Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

martedì 18 agosto 2009

Apprezza l'oggi

Apprezza l’oggi. Apprezza la vita. Se l’anoressia ti sta facendo vivere un momento in cui non riesci ad apprezzare il mondo, prova ad apprezzare le piccole cose che ti circondano. Non sarà molto, ma è pur sempre un inizio.

Non lasciare che gli altri ti buttino giù di morale: c’è sempre qualcosa che può farsi apprezzare nella vita. Può essere la bellezza di una giornata di sole, una risata con la tua famiglia, un pomeriggio trascorso a chiacchierare con la tua migliore amica…
Chiediti qual è la cosa che puoi apprezzare di oggi. E cercala finché non la troverai. Perchè una cosa che puoi apprezzare, fosse anche una soltanto, c’è.

Cercala. Trovala. Abbracciala.

Le cose da apprezzare ci sono sempre intorno, sta solo a noi il decidere di vederle o di ignorarle. Decidi di aprire gli occhi. Accetta che possano esserci delle contrarietà, ma non permettere che queste ti facciano dimenticare quanto di positivo c’è nella vita.

Combattere l’anoressia è un ottimo modo per apprezzare l’oggi.
Apprezza l’oggi. Perché è solo oggi che hai l’occasione di vivere questa giornata.

22 commenti:

Victim Of My Desire ha detto...

scusa la sincerità ma..
ci sono MOMENTI in cui guardare quanto è bello il mondo intorno mi fa sentire ancora piu fuori posto..

Victim Of My Desire ha detto...

...forse perchè non guardo cn gli occhi giusti..

Michiamomari, e ha detto...

GIA'. Dico "già" a Veggie, a proposito di questo post, e anche del commento che mi ha lasciato sulle metamorfosi: è proprio così; cambiano un po' ogni giorno.. a volte nn ci accorgiamo QUANTO... lei- la metamorfosi- ci stupirà, magari all'improvviso, tutta in una volta..
è un po' così cn tutto forse... sia nel bene, sia nel MALE..
GIA', vorrei dire, anche a Victim of my Desire... gli "occhi" cn cui si guarda sono importanti.. ma quante cose sono gli occhi! ...il modo, ma anche lo stato d'animo, ma anche le aspettative, ma anche quello che si vorrebbe vedere, ma anche... ma anche... chissà qte altre cose. MA ANCHE, si può scegliere, un giorno, di guardare cn occhi NUOVI. Di ri-NASCERE. E come si fa? bo.. cominciamo a decidere che LO VOGLIAMO.. scommettiamo che poi si scopre COME?

Annarita ha detto...

Brava Veggie! Un'esortazione intelligente e concreta. Il senso della vita è nella vita stessa...ed è apprezzando le piccole cose che si prende gusto ad essa.

Combattere l'anoressia oggi è un modo per apprezzare la vita.

Ti abbraccio, piccola, generosa e infaticabile ragazza:)

Tsuyoi ha detto...

Proprio oggi ho raggiunto l'apice del mio stato ormai quasi catatonico, in cui non c'entra l'immobilità raggiunta col ritorno a casa dalle vacanze e con la pausa prima di tornare a dover studiare, e ci riflettevo stasera. Il problema che non traspare dalle tue parole - non per omissione volontaria, ovvio, forse neanche ti è saltato alla mente o forse ne hai parlato e sono distratta io, cosa che succede spesso - è che, se anche si vuole cercare e trovare un senso in quel che abbiamo intorno, non ce la si fa. Forse è vero che sono i buoni propositi a mancare in partenza, che se uno ne avesse la volontà riuscirebbe a trovare significativo anche il suono di una cicala o il volo di un uccello -- ma non ce la si fa, a volte. E io continuo a marchiarmi di indolenza, vittimismo ed inutilità, mentre tutto scorre e io non posso farci niente.

Balua ha detto...

.. oggi mi ci voleva questo memento..


GRAZIE

Evaluna77 ha detto...

Abbiamo tante cose belle che ci circondano..dobbiamo solo imparare a vederle..
Un abbraccio.
Pachucha.

Musidora ha detto...

Esatto! Io a volte penso che in fondo ci siano cose ben più esaltanti nella vita della mia vita... Della mia vita incasinata dai problemi con il cibo! Quindi metto da parte me stessa letteralmente perchè voglio immergermi in altro che non sia il mio io corroso, forse anche così non va bene, perchè bisogna sempre tenere in attenzione se stessi, ma quando l'unica attenzione che ci si riesce a dare è negativa questa è una soluzione che permette di vivere una giornata senza soccombere... Sono felice che sei tornata a scrivere, ma anche prendersi periodi di pausa è giusto ;)
ciao, baci

M.

sorridente ha detto...

