Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

martedì 16 giugno 2009

Un messaggio positivo / 2

Ho trovato un’altra frase positiva che voglio condividere con voi:

“Termina ogni giornata col sorriso sulle labbra. Hai fatto tutto quello che potevi. Gli errori si possono commettere, ma non dobbiamo condannarci per questo: dobbiamo cercare di trarre da essi un insegnamento positivo. Domani è un altro giorno; inizialo con serenità e affronta tutte le sfide che la vita ti porrà davanti”.

Mi piace molto anche questa. Riecheggia una frase positiva che ho scritto in un Post-It attaccato al mio armadio, che dice:
“Today is what you make it. And tomorrow is ALWAYS a new day”.
Ecco, secondo me questa è una mentalità che a poco a poco dovremo cercare di acquisire. Anziché dannarci e punirci per gli errori che abbiamo commesso, arrabbiarci con noi stesse per le ricadute nel DCA, o rimpiangere le opportunità perse, o preoccuparci e farci venire ansia per quello che potrà succedere – “terminiamo ogni giornata col sorriso sulle labbra”. E non c’è nessun consiglio migliore di questo. Perché, ragazze, davvero abbiamo fatto tutto quel che potevamo.

Certo, possono essere accadute cose che non desideravamo, in alcuni momenti l'anoressia può aver ripreso il sopravvento, ma a questo punto l’unica cosa che possiamo fare è cercare di trarne i dovuti insegnamenti e poi dimenticarci di ciò che ci ha fatto stare male, anziché arrovellarci su queste cose, permettendogli di rovinarci l’umore e compromettere anche la buona riuscita del giorno successivo.

Perciò, ogni mattina, quando vi svegliate, non concentratevi su ciò che è successo il giorno prima, ma cominciamo il nuovo giorno “con serenità”, pronte ad affrontare l'anoressia e “tutte le sfide che la vita ci porrà davanti”.

Ogni giorno che inizia è come un foglio nuovo e completamente bianco: non facciamoci scivolare subito sopra il nero del giorno precedente, non riempiamolo subito di sentimenti negativi, ma prendiamo la nostra penna e proviamo a rendere questo nuovo giorno quello che vogliamo che sia.

20 commenti:

darksecretinside ha detto...

Sai cos'è che mi da la forza di vivere,di andare avanti,di non demordere e di non cedere mai?
Esattamente tutto ciò che hai scritto in questo post!

Occorre necessariamente vivere pensando così,anche perchè è la vita che lo chiede,perchè è verità e perchè alla vita stessa,noi,glielo dobbiamo!

Grazie per questa conferma!!!!!!!
Un abbraccio!

Alison_Invisible ha detto...

Vorrei poterlo dire, sono parecchi giorni che ho vari attacchi di fame, alcuni veri e propri attacchi di bulimia. Sto cercando di mangiare normale, non ne posso più.. La mia testa non vuole dinuovo cadere nella mia bulimia, non lo voglio per il mio corpo,non voglio passare la vita a pregare di uscire dalla dipendenza di quel cazzo di cesso. Voglio ana, la rivoglio.. E lo so che lei è sbagliata quanto la bulimia, lo so che entrambe mi stanno distruggendo, ma ho preso due chili tesoro, e vederli mi ha ammazzato, mi sono scese le lacrime, mi ha bruciato lo stomaco, ho iniziato a dare pugni, e poi di più, e di più, ma il dolore interiore anche in questo caso supera tutto.

Chiara ha detto...

...mi serviva proprio!

La Ely ha detto...

Sì, bella anche questa.
Le mie preferite però erano:
"Signore, dammi la forza di accettare quello che non posso cambiare, la forza di cambiare quello che posso e la saggezza di capirne la differenza".
"Sorridi sempre, anche se è un sorriso triste, perchè più triste di un triste sorrido, c'è la tristezza di non saper sorridere".
Le avevo appese in camera e mi tiravano sempre su nel momenti bui.
Grazie per le tue iniezioni di positività! ;-)

sorridente ha detto...

Parole sante... ma non sempre io ci riesco... a volte sembra che tutto remi contro...

GuaiTraCorpo&Mente ha detto...

anche io passo per lasciarti ,insieme a un saluto, un grande abbraccio!...

