Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

venerdì 13 febbraio 2009

Side by side

Mi piace tantissimo questa immagine, perchè penso descriva perfettamente il percorso che tutte noi in questo momento stiamo facendo...

Una accanto all'altra, aiutandoci a vicenda, mano nella mano, lontane eppure vicine, unite nella nostra comune lotta, continuiamo a camminare tutte insieme senza lasciare mai la presa.


















Ricordatevi sempre che è facile tagliare uno per uno mille fili, ma è praticamente impossibile tagliarli se essi sono intrecciati tra di loro, in un'unica corda...

30 commenti:

sorridente ha detto...

A volte fa bene solo pensare che non siamo soli, che da qualche parte c'è qualcuno che pensa a noi, ci fa stare meglio... E nella foto vedere che qualcuno ci cammina accanto dandoci equilibrio è una bella sensazione di forza, sicurezza, calore...
Buon weekend, un bacione.

Mel... ha detto...

Grazie veggie per i consigli che mi hai dato nel post precedente.
L'idea di leggere un libro del genere in realtà mi era venuta già da tempo ma non sapevo quale leggere.
Poi guardando quell'intervista lei mi ha colpito e ho deciso per quello.
Il fatto di farlo leggere a loro in effetti ci devo pensare meglio, era un'idea, ma come tutte le idee bisogna ragionarci meglio sopra...
Cercherò di essere sia coinvolta che critica leggendolo. Te lo prometto.
Fortunatamente da qualche anno sono più critica sulle cose, ci ragiono un pò prima di fare qualcosa.

Grazie che mi aiuti a ragionare su tante cose ...

TI VOGLIO BENE ...
SEMPRE INSIEME ...
TI TENGO LA MANO...

Anonimo ha detto...

a volte penso che sarebbe bellissimo fare una manifestazione e scendere in piazza tutte insieme... i DCA sono un mostro contro cui combattono sempre più persone... saremmo un esercito...

Anonimo ha detto...

il commento precedente è mio... :)
martiill

Anonimo ha detto...

spesso vi invidio... perkè nn riesco ad avere il coraggio di essere parte della corda... nonostante sappia quanto stia sbagliando la paura mi porta a rifiutare gli aiuti e a rinnegare le vostre splendide parole...

Pupottina ha detto...

i sequel di horror in casa di Pupottina... coincidono con l'apputamento fisso del martedì sera...

Pupottina ha detto...

l'unione fa la forza!

buon weekend... non lo so se sei fidanzata....ma spero che anche per te sia un weekend romantico

^______________^

Vele/Ivy ha detto...

Davvero molto romantica e piena di speranza come immagine!

Ilaria ha detto...

come stai facendo?
Io... sto male... i miei nn sanno niente... gli amici... non c sono gli amici. L'unica vera amica che ho se ne sta andando, o forse se n'è già andata. Dice che non mi vuole vedere distrutta. Io mi vedo così male... così sbagliata... e Ana è l'unica strada credo... ma anche lei sta iniziando a fare male dentro...

Duccia ha detto...

Camminiamo fianco a fianco, ognuno percorrendo il proprio binario... E' stretto, scivoloso, cadere è facile... Ma ho la tua mano stretta nella mia, sei tu che mi aiuti a mantenere l'equilibrio... Sei tu che mi aiuti a rialzarmi da terra... Ed io faccio lo stesso per te...Io e te... Side by side... We'll find our way...

frufrupina ha detto...

Ciao stupenda...bellissimo post,molto profonda è piena di significato questa foto.La mano Amica che non ti lascia mai sola/o...quella mano che ci tiene sempre sollevati per non cedere...quella mano per rialzarci quando non riusciamo ad alzarci...quella mano che...ci stringe forte per darci il giusto equilibrio e coraggio di non mollare mai...di avere la forza di andare avanti...di lottare...di credere che domani sarai una nuova anima...un nuovo sole...una mano Amica è colei/u che ti fà spiccare il volo là dove non riesci ad aprire le tue ali....Veggie,tesoro tu sei quella grande mano,dove racchiude la più grande umiltà e forza d'animo di aiutare queste favolose fanciulle...sei unica...gioia stò un pò in pensiero per Ilaria,una ragazza che ha lasciato un commento qui da te,dalle sue frasi noto che ha bisogno di aiuto...ti prego fami sapere...bacioni.Ti voglio bene.

