Come gli alchimisti trasformavano il ferro in oro… voi potete trasformare l’oscurità in luce. Siete tutte benvenute.

sabato 21 novembre 2009

Domanda #7: Come colmare il vuoto

Bene, vedo che le vostre domande stanno continuando ad arrivare! ^__^
Io proseguirò con le mie risposte fintanto che avrò domande sulla lista, quindi se c’è qualcosa che volete chiedermi, basta che lasciate i vostri interrogativi sull’apposito post (che potete trovare QUI).

La domanda cui rispondo oggi è quella che mi pone Aisling.
“Come si fa a colmare quel senso di vuoto, panico che inevitabilmente si prova quando si smette di restringere o di abbuffarsi?”
Domanda decisamente d’interesse generale, direi!

Tra i primi post che ho scritto in questo blog, ce n’è uno che parla proprio di questo. L’ho intitolato “Riempire gli spazi”. Si tratta di una qualcosa contro cui la maggior parte di noi si trova a combattere nel momento in cui decide d’intraprendere un percorso di ricovero, e il perché questo accada mi sembra piuttosto ovvio. Lasciar andare qualcosa che per tanto tempo ha riempito completamente la nostra vita, per quanto il suo apporto potesse essere distruttivo, è difficile. È lo stesso motivo per cui si ha paura a lasciare andare del tutto il DCA, perché si teme di non essere capaci di riuscire mai a sopportare né a colmare quel senso di vuoto. Sebbene l’anoressia faccia stare male, si teme che quel vuoto possa essere ancora peggio.

Aislin, prova a dare un’occhiata al mio post “Riempire gli spazi”, perché penso che quello che ci ho scritto possa rispondere molto bene alla tua domanda.

Inoltre, pensa che tutto si centra intorno ad un’unica domanda: Cosa vuoi fare, d’ora in poi?
Più risposte troverai a questa domanda, meglio sarà. La tua vita è un foglio bianco… devi iniziare a disegnare il tuo capolavoro.

Talvolta è difficile concentrarci su quello che ci piace fare, su quello che ci fa stare bene. Talvolta non abbiamo neanche ben capito cos’è che vogliamo fare perché potrebbe farci stare bene. Non ci siamo date il tempo, troppo convolute nella spirale discendente dell’anoressia per pensarci. Perciò, il tempo che in passato hai dedicato al DCA, adesso devi prenderlo per te stessa: prova a domandarti e a scoprire quello che vorresti fare, quello che ti piace fare, quello che ti fa sorridere o ti fa sentire bene mentre lo fai (eccetto la restrizione alimentare, ovviamente!!), quello che ti fa essere felice e ti permette di esprimere il tuo mondo interiore.

Questo vale per Aisling, e vale per tutte voi, ragazze.
Vi sfido a farvi questa comanda e a trovare la risposta. Vi sfido a riscoprire (o a scoprire per la prima volta) quello che in questo mondo vi fa sentire bene, quello che è veramente la vita. C’è una pletora di cose meravigliose che vi stanno aspettando là fuori. Tutto quello che dovete fare è cominciare a chiedervi: Cosa voglio fare, da ora in poi?, e poi FARLO. E vi accorgerete che è molto più facile di quel che sembra.

P.S.= In perfetta trasparenza, a dimostrazione del fatto che Emma è (è stata, accidenti, è stata…) reale, ecco qui una nostra foto. Non per rispondere alla provocazione, ma per tutte voi. E per Emma. Perché lei è stata speciale e mi ha cambiato la vita. No, lei non è stata speciale. Lei E’ speciale. Lo è ancora. Perché lei è da qualche parte. Anche se non ci credo.
Firenze, 20 Giugno 2007

80 commenti:

Anna ha detto...

Mi hai fatta sorridere e piangere nello stesso tempo, sai?
Farò di tutto per cercare di colmare il mio vuoto, che c'è, è inutile negarlo. Passo dopo passo, magari saprò trovare qualcosa per me, io lo spero.

PS_Grazie per quello che hai scritto sul calendario, l'aspetto con ansia... anche se c'è pure la mia foto!