Ps. so bene qll che intendi...infatti sto cercando almeno di mangiare cose poco caloriche..al posto di non mangiare nulla!

lilla ha detto...

ieri ho fatto tutto bene, eppure il mio sorriso è morto vedendo la mia ombra riflessa per terra...sono a terra, e a momenti vorrei essere sottoterra...scusa lo sfogo negativo in quetso post di speranza ma oggi sono proprio giù giù giù...

Tsuyoi ha detto...

Secondo me la cosa più importante da fare non è prendere alla leggera - non in senso negativo - i propri errori, ma capire quali sono errori possibili da fare, umani, normali -- e quali no: mangiare troppo non è un errore, mangiare troppo poco lo è, e non pensare il contrario.
E' l'impostazione della concezione stessa dell'errore a dover cambiare.

Ariel ha detto...

Bisogna saper voltare pagina! E' un messaggio che ho fatto mio e che mi è piaciuto ritrovare nelle tue parole!
I paradossi del tempo sono tanti. Pensato mai al fatto che esiste solo il presente mentre il passato non esiste più e il futuro ancora non esiste? O al fatto che "domani sarà peggio o domani sarà meglio, domani sarà solo di passaggio"? :)
E' utile riflettere su queste cose, potersi sentire in gara ogni giorno, perdonarsi il passato e sognare il futuro!
Possono sembrare frasette banali ma dubito che una persona possa vivere tranquilla senza farle sue :)

don Luca ha detto...

Il sole oltre le nuvole... sempre!

Paul Gatti ha detto...

Continuate così, bambole, continuate così...

Enigma ha detto...

questa è un ottima cura x tenera a bada i pensieri negativi! sai cosa ho appena fatto? mi sono scritta queste belle frasi sul calendario che ho appeso vicino al mio letto.. e le ho anche scritte su un quaderno, così, quando sto studiando, e la mia mente 'inizia a fare i suoi stupidi giochetti'.. le posso subito leggere! grazie veggie:)

Vele/Ivy ha detto...

Concordo pienamente, ogni giorno deve essere vissuto con nuova carica ed energia... può capitare di cadere, ma la cosa importante è cercare con tutte le proprie forze di ralzarsi!

veronica ha detto...

Sto passando un periodo davvero brutto e il cibo è la mia valvola di sfogo. Tu parli a chi nn riesce a mangiare io sono una che di mangiare non riesce mai a smettere. Il tuo blog è un bel punto in cui trovare parole confortanti senza dover spiegare troppo, perchè spesso i disturbi alimentari vengono visti come capricci.

Annarita ha detto...

E' una frase che dà una forza e una carica enormi quella che proponi.

Seguire il messaggio che veicola non è subito facile, ma, con la buona volontà, si possono ottenere dei risultati sorprendenti.

Brava piccola! Le tue scelte sono molto sagg e mature.

Un abbraccio
annarita:)

Coniglia Mannara ha detto...

condivido per intero la frase... fosse facile farlo... :( uff...

Veggie ha detto...

@ DarkSecretInside – E non è forse quello che dobbiamo cercare di far valere per tutte noi?!... Solo noi possiamo vivere per noi stesse e rendere la vita tutto ciò che vogliamo che sia… ricominciando ogni giorno come se fosse un nuovo giorno, senza mai arrenderci… Grazie per le tue parole…

@ Alison – Quello che vorresti, in realtà, è semplicemente non soffrire… Ma l’anoressia tanto quanto la bulimia portano unicamente la sofferenza… Del resto, tutta la vita è una battaglia, quindi un po’ di sofferenza sarà sempre presente… non potremo mai evitarla… Quello che però possiamo fare è non apportarci volontariamente ulteriore sofferenza… Come tu stessa scrivi, non puoi passare una vita nelle braccia di una dipendenza… perché ogni dipendenza è sbagliata, di qualsiasi genere essa sia… ogni dipendenza t’inganna e ti distorce, finendo per imprigionarti… Sì, devi cercare di mangiare normalmente, in maniera equilibrata… è la cosa più difficile del mondo, lo so… del resto, le cose più giuste non sono mai quelle più facili… ma è l’unica cosa che puoi fare davvero per te stessa. Per rompere il circolo vizioso. Per ricominciare a vivere.

