Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

lunedì 5 gennaio 2009

A voi la parola / 3

Oggi voglio proporvi le parole di Mary, una meravigliosa guerriera della luce che sta combattendo con determinazione contro l’anoressia, e che avete già avuto modo di ammirare anche nel video

Cara Veggie...
ho pensato di mandarti una pagina significativa del mio diario segreto per lo spazio “A VOI LA PAROLA”... ci tengo che tu la legga e diventi anche parte di te... perchè io leggendola oggi a distanza di quasi 8 mesi ancora piango a singhiozzi... ancora nasce in me la stessa confusione di quei giorni... è tutto così terribile Veggie... questa realtà era terribile... e sono felice di averti incontrata sul mio cammino e di aver inziato a combattere!!
Vorrei stringermi forte a te in questo momento così doloroso, in questo momento in cui le lacrime non smettono di scendere e graffiarmi il viso... sono consapevole del fatto di poter contare su di te ora e sempre, ed è per questo che ho deciso di renderti partecipe di questa mia crisi!!!... e sai, credo che pubblicare questa pagina possa essere d'aiuto anche per me, che rileggendola, sapendo di contare sul tuo appoggio e magari su quello di tante altre ragazze, posso trovare un appiglio in più per la mia risalita!!


Dalle pagine del mio diario segreto...
27/04/2008
La situazione è parecchio strana, ogni tanto sembra prendere un risvolto "positivo", ma sono più le volte in cui mi seno sempre e comunque una merda!!
Non sono ancora riuscita a smettere di ridurre e vomitare, ridurre e vomitare, e non credo accadrà molto in fretta! Vomitare è sinonimo di punizione...perchè mi sento in colpa...e ogni volta che si fa qualcosa di sbagliato c'è bisogno di una punizione!! Perchè la colpa è solo mia se tradisco me stessa, se tradisco la bilancia.
...più passano i giorni e più mi sento impotente di fronte all'altra parte di me, quella che mi comanda e mi distrugge, forse. "Non sono malata", mi continuo a ripetere..."Se fossi veramente malata e se svenissi ogni attimo, magari potrei lontanamente pensare ad un'eventuale cura, ma visto che non è così, la conclusione è che IO STO BENE"...
Intanto, però, le lacrime non smettono di scendere, e giorno dopo giorno sono sempre più amare...il dolore è sempre più grande...ma l'entusiasmo lo supera...la forza che traggo da tutta questa meravigliosa sofferenza si trasforma in vera FELICITA'...sì!!!
Non so per quanto tempo riuscirò a fare ancora questi discorsi...non penso tantissimo...la sua confusione mi sta stufando...e ho come l'impressione che manchi poco alla fine. Oh no, la fine del corpo non so quando arriverà, figuriamoci manca ancora molto, oscillare tra 39kg e 40kg è ancora un ostacolo insormontabile da superare per lei...sono ancora troppi...però, qualcuno mi sta facendo assaporare la fine della mia vita e delle mie emozioni...ma per me non conta niente, sono disposta a tutto pur di continuare sulla mia strada!!!
E' impossibile dire BASTA a questo punto della storia...è impossibile dover chiedere AIUTO...vorrebbe dire dovere ammettere di stare male...dovere ammettere di avere un problema...DOVER AMMETTERE DI AVER PERSO QUEL MALEDETTO CONTROLLO!! Eppure, io sto così bene nel mio mondo...vado ancora a correre, faccio addominali su addominali, faccio le scale a piedi di corsa...!!! E allora corro, corro, e ancora corro senza mai fermarmi...correre per bruciare, per sudare, per sentire la testa scoppiare, le vene pulsare e le gambe far male esageratamente...ma non posso fermarmi, NON VOGLIO FERMARMI...!! Camminare su questo filo è proibito, non basta, significherebbe farsi attaccare da quel maledetto diavoletto che è come se mi continuasse a rincorrere...e io DEVO scappare!! Il cibo mi terrorizza...ogni volta che si avvicinano le ore dei pasti dentro di me è come se iniziasse la GUERRA: l'ansia, l'angoscia, la paura arrivano e prendono il sopravvento...l'unica cosa è scappare...correre senza meta, fino allo sfinimento...come faccio ogni volta che mi ritrovo al parco: sono sola...di fronte a me stessa, che sono la mia peggior nemica...devo capire che valgo qualcosa...che ce la faccio...che non sono una nullità...che HO TUTTO SOTTO CONTROLLO.
In quest' ultimo mese dopo il viaggio in Inghilterra, ho detto tante belle parole, oh sì...ho mentito a tutti...e soprattutto a me stessa...!! Il mio scopo è sempre rimasto, rimane e rimarrà sempre e comunque lo stesso: ridurre al minimo il mio corpo per non intralciare, per non farmi vedere...per dissolvermi lentamente... e volare via da questo mondo... permettere alle ali che ho costruito con tanta fatica di spiccare il volo verso il cielo... il volo che ho sempre desiderato.