Anonimo ha detto...

Uniti possiamo vincere le nostre battaglie :-)
Grazie degli auguri...
Pachucha.

frufrupina ha detto...

Ciao gioia...voglio augurare a tutte e te compresa,un augurio sincero per questo splendido giorno...dedicato all'amore...auguri a tutte e a te in particolar modo.Bacioni.

Fluette ha detto...

Ciao.
concordo pienamente con quello che hai scritto.Grazie per la bella immagine.
Ciao Fluette

MyLastDance ha detto...

Mi piace tanto quest'immagine :)
Vedo quei binari che potrebbero dividere, ma due persone che realmente restano legate non lasciano che il corso degli eventi le separino. Così l'affetto, l'amicizia sono più forti di quei binari, degli ostacoli. Side by Side, empatia, immedesimarsi nell'altro non solo nei momenti di gioia, ma anche e soprattutto negli attimi di sconforto. Sono periodi in cui le speranze vengono meno, e quasi svaniscono come il fumo di una sigaretta che brucia gli occhi quando li sfiora. Penetra poi, e gli occhi diventano rossi, lucidi, poi per difesa si chiudono. Io per paura e difesa li chiudo, come giustamente hai detto tu nell'ultimo commento. L'amicizia che ho trovato qui e su Splinder mi sta aiutando molto a non tenerli sempre chiusi: mi state tutte aiutando a trovare nuovamente la voglia di credere nell'amicizia, che credevo ormai inesistente. Mi date forza, e tu soprattutto, riesci a cogliere l'essenza di ciò che esprimo a volte con troppi giri di parole o metafore. Side BY Side per non lasciarsi andare. Side by Side per combattere insieme. Io ci sono, anche se ho qualche fissazione un pò "malata", ma ci sono! Ho dato un'occhiata al video di cui mi avevi parlato sul tuo blog, e lo trovo davvero emozionante. Le parole, la musica, le vostre foto... Potrei tornare indietro, in fondo ho percorso tanta strada, ma la strada sarebbe meno lunga, solo che la mia mente e il mio cuore mi dicono di continuare in quel tunnel. Ma sono qui, ugualmente. Ci sono, forse non convinta di porre rimedio, ma trovo conforto e rifugio tra tutte voi. Grazie Veggie :) Ti auguro di trascorrere una splendida giornata di sole fuori, ma soprattutto TANTO SOLE DENTRO !

Elena ha detto...

Le parole sono inutili.


<3

Ilaria ha detto...

si può "aiutarsi da soli"? vorrei solo vedermi come gli altri mi vedono... vorrei essere anche io come tutti... le parole del post sono bellissime... io non ho la forza di combattere. Mi lascio trascinare dalla corrente. Sola.

Veggie ha detto...

@ Sorridente – Sì, è importante sapere che non siamo sole… Perché l’anoressia è un qualcosa che tende tantissimo ad isolare… E che per questo, erroneamente, ci fa sentire uniche e speciali, inarrivabili… Ma quando tutto questo crolla… allora è importante non rinchiudersi in se stesse, ma sapere che siamo in tante a lottare e che, proprio per questo, proprio perché abbiamo vissuto tutte lo stesso inferno, possiamo aiutarci a vicenda contro queste fiamme… Siamo davvero più forti e più sicure e più equilibrate se camminiamo insieme…