Sono quasi le stesse parole che un mio amico non si stanca mai di ripetermi: quando ti senti giù, quando sembra che niente abbia valore, quando ti senti troppo sola per riuscire ad andare avanti, guardati intorno e pensa a quante cose ci sono per le quali valga la pena vivere: anche solo un fiore, la risata di un bambino, una canzone, un bel libro.
A volte ci si lascia prendere dallo sconforto e non ci rendiamo conto che vale SEMPRE la pena di lottare e di andare avanti.

Shea~*wannabeaSG* ha detto...

Perché quest'odio verso me stessa? Per un semplicissimo motivo: non ho niente da perdere. Ti ringrazio per esserti preoccupata per me ma è inutile combattere per qualcosa che non c'è. Ti sembrerò sciocca ma è così... Ho già combattuto una volta, ottenendo solo di star peggio! Meglio lasciar correre. P.S.: Poco tempo fa capitai per sbaglio sui tuoi video su YouTube, sono molto belli, specie quello su Emma.

Enigma ha detto...

è vero! a volte siamo talmente presi dai nostri problemi, dal passato, o dal futuro.. che non riusciamo ad apprezzare veramente ciò che stiamo realmente facendo in quel momento!nei momenti bui poi è come se avessimo dei paraocchi.. diventa impossibile cogliere la bellezza nelle piccole cose.. oppure, come dice victim,o tsuoy, a volte ci si sente ancor più inadeguate, non ce la si fa..e diventa tutto più deprimente! Apprezzare le piccole cose è fondamentale per apprezzare la vita... oggi, ad esempio, mi sono alzata presto per andare a vedere l'alba sulla spiaggia! che spettacolo :-) ottimo per iniziare bene la giornata! un bacio

irene ha detto...

ciao!
hai ragione "c’è sempre qualcosa che può farsi apprezzare nella vita.."io ho cominciato proprio guardando le piccole cose,e una delle tante è stata accorgermi che in questa lotta infinita non siamo sole.Bisogna lasciarsi aiutare,per quanto possa risultare difficile.
un bacione.
Irene

Ilaria ha detto...

Eeeh!!! magari fosse semplice :)
io poi, sono una che tendenzialmente "apprezza l'ieri"... vale a dire che guardo indietro e ho rimorsi, rimpianti e simili per non aver fatto abbastanza o per aver fatto troppo... il tempo passa e sono sempre indietro di qualche giorno per rendermi conto che la vita è nel presente.
Cercherò di seguire il tuo consiglio, ma chère.
Baci

Pupottina ha detto...

è vero...
troppo spesso non apprezziamo quello che abbiamo ...

BIANCA ha detto...

Nei MOMENTI NO, è molto difficile guardare il lato positivo... anche se c'è SEMPRE e in TUTTO!
Non sono SBAGLIATI i nostri occhi, ma l'impulso cerebrale legato ad essi. Dobbiamo IMPARARE a vedere le cose e le situazioni belle che ci circondano!(Vale anche per me)
Baci
Bianca

Veggie ha detto...

@ Victim Of My Desire – E perché mai dovresti chiedermi scusa? Hai fatto bene a scrivere quel che ti sentivi, invece… Anche se penso che tu ti sia già risposta da sola nel tuo secondo commento… Il mondo è un posto incasinatissimo, completamente pazzoide, ed oggetto d’interpretazione assolutamente soggettiva… Tu non potrai mai essere fuori posto fintanto che ti ritaglierai il tuo spazio… sarai fuori posto solo quando tu per prima ti chiamerai fuori… Certo, guardare a noi stesse come al “calimero” della situazione è molto più facile che cercare di aprire gli occhi ed affrontare la vita… Ma la cosa più facile, purtroppo, non è mai quella più giusta… Finche non ti decidi a mettercelo tu, quel “bello”, non lo troverai mai… Ed è arrivato il momento di farlo, che ne dici?!...

