Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

mercoledì 22 dicembre 2010

12 idee per affrontare il Natale

Dato che il Natale è ormai alle porte, voglio suggerirvi 12 idee che spero possano aiutarvi ad affrontare con un po’ più di serenità questa festività, alla faccia dell’anoressia…

In fin dei conti, se ci pensate, per la maggior parte della gente il Natale è una bellissima festa. È il momento in cui tutta famiglia si riunisce e si può festeggiare scambiandosi regali, parlando e giocando insieme… e mangiando insieme. Proprio per questo, per chi ha un DCA, il Natale può diventare uno dei momenti più difficili dell’anno: per chi sta lottando contro l’anoressia o la bulimia, il Natale personifica tutte le peggiori ansie, determinando tensione e difficoltà. Perciò, ecco qualche idea per poter trascorrere il giorno di Natale con più tranquillità.

1 – Cercate di continuare a seguire l’ “equilibrio alimentare” che vi ha dato la vostra dietista o, se non avete uno schema alimentare fisso, cercate comunque di mangiare regolarmente. Evitate di stare troppo a lungo in cucina quando i pasti vengono preparati. Non saltate pasti e non restringete in vista del cenone della vigilia, ma continuate a cercare di mangiare in maniera regolare, anche durante il cenone.

2 – Preoccupatevi di più della vostra bellezza interiore che non di quella esteriore! Questo è un periodo di vacanze, e dunque un buon momento per riflettere, stare vicine alle persone cui vogliamo bene, e soprattutto per esprimere tutto il potenziale enorme che portate racchiuso dentro di voi.

3 – Parlate con la vostra psichiatra/psicologa/psicoterapeuta/dietista, o comunque col medico che vi segue nella vostra lotta contro l’anoressia, di quelli che sono i vostri problemi e le vostre ansie legate al Natale, affinché lui/lei possa supportarvi, preparavi, e darvi consigli più mirati su come relazionarvi al cibo e ai familiari in questa situazione, senza bisogno di ricorrere a strategie di coping distruttive come quelle dei DCA.

4 – Pensate bene a quelle che potrebbero essere le situazioni che potrebbero venire a crearsi nel momento in cui andate a casa di qualcuno od invitate qualcuno a casa vostra. Fate in modo di sapere quali sono le “uscite d’emergenza”, dov’è che potete trovare persone che possano esservi di supporto, e quando è il momento di staccare e rivolgervi a queste persone che vi possano aiutare e sostenere nei momenti più difficili.

5 – Parlate con le persone cui volete bene di come vi sentite: le vostre ansie, la lotta interiore, le difficoltà, le cose che vi fanno stare male, la tensione, tutto quello che vi passa per la testa. Fatevi quindi aiutare a godere dei momenti felici senza focalizzarvi troppo sul cibo e sul corpo.

6 – Trovate un’amica che sapete di poter chiamare in ogni momento, non appena vi accorgete che state mollando, con cui condividere ciò che vi turba e tutte e emozioni negative che vi attraversano. Telefonatele ogni qualvolta ne sentite il bisogno.

7 – Se possibile, fate presente ai vostri familiari o alle persone con cui trascorrerete il Natale, di quelle che sono le vostre difficoltà riguardo l’alimentazione, affinché loro possano non pressarvi troppo sul cibo e non fare commenti indesiderati a tal proposito.

8 – Scrivete su un Post-It frasi positive ed incoraggianti, e mettete il Post-It in tasca. Rileggetelo ogni qualvolta ne sentirete il bisogno, soprattutto nei momenti più difficili.

9 – Provate a concentrarvi su quelle che sono le cose positive del Natale al di là delle difficoltà inerenti l’alimentazione durante questo giorno: il poter rivedere persone cui volete bene, il poter condividere qualcosa tutti insieme. Anziché prevenire, provate ad agire.

10 – Cercate di acquisire una maggiore flessibilità mentale. Non siamo macchine: se anche un giorno si mangia di più, il nostro organismo cerca di mantenere la sua omeostasi, quindi non è un pasto più abbondante che farà variare il nostro peso.

11 – Cercate di non isolarvi e di non vedere il Natale come un giorno della serie “io contro il mondo”. Più ci s’immedesima nel ruolo della vittima, più si diventa vittime. Cercate di vedere gli aspetti positivi anche all’interno delle inevitabili difficoltà.