@ Mel – Grazie a te per le tue parole, piuttosto… Sono contenta che i miei consigli possano esserti stati utili… Se senti che questo è il momento giusto, non esitare e dacci dentro con la lettura. E ricordati che se l’anoressia non ti ha distrutta, adesso puoi utilizzarla come arma a tua disposizione per fortificarti…a partire, per l’appunto, dal leggere le parole di chi l’ha passata e sta combattendo come noi, oltre che quelle del mio blog, ovviamente… Come vedi, in realtà eri già pronta da un pezzo a leggere qualcosa sull’anoressia… stavi già leggendo il mio blog fin dall’inizio… Mi sei sempre stata vicina… (e non sai quanto io ti sia grata per questo…)… E adesso è giusto che sia arrivato il momento di leggere qualcosa di “cartaceo”. Penso che inevitabilmente sarai coinvolta da quello che leggerai… perché, in un certo qual modo, è comunque un “frammento” di te… L’importante è che non ti fissi su certe idee che potrebbero farti fare passi indietro… capisci cosa intendo, no?!... Scusami se posso apparire iperprotettiva… E’ che ti voglio bene e ho paura per te e non vorrei che ti accadesse qualcosa di spiacevole mai mai mai più…
TI VOGLIO BENE ANCH’IO…
SEMPRE INSIEME, PER SEMPRE PER SEMPRE…
LA MIA MANO E’ STRETTA NELLA TUA…
NON TI LASCIO… NON TI LASCERO’ MAI…

@ martiill – Mi hai letto nella mente, bellissima… Sarebbe una cosa meravigliosa, davvero… Saremmo sì, un esercito… Un esercito di meravigliose guerriere della luce… E, tutte insieme, questa battaglia la potremmo vincere… Perché continuando a combattere fianco a fianco giorno dopo giorno, stando tutte insieme, potremo davvero fare la differenza le une per le alte… e continuare a tenere a bada l’anoressia… perché non c’è mostro così orribile che non possiamo quietare, se rimaniamo tutte unite… side by side…

@ Anonima – Non devi invidiarci… perché tu potresti benissimo essere parte di questa corda… se solo lo desideri… Lo so che ci sono momenti in cui sembra che nessuno possa aiutarci, che non ci siano alternative al nostro dolore, che il resto del mondo sia lontano anni-luce… Lo so perché ci sono passata anch’io… Ma ti assicuro che non c’è notte così lunga da non permettere al sole di sorgere di nuovo… Sappi che le mie mani sono tese. E non soltanto le mie. Io qualsiasi momento tu le voglia afferrare, sono qui. Non le tirerò mai indietro. Sto qui e ti aspetto… la pazienza in questo non mi manca, perché ne ho dovuta avere così tanta per aspettare me stessa… perciò, sto qui e ti aspetto… e ti aspetto… e ti aspetto ancora… Aspetto il momento in cui sarai pronta, il momento in cui avrai trovato il coraggio, la volontà, la forza di chiedere aiuto ad alta voce… anche se, lasciando questo commento, credo che tu un primo passo lo abbia già fatto… E io sono qui che ti aspetto per tutti gli altri… Tenersi in piedi all’inizio è difficile, non devi farlo da sola… lascia che possa afferrare la tua mano e tenerti in piedi insieme a me… E non ti preoccupare… io ti aspetto… ti aspetterò sempre… dovessi entrare in altre 10, 100, 1000 vite, sarò sempre qui ad aspettarti…

@ Pupottina – L’unione fa la forza… puoi dirlo forte!! E più siamo, più forte possiamo combattere… Sempre, sempre…

@ Vele/Ivy – Speranza, sì… E’ proprio quella che desidero riuscire a dare… a tutte quante… anche a te, bellissima…

