guadagnato se sparissero dalla faccia della terra?!
(Non guardare me: io non so neanche da che parte s'impugna una penna, figuriamoci disegnare qualcosa, fantascienza allo stato puro)

P.S._ Ho retweettato il video!

Connie ha detto...

Ciao Veggie,
visto che nel tuo blog parli spesso di anoressia come strategia di coping (pensiero che condivido in pieno), perchè non fare una infographic su quali possono essere delle strategie di coping alternative all'anoressia? Penso che sarebbe molto utile anche per noi!
Scusami se non mi cimento, la mia è solo un'idea fugace, ma in tutta sincerità non saprei proprio come svilupparla graficamente, quindi la lascio a te, sperando di averti per lo meno dato uno spunto, se ti va di svilupparlo.
Grazie per il video: sì, tra tutto il resto, fa sentire meno sole.

Anonimo ha detto...

Pollice in alto per le infographics made by us!
Lancio la mia idea a chiunque voglia raccoglierla [e non sia imbranata come me a disegnare!]: visto che anche negli ultimi post si parla delle difficoltà nel chiedere aiuto a causa del non sentirsi abbastanza malate, perchè non realizzare una infographic su questa tematica??!

Lexie

Anonimo ha detto...

Bel video! finalmente i DCA vengono presentati x quello che sono e x quello che la gente crede che siano...mi spiego:
sono stufa ma veramnete stufa di sentire che l'anoressia viene alla ragazzetta che una mattina si sveglia e decide di fare la modella!!!
Basta con sta storia ...non se ne può più!!!!
Io la modella non l'ho mai voluta fare...nè lavorare in tv o fare la velina e sposare un calciatore!!!
Sono sempre stata una ragazza brava-responsabile- affidabile- con la testa sulle spalle- educata!
...e pure magra, sportiva amante della vita all'aria aperta...
non ho mai avuto passione x vestiti sfilate trucchi e robe varie....e ironia della sorte
mi sono ammalata a 17 anni di anoressia!!!!
e ho convissuto con i giudizi della gente...i loro commenti...l'opinione pubblica che vede l'anoressica come la ragazzetta cretina che non vuole mangiare perchè vuole diventare modella!!!
non ne posso più di questa spada di damocle sulla coscienza!!!!davvero basta!
E' ora che la voce venga data a chi realmente ci è passato , a chi si è trovato a viivere questa "merda"...a chi come me è da ventanni che lotta quotidianmente x ritrovare se stessa e guarire definitivamente.
Per anni io nel mio paese sono stata considerata una scema...una che non capisce nulla ...una ragazzetta frivola che da importanza solo all'apparenza!!!
Io...che sono cresciuta con la frase inculcata dai miei " non dire o fare mai agli altri quello che non vuoi sia fatto a te"...e che mettendola in pratica si è resa conto che gli altri non la rispettano....che non ha mai avuto il coraggio di esprimere commenti sulle altre persone ...che proprio ai vestiti di marca non ha mai dato peso!!!
E' giusto????? no!!!!
Con questo non voglio presentarmi come la santa immacolata che ha sempre fatto tutto bene e giusto...ho fatto i miei errori e mi sono presa le mie cantonate...ho sbagliato come sbagliano tutti e in qualche modo avrò ferito anche io qualcunaltro...
Ma di una cosa sono sicura :NON SONO UN'OCA!!! ...e secondo la maggiorpate delle persone chi ha unDCA in qualche modo lo è!
Quindi ben vengano questi video informativi reali!!!!
brave a tutte e tre!
(scusate lo sfogo...ma mi ha fatto bene!)
P.S: mi piacerebbe qualche infographic sulle strategie di coping sane da mettere in pratica nel momento del bisogno!!!!

Raffa

Dolores ha detto...

bel video, una volta ancora ringrazio per questa diffusione di informazione e di supporto
Dolores

Anonimo ha detto...

ciao veggie! vorrei farti una domanda che non c'entra niente con il video che hai postato, né con la tua iniziativa. perdonami se utilizzo lo spazio dei commenti per farlo, ma si tratta di una questione che ho molto a cuore. da quanto ho letto nel blog, tu segui uno schema alimentare datoti da una dietista e volevo proprio chiederti: come ti regoli fuori casa, nei lunghi periodi? anche io sono ligia a uno schema stilato da un professionista e seguirlo in vacanza è stato relativamente semplice perché sono rimasta comunque in italia dove l'alimentazione bene o male è la stessa ovunque. a breve però partirò con l'erasmus per un anno in inghilterra e non nascondo che sono terrorizzata dall'idea di abbandonare questo schema. non voglio rinunciare a quest'esperienza per colpa della mia insicurezza e la mia psicoterapeuta mi appoggia nella scelta. però ho paura di essere allo sbando ANCHE con l'alimentazione, che sicuramente non potrò gestirmi come faccio qui. hai qualche consiglio? il tuo parere è diverso da quello di un professionista, perché ci sei passata e sai cosa significa... sentirmi dire "stai facendo un salto per tutto, e l'alimentazione è parte del salto. troverai il tuo nuovo equilibrio" è razionalmente giusto e infatti il salto lo faccio, però magari la tua esperienza o quella di altre ragazze nella mia situazione potrebbe essermi di ulteriore aiuto. ti ringrazio e colgo l'occasione per farti i miei complimenti per la gestione di questa pagina. sei d'esempio e di grande sostegno.

n.