PPS_Quanti ricordi in quella foto...Ti ricordi quando ti si diceva che uscite dalla clinica andavate a farele veline perchè eravate una bionda e una bruna?
Nel mio cuore sarete sempre le mie veline.

Michiamomari, e ha detto...

Aisling chiede:“Come si fa a colmare quel senso di vuoto..?”...già, ma prima ancora: COS' E' quel vuoto? bisogna ricordarselo, che il vuoto è TRISTEZZA, e la tristezza è "solo" vuoto.
http://www.youtube.com/watch?v=gW4SZtkzArA

E' proprio questo VUOTO la cosa che paradossalmente riempie la vita della maggior parte della gente, che se ne accorga o meno. Il risultato è una continua corse verso illusioni che si assomigliano tutte, potere, carriera, ricchezza, oppure magrezza... e che una volta raggiunte il vuoto non lo colmano MAI. Sappiamo tutti che quello che lo può riempire davvero, e definitivamente, è l'AMORE, ma l'obiezione è sempre: si, ma se nessuno mi ama.. se io nella mia vita l'amore nn ce l'ho, eccetera. VERO. E allora io insisto che l'amore NON deve necessariamente venire da "fuori", dagli "altri".. entrerà, comunque, nella nostra vita se ci ricordiamo che è una facoltà di tutti, e iniziamo a guardare al NOSTRO, e a credere in lui, e a cercare di svilupparlo... uscendo da noi, riempie la nostra vita,e ci porta anche quello degli altri. Questo è quello che io credo fermamente e che ho sperimentato. Banalità, certo: questa è una delle cose "banali" che sono diventate tali perché sono vere, ma per sperimentare che è così, e rivoluzionare la propria vita, bisogna iniziare a crederci.

Anonimo ha detto...

Ciao Veggie,non mi conosci ma sono una ragazza che da tanto tempo osserva il tuo blog ma non ha mai scritto.Io sono una ragazza che soffre di anoressia da 3 anni e credo che sia esistita una emma (e tra l'alro mi dispiace davvero tanto che sia morta),ma è quella della foto di questo post,non quella del video...almeno ammetti che quella del video non è emma perchè è una modella emo (http://kissinka.piczo.com/katie-babyfayce?cr=7&linkvar=000044) tutto qua.... Io apprezzo quello che fai,perchè è una cosa che volevo fare anche io,solo che ritengo che finchè una persona non ha raggiunto un proprio equilibrio e non sa aiutare del tutto se stessa,non può aiutare qualcun'altro...Un periodo avrei voluto farlo anche io,ma poi ho valutato che non avendo ancora una concezione di quello ch era "bene" per me non potevo permettermi di dirlo a qualcun'altro,avrei rischiato solo di fare del male a me perchè avrei assunto il ruolo di operatrice sociale che non sono,e all'altro perchè magari ciò che io ritengo essere il suo bene non lo è in realtà. E' un lavoro che secondo me va affidato a degli specialisti. E' comunque una bella iniziativa perchè trovare un sito così piuttosto che i siti pro ana è positivo. Però per come la penso io ha poco senso che sia tu a dare l'aiuto agli altri,in quanto tu stessa ancora hai più volte detto di non esserne uscita del tutto.
Questo è il mio punto di vista,ti ho voluto semplicemennte dare uno spunto di riflessione,poi ci mancherebbe puoi condividerlo o no.
Baci

Giulina

Aisling ha detto...