12 – Evitate di sovraccaricarvi di stress fisici ed emotivi, che coadiuvano la riacquisizione dei comportamenti alimentari tipici dell’anoressia e della bulimia come strategie di coping. Evitate di forzarvi a fare cose che non vi vanno, e cercate si immergervi solo in situazioni più rilassanti, semplici, accanto alle persone cui volete bene e che sono disposte a darvi una mano nella vostra lotta contro il DCA. Focalizzatevi sulle piccole cose, che sono quelle che rendono bello il Natale… e la vita.

Buon Natale a tutte, ragazze!

26 commenti:

Nessi. ha detto...

Ti ringrazio per questi consigli.
Spero di passare delle feste piene di serenità.
Credo ci voglia.
Buon natale anche a te ^^

IlFioreDelMale ha detto...

Tanti auguri anche a te, tesoro, e grazie infinite per queste dritte sicuramente molto utili.
Sai una cosa? Da piccola mi piaceva molto il Natale, mentre ora la ritengo una festività superflua e consumista, perchè la società l'ha fatta diventare tale.
Tutti aspettano il Natale per rimpinzarsi di dolci, ottenere soldi e regali dai familiari e dagli amici, dipingersi sul volto un sorriso ipocrita e fare finta per un giorno di essere in pace con il mondo e con se stessi.
Secondo me è inutile essere buoni e felici a Natale, se poi tutto l'anno non lo si è.
Questo è uno dei motivi per cui le feste mi irritano, ma si sa, sono nata al contrario io ;)
Ti mando un bacione grande, e spero di sentirti presto.
IlFioreDelMale

Allegra ha detto...

Mi copio queste dritte su tanti post-it!
Pillole di saggezza! Soprattutto la n.2 e la n.8!
Un abbraccio!

chocoholicamente ha detto...

Mi ha fatto bene leggere questo post.
È da una settimana che mi sento in ansia per via del Natale, e questo non ha fatto altro che incrementare il mio disagio, i miei "brutti episodi di ..." e più in generale il cattivo umore.

Questo post mi ha spinto a chiedere aiuto a delle persone di cui so di potermi fidare, e credo che lo farò senza aver paura e senza sentirmi in imbarazzo.

Ti ringrazio dal profondo del cuore e auguro un sereno Natale anche a te.

Efedrina. ha detto...

mi sono venuti i brividi a leggere il tuo commento, e non sto scherzando.
ora ho tutto molto confuso, sto cercando di organizzare quello che mi hai detto per trarne un significato da poter applicare alla mia situazione e magari rifletterci su.
odio quando verità del genere mi vengono sbattute in faccia, ma le apprezzo, più di altre cose, perchè mi fanno ragionare.
grazie davvero.

ho letto il post, e devo dire che non so se riuscirò a seguire quello che vi è scritto.
sono cresciuta, maturata, in poco tempo purtroppo, e il Natale non lo vedo più come prima.
spero vada tutto bene comunque, me lo auguro.

Buone feste, un abbraccio :)

Wolfie ha detto...

Hey hey!!!!! Caspita, che post bellissimo!!!!! No, è troppo stupendo, sul serio!!!!!!
Adesso, per mia fortuna, le cose a natale vanno decisamente meglio di come andavano qualche anno fa, ma certo non è il momento in cui mi sento più a mio agio, ovviamente, perciò, grazie infinite per queste dodici dritte!!!!!!!!!
Giuro che ce la metterò tutta per seguirle il giorno di natale, perchè penso davvero che potranno farmi vivere questa festa in maniera più serena, con giovamento a me e a tutti coloro che mi saranno vicini!
Grazie tanteeeee!!!!!!!!!!!

Aisling ha detto...

Hai ragione, Veggie, non avevo mai considerato la cosa sotto questo punto di vista, in guerra non si va da soli e io non posso fare tutto da sola. Faccio molta fatica a tirare giù la maschera, sono sempre stata io, anche nei periodi peggiori, in cui stavo peggio, ad aiutare gli altri, chi mi era accanto, raramente il contrario, mentre quando si tratta di me va bene tutto, faccio tutto da sola, non chiedo niente a nessuno, mi sento tremendamente in colpa quando lo faccio, è una cosa che dovrò superare perchè effettivamente questo genere di crisi non le posso affrontare da sola, sono troppo potenti, l'altro giorno ero da sola e mi sono ritrovata semi svenuta con i polsi tagliati e il sapore del sangue in bocca per il vomito....bell'affare, non ho proprio voglia di finire in ospedale un'altra volta, ho la nausea degli ospedali...
Questo Natale penso che lo trascorrerò di nuovo con Lela, come l'anno scorso, aveva funzionato, ero stata bene, vale la pena di provare anche quest'anno!