Pulce ha detto...

Che bel video Veggie...
Non l avevo mai visto. È stato un bel pensiero condividerlo sul tuo blog.

È bella l iniziativa di creare infographic, è un'idea particolare come tutte le tue! Proverò a fare qualcosa, e poi ti invio... lo faccio il prima possibile!

Veggie ha detto...

@ Mara – Credo che tu ne sia molto più capace di quel che credi… e, in ogni caso, provare non costa niente!... Comunque, se ti va di lasciarmi delle idee, tutto è benaccetto!... Grazie mille per quello che hai scritto a proposito del video, mi fa piacere!... ^__^

@ Viellina – Grazie, Viellina… Sapere che chi c’è passato condivide, è molto importante!...

@ Anonimo (29 Agosto 2014, ore 17.08) – Direi che con una infographic del genere, l’ironia nei confronti di chi pensa che sia così meraviglioso avere in DCA sarebbe graffiante!... Se ce la fai a realizzarla e a mandarmela, la pubblico in pole-position sul post che realizzerò in merito alle nostre infographics!...

@ Killer – Thanks!... Spero proprio che vorrai realizzare la tua infographic… mi farebbe molto piacere poterla vedere e condividere qui sul blog!...

@ Raki - Grazie Raki... è quello che spero anch'io...!
@ Wolfie - Ma infatti dobbiamo realizzare delle INFOgraphic, non dei capolavori della pittura... E, perciò, non vedo l'ora di vedere quello che sarai capace di realizzare e che, a prescindere dalla mera qualità artistica, so per certo sarà bellissimo... Grazie a te...

@ Anonima (31 Agosto 2014, ore 00.22) – Ciao!... Contattami all’indirizzo e-mail veggie.any@gmail.com , e risponderò a tutte le tue domande in merito al mio percorso professionale… Perdonami se non lo faccio qui, ma questo è un blog pubblico e determinate cose relative alla mia vita privata preferisco non siano accessibili a chiunque. Nessun problema a raccontarti la mia esperienza professionale, ma preferisco farlo in separata sede, per cui… aspetto una tua mail!...

@ Anais – Grazie Anais… mi fa davvero piacere che tu abbia appressato il video!...

@ Audrey - Grazie per le tue parole... Ognuna vive la malattia a modo proprio e in modo isolato, il che può inevitabilmente trasmettere una sensazione di solitudine, ma... no, non siamo sole. Possiamo supportarci a vicenda nel combattere... Ti abbraccio...
@ Jonny - Okay, ci provo... Non ti assicuro nulla sul risultato, ma un tentativo lo faccio... Grazie per il retweet del video!...
@ Connie - Non devi scusarti di niente, anzi, grazie per lo spunto sull'infographic!... Cercherò senz'altro di realizzare qualcosa sulla base della tua idea, perchè mi piace molto!... Grazie per il tuo contributo... e grazie anche per ciò che hai scritto a proposito del video!...

@ Lexie - Provvederò alla realizzazione... effettivamente è un'ottima idea!... Grazie!...

Veggie ha detto...

@ Raffa - Cara Raffa, non devi chiedere scusa di niente, figurati... hai perfettamente ragione: quello dell'anoressia come malattia che arriva per "colpa" della moda e delle modelle è un luogo comune del tutto falso che andrebbe assolutamente sfatato. Di tutte le persone malate con DCA con cui ho avuto a che fare, NESSUNA voleva lavorare come modella. Non credo che sia un caso... Penso che questo luogo comune diffuso tra la gente derivi dall'erronea informazione in merito a questa malattia che viene veicolata dai mass-media... laddove l'associazione tra anoressia e modelle pare scontata, quando invece noi che l'abbiamo vissuta sulla nostra pelle sappiamo che si tratta di 2 cose completamente a se stanti... Ma certo che tu non sei perfetta... sei un essere umano, e in quanto tale, è ovvio che sia così... avrai senz'altro i tuoi pregi e i tuoi difetti, come tutte noi, ed avrai fatto le tue cose giuste e i tuoi errori, come tutte noi... Ma questo non ha NIENTE a che vedere con l'anoressia, checché ne dica la gente che parla solo perché ha la bocca, o checché ne dicano i falsi cliché che in TV si ostinano a ripetere...
P.S.= Ti ringrazio per l'infographic che mi hai mandato... Come puoi vedere dai commenti di chi ha scritto prima di te, non sei la sola a chiedere un'infographic sulle strategie di coping... Ergo, prometto che realizzerò qualcosa al riguardo!...