Veggieeeeeeeeeeeeeeeee! Sei l’unica persona che oggi è riuscita a snebbiarmi la mente! Ho preso 5 di scienze…. Inutile dire che mi sarei massacrata per la mia demenza, non ho più aperto bocca perché non mi andava e mi sono chiusa nel mio mondo per non sentire nessuno… Sono arrivata a casa vado sul tuo e sul mio blog e…. lo stomaco si è riscaldato.. Ora sai che faccio? Chiamo la mia compagna di banco e accetto il suo invito di oggi a vedere NewMoon… Posso farcela.. Vado là, sorrido, PARLO e mi godo il film… Ho parlato con mia mamma… Ha negato quello che avevo pensato e le credo…Abbiamo ripreso a parlarci.. Quanto a mio padre.. Con lui è più complicato… C’è un muro fra di noi… Siamo entrambi troppo testardi… Proverò a cogliere l’occasione di parlare anche con lui…
Ho letto il tuo post, c’entra tantissimo con la mia domanda! Cosa voglio fare d’ora in poi? Bella domanda… Frequentando per anni un liceo per cui non sono portata, ho la certezza di cosa NON voglio fare.. Le materie scientifiche! Invece vorrei lavorare con i bambini,riprendere a leggere libri, diventare normoeloquente, avere le palle per alzarmi presto la mattina non per fare la cyclette ma per fare esercizi con la parola, sorridere di più, mangiare correttamente senza pensarci, fare viaggi (non sono mai stata da nessuna parte), pattinare sul ghiaccio, uscire spesso, fare volontariato, leggere davanti a una folla, fare telefonate senza delegare, conoscere gente, chiacchierare, scrivere, avere entusiasmo per le cose, andare bene a scuola, trovare delle amiche più buone, i vestiti che mi cadono meglio di ora, perdere 4 chili, mettere le gonne… Queste sono le prime che mi vengono in mente…Quello che mi fa stare bene e sorridere? Gli abbracci più di tutti, di qualunque persona, per me sono come l’ossigeno, i sorrisi, anche degli estranei vanno bene, pattinare sul ghiaccio, la neve, la notte, le vetrine illuminate a Natale, la musica, i cori di musica, i bambini, le piazze immense, i castelli, i paesaggi, le vie piccoline e medievali... Queste cose mi fanno stare bene! Alcune è tanto che non le faccio…Quante cose che sto perdendo, accidenti… Non credevo fossero così tante… In effetti vale la pena vivere ancora un po’ per farle! Uscire dal mio torpore.. E’ questa la parola giusta per definirlo.. Non sono lucida… Mi sento sempre staccata dal mio corpo. Oggi sono arrivata a casa e non ricordavo neanche come.. Il tragitto che avevo fatto… Faccio tutto meccanicamente come un’automa… Non sto vivendo.. Vivere è fare tutte le cose che ho elencato sopra…
La psicologa ha lasciato il suo recapito telefonico.. Ora si tratta di vincere il panico per quell’aggeggio chiamato telefono… La affronterò per gradi..Un abbraccio a Emma,con il suo sorriso speciale, spero che le arrivi! Se la signorina Alice ADSL si degna di darmi una connessione non bassa ma buona pubblico il commento! Devo dirle 2 paroline, hi!Hi!Hi! Ti voglio bene Veggie!

Michiamomari, e ha detto...

Scusa Veggie ma vorrei fare una domanda a lei che si firma GIULINA, su quel che ha scritto qui.. una domanda SERIA, a cui spero darà una risposta SINCERA: ma secondo te qual è la CONTRADDIZIONE fra l'aiuto che ci si dà l'un l'altra, attraverso blog come questo, e l'aiuto degli specialisti? voglio dire.. splittando la domanda per precisare meglio:
1. nn credi che molte trovino proprio in questi confronti il coraggio di rivolgersi (finalmente!) a uno "specialista"?
2. fino a quando questo nn avviene, non credi che grazie all'aiuto di Veggie ricevano comunque spunti positivi e dunque anche sostegno reale?
3. e se è così, tutto il resto non sono domande oziose?
Veggie ha precisato mille volte che, ancora oggi, nn si sentirebbe al sicuro da niente, se non fosse per la sicurezza che le dà proprio il LOTTARE.. per se stessa, per la vita, contro le illusioni dell'anoressia; e lottare insieme è mille volte più potente.
Mi sembra che non faccia una grinza, e che in fondo sia un argomento ben connesso a quello del VUOTO di cui Veggie parla in questo post- a COME affrontarlo e sconfiggerlo. Io chiedo esplicitamente, alle tante che hanno iniziato a "lottare" aprendo i loro blog a pensieri nuovi, se è vero o no che la presenza di "lottatrici" che condividono se stesse è di AIUTO. Perché se NON fosse vero, se dovessi scoprire che "esserci" serve solo a trascinare ancora di più nei deliri, CHIUDEREI IL MIO.
Ma la verità è che proprio nn ci credo, nessuno mi può convincere di questo.

evaluna ha detto...