@ Chiara – Mi fa tanto piacere! ^__^ Grazie…

@ La Ely – Bellissime anche le tue, non le conoscevo!... Bè, qualche frase positiva in più da appendere sull’armadio… (devo solo trovare un buchetto libero…). Grazie mille per averle condivise!!...

@ sorridente – Inevitabilmente nella vita ci sono momenti neri in cui sembra che la vita si chiuda e si ha paura ad andare avanti perché si teme di non essere capaci di sopportare ciò che ci aspetta… Ma dobbiamo sempre tenere a mente che sono solo MOMENTI… che non è tutta la vita… e che anziché pensare a quanto in quel momento sia dura e a piangerci addosso, dobbiamo pensare invece a cosa poter fare per ribaltare la situazione… perché solo noi siamo in grado di fare qualcosa per noi stesse… e fare la cosa giusta!... Ti faccio un abbraccio forte, tesoro…

@ Guai Tra Corpo & Mente – Cerca piuttosto semplicemente di mangiare in maniera equilibrata… magari fatti aiutare da una dietista, che ti possa consigliare come nutrirti in maniera corretta, per arrivare al peso che desideri però in maniera graduale, fisiologica e sana… per stare davvero bene con te stessa… e soprattutto, tranquilla… Un baciotto!

@ Lilla – Innanzitutto, non ti devi scusare proprio di niente, ci mancherebbe! Questo spazio è qui per accogliere ogni tipo di parola, di qualsiasi tipo essa sia… e se hai sentito il bisogno di sfogarti, sono contenta che tu l’abbia fatto qui… sono contenta che tu ti sia sentita accolta al punto tale di condividere una parte così profonda di te proprio qui… e ti ringrazio per questo… In quanto a quello che mi hai scritto, l’unica cosa che posso dirti è: non piangerti addosso. Non tutte le giornate possono brillare, è la vita, bisogna imparare a farci i conti… Cos’è “tutto bene”? Il “tutto bene” non esiste, neanche nei casi migliori… Perciò non cercare di fare “tutto bene”, cerca semplicemente di fare del tuo meglio… perché solo così, comunque vada, potrai dire che sarà stato un successo… E non guardare la tua ombra… che è solo un’ombra, per l’appunto, e quindi non è niente di te… Guarda dentro te stessa, e tira fuori le risorse che sono certa tu abbia per non arrenderti… E non desiderare mai di essere sottoterra… te lo dice una che c’è andata molto, molto vicina… Perché, certo, morire in fin dei conti sarebbe così semplice… morire non è che il coraggio di un attimo. Ma vivere… bè, vivere è davvero il coraggio di sempre.

Veggie ha detto...

@ Tsuyoi – Mi hai dato davvero un imput interessante, un ottimo spunto di riflessione, GRAZIE… Cambiare l’impostazione della concezione dell’errore, sì, hai perfettamente ragione… Soprattutto, secondo me è importante riuscire a lavorare sull’errore… Riuscire a capire perché l’abbiamo commesso, in maniera tale da non ripeterlo in un secondo momento… Imparare per “prove ed errori”, per intendersi… Deprimersi e darci delle fallite solo perché è capitato di sbagliare… bè, qui sta secondo me lo sbaglio di fondo. Dovremmo pensare invece che si può sbagliare… e che non c’è niente di male in questo… basta solo poi riuscire ad affrontare l’errore nell’ottica giusta, un’ottica costruttiva e non distruttiva…

@ Ariel – Grazie per aver condiviso queste parole e queste frasi positive!... Penso davvero che possano essere ottimi spunti di riflessione… In fin dei conti, il passato è storia, il futuro è un mistero, e solo l’oggi è un regalo: ecco perché lo chiamiamo Il Presente…

@ don Luca – Sì, perché non può piovere per sempre… e oltre le nubi c’è sempre il sereno…

@ Paul Gatti – Si continua sempre a combattere… per tutta la vita… questa è una lotta che comincia e non si ferma…

@ Enigma – Accipicchia, quella del calendario è una splendida idea!!... Non c’avevo pensato, grazie mille per il suggerimento!!... E se hai bisogno di altre frasi positive per rafforzare la tua motivazione, non hai che da chiedere… Io qua per te ci sono sempre, lo sai, vero?!!...

