Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

venerdì 14 novembre 2008

Riempire gli spazi

Penso che, nel momento in cui s’inizia un percorso di ricovero e si cerca di fare a meno dell’anoressia, chiedersi come riempire gli spazi vuoti nella propria vita dopo che questi erano stati in precedenza riempiti dall’anoressia, da un DCA, da un qualcosa di così totalizzante, sia molto comune.

Ma ricordate: solo voi potete rispondere alla domanda su cosa poter fare dopo.
E ci sono un sacco di cose che vi stanno aspettando. Ci sono un milione di possibilità a portata delle vostre mani, a partire dalle semplici piccole cose che ogni giorno possono essere fatte.

Dovete solo chiedervi una cosa: che cosa voglio davvero per me stessa?
È una domanda aperta, con milioni di possibili risposte… ed è proprio questo il bello. Cosa c’è nella tua testa e nel tuo cuore? Quali sono le tue passioni? Cos’è che ti fa stare bene? Vuoi fare nuove amicizie? Vuoi tornare a studiare? Vuoi avventurarti nel mondo del lavoro? Vuoi cambiare lavoro? Vuoi seguire un sogno che hai sempre avuto in un angolino della tua testa? Vuoi avere una famiglia? Vuoi viaggiare, vedere posti nuovi?

Ed ecco che arriva la conclusione: noi abbiamo tutto il potere di fare quel che vogliamo fare.

Certo, però, molto spesso di fronte a tutto ciò tendiamo a porci delle scusanti, perchè in fin dei conti l'idea di poter veramente fare cose del genere ci fa paura, ci paralizza,e così ecco che tiriamo fuori ancora delle scuse: è economicamente troppo dispendioso, non ho abbastanza tempo, devo fare qualcos’altro… Tante ragioni possono fornirci ottime scuse per impedirci di fare quello che vorremmo. E la cosa peggiore è che non rinunceremmo per paura di fallire. In realtà, rinuceremmo per paura di avere succeso.

PERO' – ed è un grande PERO' – se volete veramente qualcosa, allora non c’è scusa che tenga: datevi da fare e prendetevela. Dipende solo da voi.

Chiaro, i soldi non crescono sugli alberi, il tempo è tiranno per tutti e compagnia bella. Ma se volete veramente qualcosa, avete tutte le potenzialità per ottenerla. E non lasciate che niente vi fermi dal farlo.

Più importante, pensate alle cose che possono farvi felici. Iniziate magari anche solo con una, due, tre cose. Poi cercate di trovare un modo per realizzarle.

Bisogna cercare di riempire gli spazi. Riempi gli spazi. Non c’è carico per questo tipo di riempimento.

In bocca al lupo… Io faccio il tifo per voi!

16 commenti:

Duccia ha detto...

Se hai un sogno, devi proteggerlo.
Quando le persone non riescono a fare qualcosa,
dicono che non puoi farla neanche tu.
Se vuoi qualcosa, vai e prenditela. Punto.

Enigma ha detto...

"Avete il pennello, avete i colori, dipingete voi il paradiso e poi entrateci"

è una citazione che mi piace molto..
anche se mi rendo conto che dire "Paradiso" è un po' eccessivo!
è un modo per dire che abbiamo tutti i mezzi per fare quello che desideriamo, quello che vogliamo essere! ci vuole volontà e determinazione!

..e io faccio il tifo per te veggie!!
ti voglio bene!
"tittirosso"

Anonimo ha detto...

è proprio vero che è la paura di avere successo e non di fallire che ci blocca, ma forse solo perchè siamo abituati al dolore, alla tristezza, alla famigliarità di quel "non ci riesco, non so farlo, non posso farlo"...essere felici, soddisfatti e fieri di sè sono delle condizioni che abbiamo dimenticato...ma corriamo incontro ai nostri sogni con tutta la grinta che possiamo metterci perchè riscoprire la gioia di sentirsi vivi, appagati e soddisfatti non sarà poi così tremendo!!secondo me non sarà poi così difficle abituarsi alla felicità del nostro successo :))
in bocca al lupo a tutti voi..e proteggete i vostri sogni!

martina

francesca ha detto...

..questo di 'riempire gli spazi' è uno dei miei più grandi limiti...per adesso li riempio soprattutto studiando ...sono convinta che sia indispensabile per poter fare in futuro un lavoro che mi piaccia..e anche leggere e imparare cose nuove mi ha sempre appassionato...il problema è che nello studio do sfogo a tutto il mio perfezionismo patologico e sono ossessionata dai voti e terrorrizzata dalle prove (e in questo non riesco a non vedere un'ennesima manifestazione del dca)...
quanto al resto...forse il problema è proprio che non so cosa voglio...per ora voglio uscire dall'anoressia e imparare a stare bene con me stessa ..penso che una volta fatto questo, ciò che voglio veramente sarà molto più chiaro

Vele/Ivy ha detto...