Sono rimasta priva di contenuti sostanziosi per riempire quel vuoto.
E lo sento piu' forte che mai, ogni volta che cerco di abbandonare il mio DCA, a cui sono legata da un attaccamento morboso.
Vivo in un mondo di illusione creato dalla mia mente, e a causa sua credo importanti ed assolutamente irrinunciabili cose e valori che in realta' sono semplicemente illusioni.
Nel momento in cui mi vengono a mancare, ecco il vuoto.
Ho provato ad applicare la regola del chiodo scaccia chiodo, ma non ha funzionato.
La soluzione ideale sarebbe elaborare la causa e lavorare sulla ferita.
Non posso riempire il vuoto con nuove sostanze e pretendere che la mia mente lo assorba e lo accetti come se niente fosse.
Credo che tutto dipenda dalla grandezza della voragine e dalla forza emotiva di una persona.
Io elaboro la causa del mio vuoto, ne comprendo il meccanismo...il vuoto pero' permane.
Sono incapace di esprimere la mia vera essenza.
L'unico modo in cui sto cercando di uscirne e' scrivere, perche' posso esprimere cio' che sono dentro, togliendo quel tappo che ne impedisce l'uscita.
Mi rendo conto che il vuoto non lo riempiro' mai se prima non supero i motivi per cui mi sento così, ma essendo molteplici non so da che parte cominciare, e a furia di pensarci, spesso mi perdo.
Una preghiera per Emma, ovunque lei sia.
A te un abbraccio fortissimo!

Anonimo ha detto...

Ciao vorrei rispondere a Michiamomari anche se non sono giulina. fare "stallo" nel SINTOMO(anoressia, bulimia...) non aiuta a guarire, mi spiego meglio: anche continuare a soffermarsi sulla presunta "lotta"(contro il dca) invece che arrivare alla "meta" è una scusa per "rimandare" il MOMENTO IN CUI SI AVRA' IL CORAGGIO DI ABBANDONARE IL SINTOMO! questa cosa ve la potrà confermare uno specialista, nel momento in cui(finalmente) vi decidere a rivolgerevi. veggie col suo scivolone sul fake-emma ha ovviamente perso di credibilità. una persona che arriva ad inventare una amica morta di cui desidererebbe vivere la vita mostra problemi ben oltre un disturbo alimentare. tu come ti spieghi questo link?? roberta

http://kissinka.piczo.com/katie-babyfayce?cr=7&linkvar=000044

Anonimo ha detto...

Che la ragazza nella foto non sia la stessa del video è evidente.Ma non è questo il problema.Vera o falsa che sia,questa storia ha smosso la coscienza di chi l'ha letta? Simbolicamente la Emma di cui parla Veggie potrebbe rappresentare le persone morte di anoressia.Non dobbiamo dimenticare questo.Sicuramente la proprietaria di questo blog ha bisogno di aiuto.Lei dà tutto a tutti,tutta se stessa,consigli,conforto,tutto attraverso le sue parole,come una fonte,pronta a dissetare gli assetati.Ma lei non chiede nulla(alle sue lettrici almeno),tipico di una personalità anoressica.lei nutre,lei sfama.Ma,se le sue parole avessero aiutato anche una,dico una persona?Se il suo aiutare aiutasse lei stessa?Se il successo del suo blog la aiutasse a dar senso alla sua lotta?Allora che continui!Perchè c'è gente che la vuole con le spalle al muro?perchè?Veggie ha indubbiamente sofferto.Se riesce a stare meglio anche grazie al suo blog,che continui,con più forza di prima!il rischio,per chi soffre di anoressia è grande.è Emma a ricordarcelo,ovunque essa sia,chiunque essa sia. S85

Anonimo ha detto...