@ Ilaria – Sto lottando. Sto cercando di capire quello che sono e che voglio veramente, e sto mettendo tutta me stessa per ottenerlo. Nient’altro che forza di volontà e desidero di riuscire ad aiutare le altre. Nessuna formula magica, nessun potere speciale, solo tanto olio di gomito, tante ricadute, tanti lividi… Continuando però sempre a rialzarmi… però è l’unico modo per uscirne… l’unico modo per vedere la luce: aprire gli occhi… E anche tu puoi iniziare a combattere esattamente come me e come tutte le alte ragazze… perché se ce la faccio io, che non sono proprio niente di che, allora davvero che la può fare chiunque… quindi ce la puoi fare benissimo anche TU!! Non c’è niente di sbagliato in te… sei l’unica a vederti così… tutti ti vorrebbero bene se solo tu glielo consentirti… perciò, non odiarti… Inizia a combattere per te stessa, e non più contro te stessa… Parlane con chi ti è vicino, fatti aiutare… Fa paura, lo so, terrorizza… ma ci vuole tanto coraggio per riconoscere di avere un problema… e ancora di più per chiedere aiuto… Ma davvero tutte le mani sono tese verso di te se solo tu decidi di afferrarle e di farti aiutare… Non lasciare che la tua amica scappi, rincorrila, dille che hai bisogno di lei, fatti ascoltare ed aiutare… Non c’è abisso così profondo da non poter risalire, te lo assicuro!... “Ana” non esiste… perché poi i vezzeggiativi cadono, e resta solo la malattia… Chiamiamo le cose col loro nome… Esiste l’anoressia… che non è una strada, ma un precipizio… Non caderci… Quel male che senti dentro adesso è nulla in confronto a quello che diventerà se continuerai ad andare in questa direzione… questa è una ferita che nella perseveranza piò solo aprirsi e sanguinare sempre di più… Non è la soluzione, è IL PROBLEMA… Ma tu hai ancora tutta la possibilità di lottare… Certo che ci si può aiutare da sole… Anzi… noi siamo le SOLE che possiamo aiutare noi stesse… Ma non siamo da sole… qui stiamo combattendo tutte insieme… Qui non sei sola… e puoi combattere anche tu… Puoi cambiare tutta la tua vita se solo lo desideri e inizi a lottare per farlo… è tutto nelle tue mani… dipende solo da te… Sappi che io ti sono vicina, e che se hai bisogno puoi scrivermi in qualsiasi momento… Sono con te, Ilaria… Ti sto tendendo la mano… Afferrala, ti prego. Non ti farò più cadere. Ti tirerò su. Te lo prometto.

@ Duccia – “Fianco a fianco, dall’interno verso l’esterno… come dici tu, al rovescio. In questo modo io sarò sempre lungo il fianco della tua vita e tu sarai sempre lungo il fianco della mia”… Oppure, come avrebbero detto le t.A.T.u., “You and I, holding thight, you and I gotta fight, you and I, side by side… You and I, for the rest of our lives…”

@ Frufrupina – Grazie per le tue parole tesoro… Mi illuminano sempre così tanto… E sono perfettamente d’accordo con te sul valore dell’amicizia e sull’importanza di tendere quella mano… Io non sono niente… Siete voi che siete tutto, siete così meravigliose… Grazie ancora per il tuo dolcissimo pensiero… credo che non ti ringrazierò mai abbastanza…

@ Pachucha – Sì, perché è proprio vero che l’unione fa la forza!! … E non devi ringraziarmi… ti auguro di continuare a combattere sempre con questa stessa grinta di adesso…

@ Fluette – Ciao Fluette, benarrivata!! Sono contenta che ti piaccia l’immagine e quello che ho scritto… Spero che vorrai unirti a noi in questa corda… Un abbraccio forte forte…

@ Elena – Proprio per questo ci sono le immagini… Ma anche se non le scrivi… Il tuo messaggio mi arriva lo stesso, sai?!... Grazie… Keep on fighting!!...