@ Michiamomari – Sicuramente sapere ciò che si vuole è un primo passo per ottenerlo… perché chi ha un “perché” per fare qualcosa, finisce poi per scoprire anche il “come” farla… E’ la vita che ci apre gli occhi, giorno dopo giorno, volenti o nolenti… si comincia a vedere… Però, bisogna volerlo, sì. “Solo” questo. Volerlo con tutte noi stesse… perché siamo noi a disegnare la realtà che ci circonda e a decidere come prendere tutto ciò che la vita ci pone davanti…

@ Annarita – Le grandi cose chi non le sogna… Ma poi non si concretizzano mai… e questo rischia di farci star male… Meglio, allora, cercare di puntare lo sguardo sulle piccole cose… che, nel loro, sono quelle che rendono la vita degna di essere vissuta…

@ Tsuyoi – No, non è che non PUOI farci niente. È diverso. È che non VUOI farci niente. Tu stessa ammetti di marchiarti di indolenza, vittimismo e inutilità… dove ti ha portato tutto questo? Stai bene, adesso? No. E allora, rompi il circolo vizioso… salta fuori dal cerchio che ti sei disegnata intorno ai piedi. Niente cambierà nella tua vita, se non sarai tu a cambiare… inutile sperare che le cose cambino da sole, perché non lo faranno, se non siamo noi a cambiare e a cambiarle… Il senso non c’è finché non siamo noi a decidere di volerlo dare… e a decidere QUALE senso voler dare…
Sai come ho cominciato io? Ho cominciato la sera, prima di andare a letto, chiedendomi ogni volta: qual è stata la cosa positiva di oggi?... E sforzandomi ogni sera di trovarla… All’inizio era difficile, perché c’erano giorni in cui di positivo non ci vedevo proprio niente… ma, a poco a poco, ho imparato a concentrarmi sulle piccole cose… e allora mi sono accorta che, sì, ogni giorno c’è tanto di positivo… basta solo volerlo scovare e vedere…

@ Balua – Grazie a te per le tue parole, cara… ^__^

@ Pachucha (Evaluna77) – Hai perfettamente ragione… Forse dovremo chiudere un po’ di più quegli occhi che abbiamo in mezzo alla faccia, ed aprire lo sguardo della mente…

@ Musidora – Penso che la cosa migliore da fare sarebbe cercare di trovare un compromesso… né una focalizzazione univoca su noi stesse e i nostri problemi, né un annullamento di noi stesse… Come al solito, trovare l’equilibrio è però sempre la cosa più difficile… Sebbene penso fare cose che troviamo stimolanti per noi stesse, e che ci permettano di mettere da parte per un po’ certi pensieri ossessivi, non possa che far bene… Perché più ci si concentra su una cosa, più la alimentiamo… così, perciò, spostarne l’attenzione mettendola su altre cose meno distruttive, è certo un importante primo passo per costruire qualcosa di positivo per noi stesse…
P.S.= “Tornata a scrivere” non proprio… diciamo “Continuo a scrivere a sbalzi”… Ma mi han detto che dai primi di Settembre l’abbonamento all’ADSL sarà ripristinato, quindi potrò tornare a postare con regolarità…

@ sorridente – Purtroppo l’autocommiserazione è una brutta bestia… a volte, ci si casca… Ma io quoto in pieno il tuo amico: ascoltalo, perché è un saggio! Mai mollare… sempre andare avanti…

Veggie ha detto...

@ Shea – Innanzitutto, niente ringraziamenti… Anche perché lo so che TU non vuoi la MIA preoccupazione… Tu stai cercando di destare la preoccupazione (= l’attenzione) di chi ti circonda, non certo di una sconosciuta del vasto mondo del WEB… E, credimi, se potessi far aprire gli occhi su quanto stai male alle persone che ti circondano, sarei già lì a farlo… Purtroppo non posso… Posso solo tenderti la mia mano e dirti che, se hai voglia, puoi afferrarla… Io non la tirerò indietro…
Rispondendo alle tue parole… Se sei così convinta di non aver niente da perdere è proprio perché, paradossalmente, hai TUTTO da perdere… Se veramente non avessi niente da perdere, non perderesti tempo ad odiarti e a farti del male, tanto, a che servirebbe?, hai già perso tutto, peggio di così… E invece, se ancora stringi, significa che, al contrario, senti di aver qualcosa da perdere eccome… ma anche tanto!... Ed è assolutamente giusto che sia così… Perché, Shea, se molli hai veramente un casino da perdere… Non sei affatto sciocca, ci mancherebbe, sei semplicemente una ragazza che ha fatto un tentativo e le è andata male… Ma allora, prova a riflettere su questo tentativo… Eri davvero completamente e totalmente motivata?... Può darsi benissimo che in questo tentativo tu abbia trovato le persone sbagliate… Ma, Shea, è UN tentativo! Capisci cosa intendo? UNO. Uno solo. Se ci fossi riuscita così, al primo e unico tentativo, giuro che sarei venuta lì da te e ti avrei fatto una statua!... Combattere non è un qualcosa che si tenta una volta… è un qualcosa che si rinnova giorno dopo giorno… ritrovandosi con il culo per terra millemila volte, affiancandoci alle persone sbagliate millemila volte… Ma senza mai perdere la voglia di tentare e di farcela… perché, in fin dei conti, dipende tutto solo da noi… So che l’idea di fare un 2° tentativo probabilmente in questo momento ti spaventa perché temi che possa andare come il 1°, se non peggio… Ma se il tentativo non lo fai neanche, come fai ad essere sicura che non possa invece andare meglio?!?...