sono roberta, rispondo anche a te S85. So che veggie ha grossi problemi e alcune delle cose che dice non sono certo da buttare via. capisco che molti, e lei stessa, possano trovare un sostegno. ciò non toglie che, a differenza di un altro video in cui veggie inneggia:"l'anoressia non ti capita E'UNA SCELTA!!" "ora l'ho capito non ero ma SONO anoressica perchè lo sarei anche a 70 kg"...I DCA SONO MALATTIE. invece di attaccarsi ai suoi disordini dovrebbe affrontare finalmente i suoi problemi che sono ben oltre i problemi col cibo. prendere una foto di una ragazzina MINORENNE (emo!!!) e farla passare per una deceduta in casa di cura psichiatrica mi sembra oltraggiso nei confronti della persona della foto.
perchè ha pubblicato solo ora quella che (SI SPERA!) essere la "vera" emma???, cosa di cui nutro seri dubbi, visto il fake precedente
roberta

§emplicemente**VIRGI** ha detto...

guarire dall'anoressia è impossibile
ci ho provato, con tutte le mie forze
sono ingrassata, sì, è quello che tutti volevano, ma lei dalla mia testolina non se ne è mai andata

sono felice se tu sei guarita, ma faccio fatica crederci...

non ti offendere, ma sinceramente penso che sia una specie di sogno, un'illusione...

penso che un giorno ti sveglierai e rivorrai quella magrezza cui eri arrivata con tanta atica

e te ne fotterai altamente di tutte queste cose

perchè vorrai solo LEI

se invece sei guarita e, detto papale papale, non te ne fotte più un cazzo, sono FELICISSIMA per te

ma guarire dall'anoressia non vuol dire arrivare al giusto peso corporeo

l'anoressia è una malattia PSICHIATRICA, che si manifesta, successivamente, nel fisico

un bacione

spero di non averti offesa

Michiamomari, e ha detto...

Cara VIRGI, dall'anoressia SI GUARISCE BENISSIMO, ECCOME, E PER SEMPRE.
Le "malattie psichiatriche" sono transitorie, e se per tante persone diventano "intrinseche" è solo perché, in primo luogo, queste persone cadono proprio nel convincimento che da lì non si esce. E' perché CI SI IDENTIFICA con la malattia, e così facendo ci si allontana sempre di più da se stessi.
TU non sei la tua malattia, ma sei Virgi. Per di più, nel tuo caso, sei una persona nemmeno adulta e in piena evoluzione, cambierai altre mille volte, e nn è certo la breve esperienza che hai vissuto fino qui che ti definirà. Ma dipende da te scegliere verso dove vuoi andare.
EVALUNA, dici "sento il vuoto piu' forte che mai, ogni volta che cerco di abbandonare il mio DCA, a cui sono legata da un attaccamento morboso".
E io ti rispondo che è l'attaccamento morboso che, appena cerchi di uscirne, pensa al posto tuo e ti inganna con il vuoto.
La ricetta, per me, è CREDERE nell'amore.
Smettere di aspettare l'amore dall'esterno: dagli "altri" compresi. Dare amore significa riceverne, letteralmente; ma non solo dagli "altri" che prima o poi arriveranno, ma dall'Amore stesso.
L'Amore nn è un concetto astratto: l'Amore ESISTE ed è cosciente e ci ascolta. Se ci crediamo e guardiamo all'Amore, l'Amore ci soccorre.

Riguardo a Roberta, S85 eccetera... posso solo dirvi che Veggie nn ha perso nessuna credibilità; tutte queste polemiche sono inutili. Dovremmo tutti volerci più bene e basta.

Anonimo ha detto...

http://kissinka.piczo.com/katie-babyfayce?cr=7&linkvar=000044

Veggie dovrebbe rimuovere o modificare il video che contiene l'immagine di una ragazzina EMO MINORENNE spacciata x anoressica e sostituirla con la foto che si è decisa a pubblicare della (si spera) vera emma

Wolfie ha detto...