Trovo che le parole di Mary siano particolarmente graffianti. Sono parole che mettono bene in luce tutte le contraddizioni sottese all’anoressia, la felicità che questa sul momento porta e, contemporaneamente, la velata consapevolezza di quanto questa possa essere effimera. La pagina del diario di Mary è, in effetti, un insieme di emozioni contraddittorie, con le quali è veramente difficile venire a capo nel momento in cui si è ancora egostenicamente legate al sintomo. Eppure, nonostante la patina di euforia che sembra costellare queste righe, è percepibile un greve sottofondo di tristezza, un senso di soffocamento e d’imprigionamento, primi germogli d’una futura lotta contro l’anoressia che adesso Mary è fortunatamente riuscita ad intraprendere e che sta portando avanti con tutta la sua forza e il suo coraggio. Penso perciò che questa pagina di diario possa essere un invito a non dimenticare le bugie che l’anoressia ha raccontato, le illusioni che ha fatto vivere, le sue false promesse di felicità, in maniera tale che tenendole sott’occhio e avendone adesso la consapevolezza, si possa evitare di ricaderci in futuro.

Mary… grazie mille per queste parole. Sei una ragazza intelligente e coraggiosissima, e sono davvero convinta che la strada che stai percorrendo – sia da un punto di vista di battaglia individuale, sia da un punto di vista di colloqui psicologici – possa portarti verso la luce. Devi solo credere di più in te stessa e pensare che tutta la forza distruttiva che, racchiusa in questa pagina di diario, rivolgevi contro te stessa, è comunque una grande risorsa che possiedi: se utilizzi questa forza per combattere in positivo, potrai davvero arrivare lontano sulla strada del ricovero. Tieni duro e continua a lottare senza arrenderti… se cadi, rialzati… La mia mano è sempre qui tesa per te. Continua a tenerla stretta, e cammineremo insieme…

P.S.= “A voi la parola” torna il 29 Gennaio… Qualora lo vogliate, continuate a mandarmi le vostre parole… veggie.any@alice.it

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono sicura che questa ragazza, come le altre che non si arrendono all'anoresia ce la farà ad uscire fuori...e poi insieme si è sempre più forti che da soli...
Buona Befana :-)
Pachucha.

Luna_tica ha detto...

il coraggio di risalire è sostenuto in egual misura dall'accettazione del proprio limite, da tutto si può uscire, in tutto si può rientrare..
..quando si tocca il fondo è inevitabile, non ci può essere staticità.

...o muori, o risali e vivi.

sempre bello leggerti.
un abbraccio

Anonimo ha detto...

Heii Veggie, sn Mary!
grazie mille per aver pubblicato questa pagina in questi giorni di leggera crisi...sei unicaaaa!!
sai sempre fare la cosa giusta al momento giusto!!
spero che possa essere d'aiuto, d'esempio e d'incoraggiamento a tutte le ragazze che hanno sofferto, soffrono e sofriranno di anoressia...!!
Grazie di tutto Veggie!
Ti voglio un bene indescrivibile..
un abbraccio
Mary

frufrupina ha detto...

Ciao Veggie...tesoro tutto ciò che hai scritto è fondamentale per tutte quelle ragazze che stanno attraversando brutti periodi con l'anoresia....Condivido ciò che ha detto Mary...scrivi cose giuste al momento giusto...P.S...AMORE NON CAPISCO IL PERCHè TU NON POSSA LASCIARE I TUOI COMMENTI SUL MIO BLOG...IO NON HO FATTO DI CERTO NULLA...SE HAI PROBLEMI DI IMPOSTARLI,SARà SICURAMENTE UN PROBLEMA TECNICO DEL COMPUTER,OPPURE COME SEMPRE CAPITA,PROBLEMA DI CONNESSIONE..MI SPIACE PER QUESTO TUO DISAGIO...ANZI MI AUGURO CHE TU POSSA RIUSCIRE A PASSARE DA ME...TI VOGLIO BENE...BACIONI.

Duccia ha detto...

A Mary: riprendo quello che hai scritto 8 mesi fa… Ma quello che ti dirò non vale per il passato… E’ per oggi, per domani, per il futuro…

"Impossibile dire basta"… Lo hai già fatto in un certo senso, sei qui adesso no?

"Impossibile chiedere aiuto"… Anche condividere una parte così importante di te con tutti gli altri, è un modo per chiedere aiuto… Quindi sì, sei riuscita a fare anche questo...

"Ammettere di avere un problema, ammettere di aver perso il controllo"… E allora riprendilo il controllo… Ma quello vero, non quella patinata illusione che ti da’ l’anoressia… Perché è lei che “dirige” i giochi… E’ lei che ti usa per i suoi scopi, nonostante sia così subdola e meschina da farti credere il contrario… Combattila e riprenditi ciò che è tuo...