Ciao, complimenti per il sito. Sono contenta che ci siano persone come te, disposte a fare tesoro della propria esperienza per fare coraggio agli altri. Continua così!

Follementepazza ha detto...

Forse non è una questione di riempire spazi..ma di fare degli spazi propri...
capire cosa si vuole lottare fino all'ottenimento.
Non è facile lo sconforto la debolezza la voglia di mollare bussa insistentemente.Ma se si è determinati a non aprirgli alla fine si scoccia e va via.
(...Spero di non aver detto troppe sciocchezze...)

@ddormentata ha detto...

me lo chiedo spessissimo...visto che ancora non so quali sono i miei sogni, cosa voglio fare da grande, quale sono le mie aspettative, intanto spero di andare incontro o che arrivi da me qualcuno che mi aiuti a trovare un senso, che succeda o che sia io a far succedere qualcosa che cambi completamente le mie prospettive, che m'illumini la via e mi faccia capire che tutto questo dolore non ha senso.
Come ho gia scritto in un altro blog, finchè vedrò il cibo come mezzo di rinuncia o ricompensa e non come buon nutrimento per vivere, resterò bloccata in queste sabbie mobili...chissà se prima o poi troverò anche io un sostituto del cibo per riempire i miei vuoti..
come sempre le tue parole incitano costruttive riflessioni, grazie, un abbraccione!

johnny says ha detto...

io talvolta soffro il contrario...voglio fare, ed a volte faccio, così tante cose che sono costretto a scegliere, e spesso mi incasino. meglio così però, o no?

Imperfect ha detto...

Si, riempire gli spazi, come Francesca anche io l'ho fatto con lo studio... ormai prossima alla laurea non ho esami da dare e questo ha risvegliato in me la paura della mancanza di distrazioni... le sto cercando di giorno in giorno... sto cercando di passare più tempo con le persone che adoro e che tra 2 mesi sarò costretta a lasciare per camminare da sola in un'altra città... Quando sarò lì riempirò gli spazi di nuovo con lo studio, magari con qualche amico... chissà... cmq riempire gli spazi è utile, da quando 3 anni fa ho deciso di guarire ho capito come sono veramente, ovvero com'è quella ragazza senza troppe ossessioni da DCA, ma al tempo stesso la ragazza venuta fuori dal DCA perché è stata inevitabile la sua influenza... beh, mi son voluta bene e son contenta così... quegli spazi si sono andati riempiendo con ciò che più amo fare... provateci anche voi!
E grazie veggie per queste riflessioni! Un abbraccio!
PS Appena posso ti mando la mail...

ha detto...

Peccato non aver avuto la fortuna di conoscerti di persona!
Grazie Veggie :*

Stella ha detto...

Hai ragione veggie, non bisogna assolutamente fare l'errore di credere di essere vuote. Pultroppo questa cosa parte principalmente da come percepiamo noi stesse e quello che veramente vogliamo fare. Gli ostacoli poi ci saranno sempre ma dobbiamo affrontarli per superali.
Buon weekend

skinny angel ha detto...

tutto ciò che scrivi è verissimo e splendido...io cerco di crecare davvero una vita al di là del'anoressia...ma da 14 anni ci convivo e sembra che a mia identità si sia fusa con essa...

Anonimo ha detto...

Sei bravissima :-).
Felice sabato :-).
Pachucha.

Shunran ha detto...

Riempire gli spazi, è vero, è importantissimo. Ma secondo me è importante anche imparare ad amare la dolcezza del vuoto, perchè esso ci accompagna dalla nascita alla morte, e permea i confini del nostro mondo.

Pupottina ha detto...

continua a chiederti cosa vuoi per te stessa....
in realtà vale per molte altre dipendenza o anche per chi nno ne ha...
non bisogna mai smettere di porsi quella domanda perché bisogna sempre vivere e prefiggersi delle mete da raggiungere....

^____________^

Veggie ha detto...

@ Duccia - "Ti verranno a dire che non può esistere niente che non si compra o si gode o si tocca perchè chi è deserto non vuole che qualcosa fiorsca in te..." ... ma noi pssiamo far fiorire tante e tante cose...