@ Dolores - Grazie a te per le tue parole, e per essere sempre qui a leggere il mio blog...!

@ N. - Ciao N., innanzitutto grazie per quello che hai scritto a proposito del mio blog, mi ha fatto molto piacere leggere le tue parole... Rispondo alla tua domanda un po' a naso perché, sinceramente, personalmente non mi sono mai trovata nella situazione che descrivi... Ho fatto, sì, degli stages lavorativi (da anni lavoro come istruttrice ed arbitro di karate) che mi hanno portata lontana da casa per alcuni mesi, però in queste occasioni vivevo comunque in un appartamento messo a disposizione dal C.O.N.I. ai suoi dipendenti, per cui mi facevo la spesa al supermercato autonomamente, e continuavo dunque ovviamente a seguire il mio schema alimentare. Tu sai già quale sarà la tua sistemazione durante l'anno di Erasmus?... Perché se si tratta per l'appunto di un appartamento, in cui hai la tua cucina a disposizione, puoi tranquillamente continuare a seguire il tuo "equilibrio alimentare" senza problemi. Se invece si tratta di un "albergo" (perdonami il termine inadatto, appunto virgolettato... intendo dire, un ambiente tipo college, dove c'è una mensa e non sei tu a cucinare... non so se esista una parola precisa per definirlo... forse campus??...), allora ti devi organizzare diversamente. A me una situazione del genere è capitata una singola volta, e comunque per una sola settimana (Estate 2011, vacanza con i miei amici, alloggiavamo ovviamente in un hotel), quindi non è comparabile con quello che mi dici tu… Comunque, personalmente mi sono organizzata così: sono andata a parlare con i cuochi dell'hotel, gli ho fornito una copia del mio "equilibrio alimentare" e gli ho chiesto se, sui vari cibi presenti nel menù giornaliero dell'hotel, mi facevano le porzioni sulla base di quanto prescritto dal mio "equilibrio alimentare". Così, anche fuori di casa, e anche in una situazione in cui non ero io a cucinare, ho potuto ugualmente seguire il mio equilibrio alimentare. Questa è solo una possibilità, ovviamente... e se qualcun'altra lettrice di questo blog ha qualcos'altro da suggerire, ben venga!... Discorsi sull'alimentazione a parte, secondo me fai benissimo a viverti quest'esperienza dell'Erasmus: credo che nella vita occasioni del genere, quando se ne ha la possibilità, siano da cogliere al volo!... Perciò... in bocca al lupo!

@ Pulce – Grazie mille per le tue parole… aspetto la tua infographic, allora… Grazie in anticipo!...

Euridice ha detto...

Il video mi ha commossa, davvero. Mi hai trasmesso un'emozione fortissima nonostante l'acconciatura poco credibile :)
Anche se forse non dovremmo essere noi a guardare questi video, o non solo, ma tutte le persone che ancora oggi sono convinte che l'anoressia sia uno sfizio da ragazzine viziate, che si dimagrisca per diventare come le modelle e sciocchezze varie. Mi sono immedesimata moltissimo nelle vostre parole e mi sono tornati alla mente alcuni episodi della malattia, nonché una delle motivazioni frivole per cui avevo deciso di smettere di digiunare: tornare a ballare con le mie amiche senza svenire dopo due canzoni. Come cantare una canzone fino alla fine o fare l'amore per un'ora di seguito, sono le frivolezze che trasformano l'esistenza in vita, e fai bene a ricordarlo sempre nel tuo preziossimo blog.
Un bacio!

Veggie ha detto...

@ Euridice – Grazie per quello che hai scritto a proposito del video… ma come, l’acconciatura è il mio punto forte!... No, scherzi a parte… Hai ragione quando scrivi che sarebbe meglio se video del genere non venissero guardati solo da chi ha un DCA, ma anche da chi ha la testa zeppa di preconcetti su queste malattie… è che, paradossalmente, chi già parte con una mentalità aperta, non si fa problemi a ricercare info sui DCA, e quindi magari può incocciare in questo video… chi invece pensa appunto che sia una malattia da ragazzine, nella sua presunzione è talmente convinto dei propri luoghi comuni che neanche si metterà a cercare ciò che glieli potrebbe sconfermare…

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.