Cosa voglio fare da ora in poi? Gran bella domanda!
La verità è che vorrei fare tantissime cose, ma poi finisco sempre per bloccarmi. Perché? Per paura che non vadano come vorrei, perché temo che la realtà vada a deludere il sogno, a sminuirlo, e così io poi ci starei male, e questo mi fa paura, e così non faccio nulla. Però, capisco anche che se non ci provo a fare quello che vorrei fare, sicuramente non corro il rischio di fallire, ma neanche quello di riuscirci. È una gran bella dicotomia, questa, dicotomia che, del resto, è l’essenza di ogni DCA. Forse dovrei darmi degli obiettivi più abbordabili, non lo so, o forse più semplicemente dovrei solo accontentarmi di quelli che sono i risultati che riuscirei a conseguire, anche se non sono “gloriosi” come li avevo immaginati. Potrebbero andare bene comunque, anche se adesso mi riesce difficile crederci, però è anche vero che fino a qualche anno fa mi riusciva difficile anche credere che avrei smesso di provocarmi il vomito, e invece adesso posso dire che anche se a volte la tentazione c’è ed è forte, riesco comunque a resistere. Quindi, forse riuscirò davvero a fare quello che voglio fare; solo che ho bisogno ancora di un po’ di tempo per superare la paura.

Veggie ha detto...

@ Anna – Lo saprai trovare sicuramente… perché nel momento in cui ti metti a pensarlo, hai già trovato un modo per riempirlo… Stai tranquilla che ce la fai… E ti dirò che il calendario sarà così bello proprio perché ci starai anche tu… Un bacio!

@ Mari – Pare sia un tema ricorrente, questo del vuoto, vero?!... Grazie per il link del video… dà veramente tanto da pensare… In quanto all'altro commento... hai detto tutto da sola, ed io cosa scrivo??... ^^"

@ Giulina – Ciao Giulina, benvenuta! Grazie mille per aver lasciato una tua “traccia”… Sai, io credo che tu ti stia svalutando: tu potresti fare molto più di quello che credi… tu potresti fare tutto quello che credi sia possibile fare, tutto ciò che ti dai il diritto di fare… Non tarparti le ali da sola pensando di non averne le possibilità… Non tarparti le ali da sola su niente… Tu metti tutto il tuoi impegno in quello che vuoi fare e, come si suol dire, comunque vada sarà un successo.
In quanto all’uscire dall’anoressia, io credo che nessuna ne esca mai veramente del tutto… chiunque l’abbia vissuta, sa che rimarrà sempre dentro, in un certo qual modo… ma credo anche fermamente che noi possiamo combattere giorno dopo giorno e fare in modo di controllarla senza che lei controlli noi… E’ proprio per questo che dobbiamo combattere e non arrenderci… Poi, è ovvio che nessuna di noi deve fare l’operatore sociale: come ho scritto fin dal mio primissimo post, questo blog vuole essere materiale di auto-aiuto e supporto reciproco, ma non ha alcuna intenzione di sostituirsi a specialisti… Infatti, se come scrivi mi segui da tempo, avrai notato che ho sempre caldeggiato e parlato decisamente a favore della psicoterapia, che è indubbiamente lo strumento migliore e più efficace per trovare nuove armi per combattere…
In quanto al video, è quello che Emma rappresenta… la foto la vedi qua…
(Questo è il commento che scriverei se "Giulina" fosse davvero una delle ragazze che segue il mio blog e non una delle molteplici anonime che all'improvviso hanno deciso di postare tutte insieme... L'ho scritto comunque perchè le parole che ho scritto non valgono solo per "Giulina", ma anche per tutte voialtre, ragazze...)

Veggie ha detto...