@ Vele/Ivy – Si cade, sai, quasi continuamente… e si spera sempre di non farci mai troppo male… Il livido resta, ma poi sbiadisce… e in tutto questo dobbiamo semplicemente cercare di andare avanti… Giorno dopo giorno… Cercando di avere ogni mattina un nuovo inizio… e di sorgere come fa il sole… senza nessun tramonto…

@ Veronica – Io penso che non ci sia molta differenza tra quelle che tu definisci “che non riescono a mangiare” e quelle “che non riescono a smettere”… in fin dei conti, non soniche le 2 facce di una stessa medaglia… quel che accomuna è la sofferenza sottostante… La gente che non ha vissuto un DCA in prima persona non potrà mai capire cosa significhi… potranno attaccarci addosso tutte le etichette del mondo per cercare di capirlo, ma in realtà non lo capiranno mai… Tu non devi ascoltare quello che dice la gente, perché è molto facile giudicare stando dall’altra parte del muro… Devi ascoltare te stessa e prenderti cura di te stessa… se questo è un periodo brutto, stacca la spina dal resto del mondo e pensa solo a te… chiediti di che cosa hai bisogno, e conceditelo… Dai momenti brutti si esce solo ricominciando a combattere per noi stesse… Ti sono vicina, tesoro… sempre…

@ Annarita – Tutte le cose che valgono la pena di essere fatte non sono mai facili… Ma se davvero lo vogliamo, non c’è niente che possa impedircelo… It’s all about us!...

@ Coniglia Mannara – Magari fosse facile affrontare ogni singolo giorno la vita ci mette di fronte… e invece no, pare proprio che questa vita sia una strada in salita… Ma condividere questo messaggio e fare di tutto per farlo proprio, è già un primo passo per riuscirci…!!

Nymph ha detto...

Anche io sono "scottabile" XD e infatti ora sono totalmente fuxia, da capo a piedi. Per colpa dei manga: mi sono stesa a leggere, e sono passate due ore XD tu quali leggi? Io di tutto, dagli shojo a quelli d'azione.

Io stimo quelli che non solo riescono a mettersi in costume, ma riescono a farlo anche "disinvoltamente"; oppure stimo ancora di più quelli che riescono a mangiare in pubblico -io non ci riesco, lo so che è demente-

Dal tuo post posso dedurre che ti piace "Via Col Vento"? ^^ Scarlett e il suo "domani è un altro giorno"... è una delle frasi che penso più spesso!

Veggie ha detto...

@ Nymph – Anche io leggo veramente di tutto, in tema di manga… dagli shojo agli shonen senza soluzione di continuità… Ho iniziato quando avevo 13 anni (mamma mia, quanto tempo!!!) e ora ne ho una libreria piena… se mi andasse a fuoco la casa, sarebbero la prima cosa che salverei… ^^”
In quanto al mangiare in pubblico, non sei demente per niente… Io ho la tua stessa difficoltà – che penso poi sia un po’ la difficoltà di tutte le persone che hanno vissuto/stanno vivendo un DCA – infatti è rarissimo che lo faccia, e comunque anche quelle pochissime volte che lo faccio, anche se so che lo faccio seguendo l’ “equilibrio alimentare” che mi ha prescritto la dietista, e che quindi in teoria non ho nulla da temere e dovrei stare tranquilla, mi sento in ansia ugualmente… Però, cerchiamo di vedere il lato positivo: magari in un domani anche noi saremo capaci di tornare a mangiare in pubblico e ad indossare quello che vogliamo senza farci troppe seghe mentali… e sarà il giorno in cui potremo sentirci di nuovo libere… Non smettiamo di lottare e cerchiamo di rendere questo giorno un futuro quanto più possibile prossimo!!...
P.S.= Io credo fermamente nella forza del domani… che un domani possiamo realizzare tutto quello su cui stiamo lavorando… perché dipende tutto solo da noi…
Ti abbraccio forte…

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.