Grazie di cuore per gli auguri, auguroni anche a te per un sereno Natale che ti meriti tutto, Veggie!!
Ti stringo forte forte...ti voglio proprio bene....

Mia Wallace ha detto...

Buon Natale a te Veggie!
I tuoi preziosi consigli sono sempre ben accetti e danno la carica per affrontare i momenti difficili.
Il tuo supporto è un regalo di Natale!
Grazie!

Isibéal ha detto...

Grazie dei consigli, cercherò di farne tesoro : dopotutto il Natale dovrebbe portare gioia e serenità, ma sappiamo bene che per chi soffre di DCA è il periodo peggiore dell'anno. Speriamo bene ... e Buon Natale anche a te!
Baci.

Anonimo ha detto...

Mamma che post!!! :D ragazze Buon Natale, con tutto il cuore, davvero!!!! Forza e coraggio

GOOD

sorridente ha detto...

I tuoi sono ottimi consigli. Io semplicemente mi limiterò a far finta che il Natale sia un giorno come un altro, con qualche seccatura in più.
Ti faccio tantissimi auguri per uno splendido Natale che ti porti tutto ciò che desideri e tanta tanta serenità. Ti abbraccio

Anna ha detto...

Grazie per questi consigli, proverò sicuramente ad applicarli a Natale, e spero davvero che le cose possano andare meglio degli anni passati.
Buon Natale.

Coniglia Mannara ha detto...

Bel modo per augurare un Buon Natale.
Approvo :) e ti auguro un Buon Natale, fai veramente tantissimo con questo blog...

Alice*** ha detto...

ti ringrazio e ricambio gli auguri, passa delle bellissime feste!!^^

...sì come dici in una parte del post il Natale è anche un occasione, al di là di tutti i "mali" che ci affligono, di passare dei bei momenti con le persone alle quali vogliamo bene e che magari non vediamo da un pò... allora forse vale la pena di concentrarsi di più su quello che su "altro".
Certi momenti vanno vissuti al meglio perchè non ritornano, dunque: impegnamoci ad assaporarli al meglio o almeno proviamoci sul serio...
un abbraccio forte

La Ely ha detto...

carissima Veggie, passo giusto per ricambiare gli auguri per un sereno natale ed uno sfavillante anno nuovo!
Io, come avrai capito, adoro invece il natale e non vedo l'ora sia il 25 per stare con la mia famiglia e qualla del mio Luca (che, tra l'altro, ha iniziato a chiamarmi il suo "folletto del Natale").
Ci si legge l'anno prossimo! Un bacione!
eli

Iwillbe ha detto...

Grazie cara.. Cercherò di seguire i tuoi consigli, in particolare l'ultimo perchè più legato alla mia situazione..
Buon Natale :)

»Juno. ha detto...

Veggie, grazie ancora una volta per il tuo supporto e per questi preziossimi consigli!
Dal canto mio, cercherò di vivere il più spensieratamente possibile questi giorni di festa senza focalizzare troppo le attenzioni sul cibo e sui giudizi altrui cercando - magari - di volermi un pochino più bene.
Tantissimi auguri anche a te per un sereno e felicissimo Natale, un abbraccione!

Anonimo ha detto...

Veggie!!

Volevo augurarti un felice Natale anche a te!!

Nei prossimi giorni ti chiamo ok?

Buon Natale anche a voi!

Un abbraccio.

Giulia/ Enigma

Anonimo ha detto...

Il cazzutissimo Natale mi fa veramente cagare. Una festa che non serve a una sega, tutt’al più solo a far felici quei cretini di produttori di fottuti panettoni e pandori…
Quando vedo pubblicità natalizie come quell'odiosissimo bambino che,con parlata falsomeneghina, invita Babbo Natale a fiondarsi col culo sul panettone (buttati che è morbido, testina d'un Babbo Natale… ma magari che ti rompi il cranio!), oppure quel deprecabile coretto della pubblicità Bauli che latra:"A Natale puoiiii…", mi viene un profondo schifo del Natale.
Ultima idiota di festa di un altro inutile anno in cui non è successo un cazzo, non è cambiato un cazzo, e tutta la merda prosegue imperterrita. Se non altro, menomale che nessuno mi romperà i coglioni per il pranzo di Natale o altre puttanate varie. Una fottuta ansia in meno da dover tollerare. Fortunatamente dura solo uno schifo di giorno e poi passa.