@ MyLastDance – I binari divergono perché abbastanza inevitabilmente la vita porta ciascuna di noi a fare un percorso proprio… ma questa divergenza può non essere infinita… si può arrivare al punto in cui i binari corrono paralleli… e allora ci si può tenere per mano mentre si cammina, perché si riesce a sfiorarci… Questo, secondo me, vuol dire amicizia… Stare vicine in ogni momento del bisogno… e allontanarsi quando l’altra ha necessità di stare sola… Capirsi in un’occhiata, in un gesto, senza bisogno di parole… Una mano da afferrare nel bene e nel male… qualcuno cui potersi affidare… Side by side per combattere insieme, sì… proprio quello che avevo in mente quando ho pubblicato quest’immagine… E lo so che tu ci sei… tu sei lì, su quel binario, e anch’io sono lì, nella traversina adiacente, che tengo la tua mano e non ti lascio… Sicuramente dentro di noi ci sarà sempre una parte un po’ “malata”… tutto quello che dobbiamo fare, perciò, è cercare di combatterla in maniera tale che non possa più avere la meglio su di noi… tacitare giorno dopo giorno quella vocina che sta nella nostra testa e che cerca di fregarci sussurrandoci le sue attraenti menzogne… Perché non sono nient’altro che questo, attraenti menzogne… Quella non è la forza… La forza è quella che dobbiamo avere ora. Fin troppo facile assecondare quei comportamenti distruttivi che ci hanno accompagnate per così tanto tempo, non ci vuole una grande forza per farlo, anzi, davvero non ci vuole proprio niente… Ma lottare giorno dopo giorno, mangiare regolarmente quando è così forte la voglia di restringere: questo richiede forza. Quella vera. Non quella illusoria che l’anoressia sembra dare. Non è che tu potresti tornare indietro… tu PUOI tornare indietro… Puoi farlo in qualsiasi momento, se veramente lo vuoi… Basta che ti giri indietro… e vedrai che la luce sta alla tue spalle… ma c’è. Puoi ancora raggiungerla. Puoi sempre raggiungerla. Basta che fai mezzo giro e continui a camminare… nella giusta direzione, però, stavolta… Non sono la tua mente e il tuo cuore che ti dicono di continuare a seguire il tunnel… per fortuna, non sono loro… E’ l’anoressia che te lo dice. Quella che ti manipola, che ti fa vedere quello che non c’è. Quello che non ci sarà mai. È l’anoressia che sbaglia, non sei tu. Perché tu sei tutt’altra cosa che l’anoressia… Tu sei molto, MOLTO di più dell’anoressia… E il fatto che tu stia a scrivere su questo blog e non su quelli di altro genere, è la dimostrazione che, in realtà, se non stai ancora tornando indietro, non stai nemmeno andando avanti. Sei ferma in mezzo. Stai aspettando. Stai aspettando la vera te stessa… Stai aspettando la convinzione di porre rimedio che può venire solo da te… Sei qui, e io non ti dico che ti tratterrò perché so che l’essere afferrate è una cosa che fa paura, che fa venire voglia di scappare… Perciò… ti dico semplicemente: Fede, io ti do lo spazio per restare. Io sono sempre qui… La mia mano è sempre tesa… nel momento in cui ti sentirai pronta ad afferrarla al 100%... io la stringerò e non ti farò più cadere. E questa è una promessa.

pheqof ha detto...

@Veggie
vorrei fare un augurio per San Valentino, l'immagine che hai inserito nel post ricorda proprio la festa dell'amore.
Intendo l'amore completo, non solo quello che ci può essere fra un uomo e una donna...
quindi buon san valentino a tutte

Follementepazza ha detto...

insieme ci si fortifica...
:-)

Ilaria ha detto...

@ Veggie: grazie... davvero

Anonimo ha detto...

Sarebbe bello se fosse vero per tutti...ma ci sono anke quelli ke camminano soli non perkè non vogliono ma perkè oggetivamente non hanno qualcuno ke possa camminare al loro fianco....grazie per essere passata nel mio blog! baci. Problematica.

valentina ha detto...

Bellissima immagine,è proprio vero secondo che, soprattutto in questa difficile lotta, l'unione fa la forza. Sentirsi o essere soli è davvero brutto.

Ciao a tutte le ragazze :-)

_FoLLeMeNtE mE_ ha detto...

bella immagine,
belle parole...
ma poi alla fine rimangono tali....

comunque anche se non lascio sempre commenti continuo a leggerti....
jessica

Elena ha detto...