@ Aisling – Ma ti rendi conto della meravigliosa portata di tutto ciò che hai scritto?! Ti rendi conto dell’enorme potenziale che c’è in te, che aspetta solo di essere tirato fuori?! Hai fatto uno stupendo elenco di tutte le cose che ti piacerebbe fare… FALLE, Aisling, falle! Non negarti quest’opportunità che puoi cogliere ogni giorno della tua vita… Non metterti in stand-by lasciando che la vita ti scivoli addosso senza neanche accorgertene… Hai così tanto da dare al mondo… Tutte le cose che hai elencato le puoi fare perfettamente, ne hai tutte le potenzialità, e tu lo sai… Ti prego, non sciupare altre occasione per fare quello che può renderti davvero felice… fallo… fallo adesso… perché te lo meriti davvero…
E non ti preoccupare per l’esito di scienze: io credo che la tua professoressa sia intelligente abbastanza da capire che la tua defaillance non era dovuta ad una carenza di studio ma solo ad un’emotività momentanea… E poi, pensa che un voto non è un giudizio su di te come persona, ma va a valutare unicamente una tua prestazione: anche i grandi campioni olimpici hanno giornate-NO, ma ciò non toglie che siano comunque grandi campioni… E lo stesso vale per te: se hai avuto una giornata-NO, questo non significa che dovrà andare sempre così, anzi, cerca d’individuare cos’è che è andato storto, in maniera tale che la prossima volta non ricommetterai lo stesso errore e le cose andranno sicuramente meglio…
Mi fa piacere che tu sia riuscita a parlare per lo meno con tua madre… Cercare di chiarirsi è molto importante: magari non risolve il problema, però lo porta su un paio razionale e di apertura, in cui è possibile cercare di esporre le proprie ragioni e di capire quelle dell’altro, per non costruire un muro… Quel muro che dici esserci tra te e tuo padre… Forse è solo una questione d’approccio, sai?! Prova a cambiare il modo in cui ti poni nei suoi confronti… e magari a poco a poco anche le sue reazioni a te cambieranno…
In quanto alla psicologa… se hai il suo recapito telefonico, cosa sta aspettando? Sei ancora qui a leggere questo commento? Corri a chiamarla!!
Ti abbraccio strettissima…

@ Evaluna – Guarda, io al “chiodo schiaccia chiodo” ho smesso di crederci da un pezzo perché, ammettiamolo: non ci sarà mai un chiodo così grande e così forte da schiacciare l’anoressia. Non ci sarà mai niente che ci farà provare tutte le sensazioni positive che abbiamo vissuto con l’anoressia, con la restrizione alimentare. Quindi: lasciamo in disparte il discorso del “chiodo schiaccia chiodo”, ed affrontiamo la questione da tutt’altra angolazione. Riempire il vuoto lasciato dal DCA non significa trovare immediatamente e all’istante dall’oggi al domani una vita riempita da millemila impegni o cose da fare. Riempire quel vuoto, viceversa, significa elaborare un progetto… passo dopo passo, lentamente… Trovare un piccola cosa che ti faccia stare bene, e farla… e poi un’altra piccola cosa… e così via. Hai già iniziato, in fin dei conti… Scrivere… Stai scrivendo… l’hai detto tu stessa. Questo è un buon primo passo… Adesso trova un’altra cosa… una sola… anche piccola, va benissimo… e vedrai che, a forza di piccole cose costruite col tempo, ne farai una grande… E la tua vita tornerà spontaneamente a riempirsi a poco a poco, senza forzature, senza che neanche tu ci faccia propriamente caso… Ti abbraccio fortissimo anch’io…

Veggie ha detto...

@ Virgi – Perché mai dovresti avermi offesa?? O__O Hai espresso la tua opinione e l’hai fatto in maniera più che civile e rispettosa, quindi non hai offeso nessuno e men che meno me… Però, offendi te stessa se pensi di non avere speranza contro l’anoressia. Hai ragione, dall’anoressia non si guarisce mai completamente, se per “guarire” intendi che tutto torna com’era prima che la follia avesse inizio… Io stessa ho scritto più volte e in più posti questa cosa… sia qui sul blog, sia nei video che ho fatto (un esempio lo puoi trovare nel video “Reazione a catena” che ho linkato qui nella colonnina di destra del blog…) L’anoressia sarà sempre parte di noi, una parte di noi la desidererà sempre… non la magrezza, quella non ha importanza, ma lo status mentale dell’anoressia, ecco, è quello che desidereremo sempre… Ma è possibile essere consapevoli che l’anoressia non porterà a niente… e, sulla base di questa consapevolezza, decidere di controllare l’anoressia anziché farci controllare da lei… Stringere i denti e lottare ogni giorno affinché se anche la vocina dentro la nostra testa ci dice di restringere, noi continuiamo a mangiare normalmente… e così, siamo più forti di lei… Lo so che sei triste ed arrabbiata e che in questo momento, probabilmente, le mie parole ti faranno arrabbiare ancora di più… Ma rileggile a mente fredda… E ti accorgerai che la vita, quella vera, è ben altro oltre l’anoressia… Che ci sono un sacco di cose meravigliose che puoi avere dalla tua vita, ma che non te le darà l’anoressia… sarai tu stessa a dartele, nel momento in cui ti concederai il diritto di combattere giorno dopo giorno contro l’anoressia, per farla camminare al tuo fianco impedendole di avere la meglio su di te… e dedicandoti a qualcosa che ti faccia esprimere te stessa e ti permetta di essere veramente felice… Un baciotto…