Jonny

francesca ha detto...

ciao Veggie!!
ma che post fantastico...dico sul serio! e si sente che tutti i consigli che dai li hai profondamente vissuti sulla tua pelle...
proprio come dici, l'importante del natale non è il cibo...e per me nemmeno la festa in sé, quanto il fatto che è un'occasione per staccare e per stare con persone a cui voglio bene...in un clima che vorrei tanto fosse di pace e serenità....beh, il cibo c'entra ma nel senso che se digiuniamo tutto il giorno è chiaro che non riusciamo nemmeno più a godere della compagnia degli altri..per cui, come hai scritto tu, la cosa migliore è cercare di mantenere la nostra regolarità...e io aggiungo che sarebbe carino anche riuscire a concedersi qualcosina in più, e condividerlo con gli altri, ma solo se questo non è troppo destabilizzante...:)
un bacione...presto ti risponderò anche via mail!!

Annarita ha detto...

12 idee sagge e concretamente spendibili.

Cara Veggie auguro un Sereno Natale a te e i tuoi lettori.

Un abbraccio affettuoso.
annarita

Vele/Ivy ha detto...

Buon Natale al mio vulcano d'idee preferito :-)

valentina ha detto...

I tuoi post sono sempre interessanti e utili! Traspare l'amore, la passione, la forza che metti in questa battaglia.
Ti faccio i miei più sinceri auguri di buone festività. Che per tutte noi sia un Natale soprattutto SERENO :-)

Baci,
Vale

Veggie ha detto...

@ Nessi. – Grazie a te per le the parole… Ti auguro davvero con tutto il cuore di trascorrere un Natale sereno… perché sono convinta che lo meriti veramente. Ti abbraccio forte forte…

@ IlFioreDelMale – Macchè nata all’incontrario, piccola!... Magari fossero nati tutti come te, allora, che forse questo mondo sarebbe anche un po’ migliore… Purtroppo credo che la manipolazione umana su certe feste sia inevitabile… perché ognuno tira sempre acqua al suo mulino… Forse, proprio come dici tu, dovremo semplicemente cercare di fare in modo di portarci il Natale sempre dentro… e di sorridere non perché ce lo impone una data sul calendario, ma perché siamo serene dentro…

@ Allegra – E rileggi quei post-It ogni volta che ne senti il bisogno, mi raccomando!... Un bacione!...

@ chocoholicamente – Grazie a te per il tuo commento, altroché!... Spero davvero che, insieme alle persone cui vuoi bene e che sono pronte a darti una mano, tu possa trascorrere un Natale più sereno, tenendo un po’ a bada quelle ansie che in questi giorni si fanno particolarmente pressanti… Non ti devi assolutamente sentire in imbarazzo di fronte alle persone di cui sai di poterti fidare: quelle persone sono lì per il bello e per il cattivo tempo, e saranno felici che tu ti confidi con loro e che gli dia modo di aiutarti a superare questo momento un po’ più difficile… Tieni sempre duro…

@ Efedrina. – Ciao Efedrina., grazie per essere passata di qui… E scusami se quello che ti ho scritto sul commento che ho lasciato sul tuo blog può, in qualche modo, averti infastidita… non era mia intenzione… So che ogni persona è una storia a sé e che fare generalizzazioni e tanto impossibile quanto inutile, ti ho solo scritto quello che mi è passato per la testa, ecco, tutto qui, senza troppe pretese… Penso che di commiserazioni e di falsi assensi ce ne abbiamo anche fin troppi addosso, quindi perché reiterare?... Magari provare a vedere le cose anche da un altro punto di vista può essere d’aiuto…
Ti auguro anch’io che il tuo Natale vada bene… e sono convinta che, se ce la metti tutta per farlo andar bene, così farà sicuramente…

@ Wolfie – Ma grazie a te, tesoro mio!... Spero davvero che i miei consigli possano esserti utili… E ti auguro di trascorrere un Natale speciale… speciale come te!... Ti abbraccio forte…

@ Aisling – Altro che se vale la pena di passare un altro Natale con Lela, soprattutto se quello dell’anno scorso è andato bene!... Stare accanto alle persone cui si vuol bene è uno degli antidoti migliori all’ansia e alle difficoltà che certi momenti possono presentare… In quanto alle tue difficoltà nel buttare giù la maschera, lo capisco benissimo perché sono anche le mie e, credo, quello un po’ di tutte noi… Forse dovremo semplicemente provare a pensare che noi siamo anche gli altri… e, perciò, così come ci comportiamo con loro, dobbiamo comportarci con noi stesse… ed aiutarci come aiuteremmo chiunque altro…

Veggie ha detto...