@ Enigma – Hai visto l’alba, che bello!! E’ davvero un modo meraviglioso per iniziare la giornata… Un piccolo momento di magia quotidiana… Purtroppo, nei momenti più difficili, è facile autocommiserarsi e cadere vittime della disperazione e del pensiero che tutto è più grande di noi e non ce la potremo mai fare… credo questo capiti a chiunque… Però bisogna trovare dentro di noi la forza per reagire, per continuare a guardarci intorno senza sprofondare dentro il nostro dolore… Come dice una delle “frasi positive” che preferisco: “Il passato è storia, il futuro è mistero, solo l’oggi è un dono: ecco perché lo chiamiamo Il Presente”… e io voglio imparare a credere che sia davvero così…

@ Irene – Sono pienamente d’accordo con te… E questo, l’accorgersi che non siamo sole, non è una piccola cosa… è una cosa molto importante… Perché più siamo a combatter per un obiettivo comune, più la nostra forza risulta accresciuta… Credo che farsi aiutare sia una delle cose più difficili che ci siano… ma è anche segno di responsabilità, coraggio ed intelligenza…
Un abbraccio forte forte…

@ Ilaria – Penso che sia inevitabile guardarsi alle spalle e rimproverarsi per tutte le cose non fatte o non dette… Però non dobbiamo permettere a ciò che è stato di condizionare il nostro presente… anche perché i rimpianti c’impediscono di goderci quello che di bello oggi come oggi la vita ci potrebbe offrire… Quel che è stato è stato, e per quanto possiamo desiderarlo, non si può cambiare… Possiamo solo cercare di costruire un futuro migliore… e per costruire il futuro si parte proprio dal presente, dall’oggi…

@ Pupottina – … ma, a poco a poco, possiamo imparare a farlo! E a vedere che c’è molto più di quel che sembra…

@ Bianca – Quando le cose vanno storte è sempre difficile trovare il lato positivo… Eppure è proprio in questi momenti che dovremmo sforzarci di farlo… Perché c’è… basta solo cercare di coglierlo…

Squilibrato ha detto...

L'anoressia e non solo per quello. Sono le piccole cose a fare una grande cosa.

Veggie ha detto...

@ Squilibrato - Sì, è sempre così... dovremo imparare a capirlo... ed ad apprezzarlo...

ludovica90 ha detto...

E' assolutamente vero quello che hai scritto. Quanto le più piccole e insignificanti cose possano risollevarci da un dolore assai più grande e profondo. Certo, a volte questo "bello" è davvero difficile da trovare in un mondo come il nostro, pieno di ingiustizia e "bruttezza" morale. Allora non ci resta che crearlo: facendo ciò che più ci piace, stando con le persone che amiamo, dedicando un po' di tempo a noi stessi/e. Grazie, Veggie, per darmi sempre magnifici spunti di riflessione. Un bacio.

silvia ha detto...

é proprio vero: a volte si dimentica che il presente è tutto e solo ciò che abbiamo...

Veggie ha detto...

@ Ludovica90 - Grazie a te per le tue parole... Cerca sempre il bello intorno e dentro a te senza il timore di non trovarlo... perchè ce n'è molto più di quel che credi...

@ Silvia – Capita molto spesso, purtroppo, perché si vive proiettate in un futuro che creiamo con gli occhi della mente migliore e fronte di un presente che sembra non essere soddisfacente… ma forse basterebbe solo fare del nostro meglio per scoprire un po’ di bello in ogni giorno che stiamo vivendo… Solo così il futuro non ci lascerebbe mai deluse…

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.