@ Tittirosso - E' vero, è una citazione bellissima... e assolutamente vera. Noi possiamo costruire tutto quello che vogliamo, perchè ne abbiamo tutte le potenzialità... dobbiamo solo imparare a tirarle fuori...
Anch'io faccio il tifo per te, bellissima...

@ Martina - E' più facile fallire che avere successo. E' più facile accettare il sentimento di disfatta che ci è tanto familiare, che un eventuale sentimento di vittoria che riteniamo ben più difficile da maneggiare... Ma vale la pena di provare a lottare per noi stesse... Perchè se non lo faremo, non sapremo mai cosa avremmo potuto avere ed invece non ci siamo concesse per paura di non saperlo gestire... Perchè, in realtà, magari poi scopriamo che lo sappiamo fare... Dobbiamo solo provare a metterci alla prova, e non aver paura se le cose non vanno sempre proprio come vorremmo... alzare la testa è intanto un modo per cominciare...

@ Francesca - Credo che tu abbia perfettamente ragione: bisogna fare un passo alla volta. Step 1: uscire al DCA. Step 2: focalizzarsi su tutta la vita che resta oltre al DCA. E trovare quello che veramente ci chiama. Sicuramente studiare può essere un aiuto e un mezzo per condurci ad ottenere quello che desideriamo... ed è vero che quella riverca di perfezionismo anche nel voto può riecheggiare il DCA... Ma pensa ad una cosa: il voto che un professore di dà ad un esame, valuta UNICAMENTE la tua preparazione a quell'esame. E non valuta NIENT'ALTRO di te. Non ti dice quanto vali. Non ti dice che persona sei. Non dice niente di te. Tu sei molto oltre un numero... qualsiasi tipo di numero esso sia!!!

@ Vele/Ivy - Grazie mille...

@ Follementepazza - Quali sciocchezze?? Hai detto benissimo, invece!! Trovare quello che desideriamo, e poi fare tutto il possibile per ottenerlo... è questo che dà sapore alla vita...

@ @ddormentata - Hai detto tutto da sola, piccola... Ma sei tu l'unica che può scoprire come riempire quegli spazi... Gli altri possono essere appigli momentanei, ma nessuno ti darà mai soluzioni prefornite... Io ti tendo una mano quanto vuoi, ma la forza per lottare devi trovarla dentro te stessa... C'è molto oltre il cibo... C'è tutto il resto della vita... Non mollare...

@ Johnny says - Trovare tempo per se stessi... tante o poche cose da fare, non importa... basta ascoltare se stessi e far il possibile per sentirsi vivi...

@ Imperfect - Grazie a te per le tue parole e per il tuo sostegno... sei un tesoro! Bè, magari non ti sei scoperta al 100% come avresti voluto essere... ma a poco a poco cerchi d'imparare ad amarti per quella che sei comunque... e questa è la cosa più coraggiosa e più bella che ci sia. E non ti preoccupare per gli spazi... lasciati trascinare dalla vita e dall sue vere emozioni, e sarà lei a riempirli...
P.S.= Non vedo l'ora di ricevere la tua mail... Ti ringrazio ancora... E ti mando un bacio grande grande...

@ Jessica/Infinito - Non siamo mica morte, no?!! (Bè, io ci sono andata vicino un paio di volte, ma sono ancora qui, quindi... ^_-) Spero che possa esserci l'occasione, in futuro... Ti abbraccio forte!!

@ Stella - Perfettamente d'accordo. Ma se ci mettiamo tutte noi stesse, gli ostacoli non saranno mai troppo alti da non poter essere superati...

@ Skinny Angel - Questo è ciò che l'anoressia vuole farti credere! 14 sono tanti, mi rendo conto, ma non è mai troppo tardi per decidere di spezzare il circolo vizioso... ed è tutto nelle tue mani. Può cominciare adesso, se solo tu lo vuoi veramente. Non sei fusa con l'anoressia. L'anoressia è ben altro da te. Tu sei molto, molto di più. Devi solo rendertene conto...

@ Pachucha - Grazie... sei dolcissima...

@ Shunran - Purchè resti vuoto come tale e non venga, come troppo spesso ci succede, immediatamente ad essere riempio dai pensieri distorti dell'anoressia... Per questo, per noi che stiamo adesso facendo questo percorso di ricovero, è importante trovare qualcosa con cui riempire quei "gap"... Magari, un giorno, riusciremo anche ad accettare quel vuoto senza venirne invase...

@ Pupottina - E' vero... perchè la vita è perenne costruzione e realizzazione... per tutte quante noi...

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.