@ Mia Wallace – Grazie mille, bellissima… spero davvero che i miei suggerimenti possano esserti almeno un po’ d’aiuto anche in questo Natale… T’abbraccio stretta…

@ Isibéal – No, non limitarti a “sperare bene”… agisci concretamente affinché quella speranza possa trasformarsi in una solida realtà!... Proprio perché il Natale, per noi che abbiamo un DCA, è un momento dell’anno particolarmente difficile, che bisogna mettercela tutta e non arrenderci, no?!... Mi auguro davvero che i miei consigli ti possano servire… e che tu possa trascorrere un bellissimo Natale… Un baciotto!...

@ GOOD – Buon Natale anche a te, tesoro… Nella speranza che possa essere ricco di tutto ciò che può farti sentire bene… Non arrenderti mai, mi raccomando!...

@ sorridente – Bè, in fin dei conti non è forse vero che il Natale è un giorno come un altro?!... Che sia fissato il 25 Dicembre è solo un’arbitraria convenzione, no?!... Non viverlo con seccatura, prova a cogliere il meglio anche in questo giorno da tutto ciò che ti circonda… costruisciti positività… e vedrai che ti sentirai meglio…

@ Anna – Ti auguro davvero di tutto cuore che tutto ti possa andare per il meglio in questo Natale!... Ti abbraccio fortissimo…

@ Coniglia Mannara – Ti ringrazio tantissimo e ricambio gli auguri… sperando che questo Natale possa essere per te sereno e ricco di belle sorprese…

@ Alice*** - Hai detto tutto da sola, ragazza!... Ogni momento della nostra vita è unico e perciò, a suo modo, speciale… Certo, in tutto si può vedere del brutto… ma si può anche cercare di apprezzarne gli aspetti positivi, perché ci sono sempre…

@ La Ely – E’ bellissimo leggere le tue parole così felici, tesoro… Perché dopo tutte le tue difficoltà, questa felicità te la meriti tutta!... Trascorri un Natale stupendo, mi raccomando!... A presto!...

@ Iwillbe – Spero davvero che tu abbia modo di farlo, se i miei consigli possono esserti in qualche modo d’aiuto… e cerca di stare serena… perché sei più forte di quello che credi e ce la pipo fare tranquillamente anche ad attraversare questo momento un po’ più difficile…

@ Juno – Figurati, grazie a te… Spero davvero che tu riesca a passare un Natale sereno senza farti troppo travolgere dalle ossessioni… In fin dei conti, volerti un po’ più bene è il più bel regalo che tu possa fare a te stessa…

Veggie ha detto...

@ Enigma – Grazie millemila per gli auguri, tesorino mio!... Contraccambio, e t’abbraccio fortissimo-issimo!...

@ Jonny – E’ vero il fatto che negli ultimi anni il Natale si è trasformato sempre di più in una festa consumistica, il che intristisce un po’ la cosa… Però forse potresti provare a concentrarti su quelle che comunque, al di là della ricorrenza, possono essere le cose positive di questa festa… Potresti provare ad essere tu per prima ad organizzare qualcosa di carino per Natale, magari, non so, con qualche tua/o amica/o… E se senti che in quest’anno niente è cambiato, bè, ormai quest’anno è agli sgoccioli, perciò… prova a pensare a tutto quello che potrai cambiare nel prossimo anno… Se lo vorrai, niente ti sarà impossibile…

@ Francesca – Sì, in fin dei conti il Natale è un po’ un pretesto per poter stare una volta di più in compagnia delle persone cui vogliamo bene… Cercando di non sentirci troppo in ansia anche di fronte alla tavola… cercando di affrontare una cosa per volta, con tutta la tranquillità che ci sentiamo necessaria… Conservare la nostra regolarità, concederci qualcosa in più… tutto quello che vogliamo, purché ci permetta di stare serene e di goderci a pieno questa festa, senza essere invischiate nei soliti trip che l’anoressia ci mette in testa… Ti auguro di trascorrere un bellissimo Natale, tesoro…

@ Annarita – Grazie, bellissima, contraccambio!... Spero che anche tu possa passare un Natale sereno in compagni delle persone cui vuoi bene…

@ Vele/Ivy – Altrettanto, mia carissima!...

@ Vale – Contraccambio l’augurio, tesoro!... E spero che questo Natale sia stato per te il migliore dei Natali possibili… Ti ringrazio tantissimo per le tue parole, e t’abbraccio forte forte…

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.