"Devo capire che valgo qualcosa, che ce la faccio, che non sono una nullità"… Già… Ma tu vali tanto indipendentemente dall’anoressia… Non hai bisogno di restringere per essere speciale… Non hai bisogno di farti del male per sopravvivere… Non dare ascolto a quella voce che ti dice che non ce la farai… Lei non vuole che tu ce la faccia, non vuole che tu stia bene... Lei non vuole che tu sia felice...

"Non voglio fermarmi, voglio correre senza meta"… No, non devi fermarti è vero… Devi però cambiare direzione… E “camminare”, si, camminare, non correre a perdifiato, non scappare, ma camminare a testa alta e pugni stretti verso il ricovero… Verso la vita…

"Permettere alle ali che ho costruito con tanta fatica di spiccare il volo verso il cielo"… Non usare le ali per esplorare il cielo, non troverai che polvere e niente… Usa i tuoi piedi, le tue gambe per andare nel mondo e scoprire tutto ciò che di bello ha da offrirti…

Arriverà il giorno in cui quella stessa pagina di diario non avrà più il potere di confonderti...
E’ vero, non voglio raccontarti favole, ci vorrà del tempo prima che tu ti renda conto che stai di nuovo bene, che sei esattamente nel posto in cui dovresti essere… Ma anche se lasciar andare il passato e mettersi in cammino verso un nuovo futuro è la parte più difficile, credo sia arrivato il momento di farlo… Per te stessa… Hai solo bisogno di un’occasione… Tutti noi abbiamo bisogno di un occasione… Questa è la tua… Va e prendila…

NERO_CATRAME ha detto...

il fondo,e la voglia di rinascere lunga ancora la scala della vita e a volte si ridiscende ancora ma sempre con la voglia di risalire,se no la fatica è inutile.""Facile"" per chi ce la fa.

Clelia ha detto...

Sconvolgenti le sue parole. Un misto di sofferenza e voglia di farcela. Decidere di pubblicare il diario segreto è un buon passo per rivelare non solo a se stessi ma anche agli altri che si sta lottando. MARY non credere di essere una nullità, il tuo corpo esile prenderà consistenza quando ti renderai conto di essere libera da questa orribile condizione mentale che ti distrugge. Non ti arrendere e soprattutto smetti di nasconderti dietro il tuo corpo esile. Il mondo aspetta di vedere una nuova te!

Ps. AUGURONI mia cara Veggie. Sono fiera di te con il tuo blog aiuti tante ragazze!

Clelia a Londra

Vele/Ivy ha detto...

Che parole toccanti, da pelle d'oca... Mery ha dimostrato coraggio a pubblicarle, perchè dimostrano benissimo le contraddizioni di questa "reazione a catena" contro cui state combattendo insieme. Brave ragazze, sono convinta che insieme diventate ogni giorno più forti!

Elena ha detto...

Caderne dentro è come raccogliere un fiore, che all'inizio sembra meraviglioso,ma più passa il tempo più il fiore va incontro alla morte.
Uscirne, è come piantare un seme. Ci vuole tempo prima che la pianta cresca, e bisogna avere il coraggio di non lasciare tutto a metà e avere la tentazione di cogliere il bocciolo.

Le parole di Mary fanno riflettere. Solo grazie.
Non c'è altro da dire.
Elena

francesca ha detto...

...è stato incredibile leggere queste parole...in parte anche io mi sentivo così all'inizio..niente più emozioni, tranne il dolore di questa malattia, che riusciva ad anullare tutto il resto..
Mary, grazie per aver pubblicato qui questa pagina così importante del tuo diario...un abbraccio

ClarinetteM ha detto...

Mary... che dire? Continua a combattere e grazie per aver voluto condividere con tutti noi un momento così delicato della tua vita.

E grazie a Veggie che dà a tutti la possibilità di esprimersi.

Vi abbraccio forte forte,

.Clara.

UIFPW08 ha detto...

parole forti necessità forti, amici forti, non possono non bastare le parole

johnny says ha detto...

..mi sembra inappropriato qualunque commento possa fare. non voglio violare l' intimità di quanto detto. solo farvi sapere che ho letto

Veggie ha detto...

Ragazze e ragazzi... grazie a tutti per le vostre paorle... siete semplicemente stupendi...

Mary... Tutte queste parole sono per te. Leggile e tienitele dentro, perchè potranno essere armi preziose ed importantissime per il tuo percorso di ricovero. Tieni duro. Dipende tutto da te. E la forza dentro tu ce l'hai... devi solo tirarla fuori.
Noi qua facciamo tute quante il tifo per te... Lo sai, vero?!
Ti voglio bene...

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.