Ho divorato cibo. Intensamente. Uccidendomi.
Ho divorato te. La tua bellezza. Non è servito.
Posso dire che ho paura? Posso dirlo a te? Riesci a stare in piedi se te lo dico?
Dopo mesi, anni di amnistia... sta tornando quel bisogno atavico di divorare... e ho così paura che scrivo ad una ragazza sconosciuta... e ti chiedo scusa.. Sinceramente.
Stasera scrivere a te che ho paura forse mi aiuta a tranquillizzare chi vorrebbe divorare. Forse ammettere che ho paura gli toglie potere.
Ho paura quando sto per divorare.
Anche tu ce l'hai?

Stefy ha detto...

L'immagine è perfetta, a volte basta poco per esprimere le proprie emozioni, senza troppe spiegazioni, questa immane ne è la prova, bellissima. :)

La Ely ha detto...

Che splendida immagine Veggie...Buon inizio di settimana!
eli

Vale ha detto...

CIAO VEGGIE
io non ho mai avuto di questi problemi, per fortuna, ma penso che molta gente cada in questa situazione per colpa di modelli imposti dai media...
un bacio!

Veggie ha detto...

@ pheqof – Sì, l’amore è molto, MOLTO più di quello che può esserci fra un uomo e una donna… Ci sono tantissime forme d’amore… e tutte estremamente importanti… Personalmente, ritengo che l’amicizia sia la più enorme, fondamentale ed importante forma d’amore…

@ Follementepazza – Insieme si può sempre diventare più forti… Perché ci si sostiene e ci si supporta a vicenda…

@ Ilaria – No, non devi ringraziarmi… Ci mancherebbe… Grazie a te…

@ Problematica – E invece può essere vero proprio per TUTTI. Nessuno è assolutamente solo al mondo. Tutt’al più, gli eremiti. Chi non ha nessuno al suo fianco è perché, consciamente o meno, ha cercato di fare terra bruciata intorno a sé… allontanando tutti quelli che avrebbero potuto stargli vicino… rifiutando sistematicamente ogni mano che gli veniva tesa… chiudendosi in una stanza e buttando via la chiave. Ma se si ha bisogno di qualcuno al nostro fianco, basta chiedere… e lo so quant’è difficile, ma davvero, basta solo chiedere… ci sarà sempre qualcuno pronto a camminare insieme a noi se solo noi glielo permettiamo… E te lo dico da persona che ha passato anni a considerarsi completamente sola ed incompresa… Ma che quando ha iniziato a non rifiutare più chi poteva camminare insieme a lei… si è accorta che in realtà c’erano al suo fianco molte più persone di quante avrebbe mai potuto immaginare…

@ Valentina – Proprio perché l’unione fa la forza bisogna continuare a combattere tutte insieme… No, non siamo sole… Se continuiamo a camminare sulla strada del ricovero, saremo sempre insieme… Una accanto all’altra… E potremo fare tanta strada aiutandoci a vicenda… Io continuo a stringere la tua mano, bellissima, non te lo dimenticare!!

@ _FoLLeMeNtE mE_ - Rimangono unicamente tali solo se tu vuoi che rimangano unicamente tali… Rimangono unicamente tali se ti fa paura pensare che possano essere la verità… Se non vuoi veramente uscire dalla voragine, hai voglia ad avere anche mille mani tese verso di te: tu tieni le tue braccia conserte al petto, non afferri nessuna mano, e rimani laggiù in basso. Le parole di per sé sono come le mani: se tu non decidi di afferrarle, quelle da sole non possono fare niente… Ma se tu cammini sulla strada della luce… e lo fai insieme a tutte le altre… le parole possono essere veramente un gran supporto e una grande spinta per andare avanti… Alla fine, sono tutto quello che abbiamo per incoraggiarci ed aiutarci a vicenda… Tra l’altro, sono dell’idea che se tu continui a leggere, vuol dire che, in realtà, dentro di te, non pensi veramente che queste “belle parole” siano unicamente tali… ^__-

@ Stefy – Hai ragione… A volte ci sono immagini che valgono più di mille parole… Stanno in silenzio… ma arrivano nel profondo…

@ La Ely – Grazie mille, bella… Buona settimana anche a te…

@ Elena – Innanzitutto, non hai niente di cui scusarti con me. Semmai, l’unica cosa che devi fare è ringraziare te stessa per essere riuscita a scrivere questa parole a una ragazza sconosciuta… Hai fatto benissimo a scrivere… perché, sì, riuscire a buttare tutto fuori, tutto il terrore, tutta la rabbia, tutta la paura, è sicuramente un qualcosa che toglie forza al DCA per darla alla vera te stessa. Certo che puoi dire che hai paura… puoi dirlo a me, ma soprattutto a te stessa… Non c’è niente di male nell’avere paura, anzi, a volte avere paura è proprio un modo per cominciare. Per cominciare a combattere. Certo che riesco a stare in piedi… adesso le mie gambe sono abbastanza forti non solo per stare in piedi, ma per permettermi si sorreggere anche te, se lo desideri… La strada del ricovero è una strada infinita, una strada lunga tutta la vita, e momenti migliori, momenti di tregua, si alternano a momenti peggiori, quando il DCA sembra nuovamente riprendere il sopravvento… E lo so che sentirsi mancare il terreno sotto i piedi dopo aver avuto un po’ di percorso tranquillo può essere terrorizzante… Ma tu prova a pensare che se c’è qualcosa che hai fatto una volta, allora non c’è motivo per cui tu non possa parlo di nuovo… Puoi riprenderti quell’amnistia… Puoi parlare, puoi gridare e puoi sfogarti quanto vuoi… Puoi ammettere che hai paura e che hai bisogno d’aiuto… Io sono qui… Puoi ricominciare a combattere e mettere a tacere l’altra te stessa, quella che ti fa avere paura, quella che non è veramente te. Possiamo combatter insieme… Possiamo condividere la luce e le ombre. Possiamo condividere anche questa paura che, certo, c’è sempre… giorno dopo giorno, non sparisce mai del tutto… Anch’io ogni mattina, quando mi sveglio, ho paura che non riuscirò ad arrivare alla sera mangiando correttamente… Ho paura che l’anoressia possa avere il sopravvento facendomi saltare qualche pasto, o facendomi ridurre le dosi… ricominciando così l’infinita spirale di restrizione contro la quale – in quanto anoressica restrittiva – so che dovrò combattere per tutta la vita… Ma sapere che ho la possibilità di combattere… che ho la possibilità di oppormi a quello che vorrebbe farmi restringere… Questo è un ottimo antidoto alla paura… Sapere che è tutto nelle mie mani e che, perciò, se me la concedo, ogni giorno ho la possibilità di fare la cosa giusta per me stessa… Lo so che in certi momenti la paura è così forte da mozzare il fiato, da diventare un assoluto che non permette l’esistenza di niente al di fuori di essa… Ma so anche che è possibile essere più forti della paura… Ti sto stringendo la mano forte forte, Elena, riesci a sentirla?... Possiamo essere più forti della paura… Insieme…

@ Vale – Magari fosse così, cara Vale… Perché se fosse così, allora basterebbe che i modelli imposti dai media cambiassero un po’ per poter cambiare la situazione… Sono d’accordo che l’imposizione di certi modelli possa essere un “fattore di rischio” riguardo certi comportamenti, ma sicuramente non un fattore abbastanza grave da scatenare un vero DCA… Le cause dei DCA sono molteplici e molto più profonde del semplice “voler apparire”, che può tutt’al più essere “la punta dell’ice-ber”… ma in molti casi non è neanche quello… Proprio perché quello cui l’anoressica punta è una soddisfazione interiore, un senso di controllo che trascende l’esteriorità per focalizzarsi su quello che abbiamo dentro e su come ci sentiamo… Una dipendenza più che altro emozionale… in cui l’esteriorità conta ben poco… Ed è proprio per questo che è così difficile lottare…

LadyPink ha detto...

NO, Veggie.. non sono bulimica. Vomito il niente. Non mi nutro, perchè ho paura.. tremo davanti ad un piatto di pasta. Con mio immenso dispiacere, ho letto che il vomito è molto diffuso tra gli anoressici: "è come se ci si togliesse i sensi di colpa".

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.