@ Wolfie – Avere paura è normale... sarebbe strano il contrario, anche perché non avere paura in certi casi è sinonimo d’incoscienza… Tu, però, prova a pensare a questo: è vero, magari le cose non andranno proprio come le avevi immaginate… però, ci si avvicineranno. Sempre un pochinino di più… di certo di più che non se fossi rimasta con le mani in mano senza fare niente… Io credo che l’imparare a resistere a una tentazione apra la porta per imparare a concedersi quello di cui sentiamo di aver bisogno… Dai che ce la puoi fare!

Veggie ha detto...

@ Roberta – Scrivo “Roberta” (come potrei scrivere uno qualsiasi dei nomi che hanno pubblicato commenti anonimi o comunque non associabili a nessun blog, qui e altrove, e che – credo non sia un’illazione troppo campata per aria data anche la tipologia di commento – mi fanno pensare, come ho già detto, che si tratti della stessa persona che si firma in maniera differente), ma in realtà questa,è una cosa per TUTTE VOI…
Dunque, c’è una storiella che voglio raccontarvi…
Qualche anno fa, i miei genitori hanno deciso di smettere di fumare. Mia madre, di punto in bianco, da un giorno all’altro, ha buttato via pacchetto di sigarette e accendino. Ha smesso di botto, ci ha dato un taglio netto, e non ha più ritoccato sigaretta. Mio padre, invece, ha usato un approccio differente: ha iniziato a ridurre progressivamente il numero di sigarette fumate ogni giorno, fino a che nel giro di diversi mesi è arrivato a zero. Ha ancora pacchetto di sigarette e accendino sopra il suo comodino, ma sono anni che non fuma più. Entrambi i miei genitori sono riusciti nell’intento di smettere di fumare, insomma. Lei cessando in maniera brusca, lui facendolo gradualmente: gli ci è voluto di più, ma alla fine sono arrivati allo stesso risultato.
Ecco, questo mi ha fatto pensare alla diversità di approccio che persone differenti possono avere nei confronti di ogni qualsiasi sfida della vita.
Se, nella fattispecie, vogliamo parlare del DCA, allora il parallelo è questo: io sono un po’ come mio padre. Probabilmente anche le ragazze che leggono e commentano abitualmente questo blog sono un po’ come lui.
Tu, Roberta (o chiunque tu sia e comunque ti chiami nella vita reale) magari sei come mia madre.
Tu hai deciso di staccarti dal sintomo di botto, io e le ragazze di questo blog ci mettiamo più tempo.
Non c’è giusto e non c’è sbagliato.
Ci sono solo persone diverse e metodi differenti, ciascuno su misura per la persona. Se le 2 persone si scambiassero i metodi, da una parte e dall’altra non si verrebbe a sortire alcun risultato.
Mia madre mi ha detto che se lei avesse cercato di fare una cosa di riduzione graduale non sarebbe mai riuscita a staccarsi davvero, e poi avrebbe ricominciato a fumare come sempre. E quando ho chiesto a mio padre perché tenesse ancora le sigarette sul comodino, le guardasse con tanto affetto, le tirasse fuori dal pacchetto e poi ce le ri-infilasse senza fumarle, andando avanti così ormai da diversi anni, la sua risposta è stata: “Se mi togliessero questo pacchetto di sigarette da davanti agli occhi, se non le potessi toccare tutti i giorni, mi rimetterei a fumare come un turco. È proprio perché le ho qui e posso vederle e toccarle tutti i giorni che riesco ad astenermi. So che sono vicine, pronte ad essere usate all’occorrenza in caso di necessità, e questo mi rassicura a tal punto che non le ri-userò mai”.
Credo questo sia lo stesso discorso che può essere trasposto sull’anoressia anziché sul fumo, ma lo stesso identico discorso, assolutamente valido.
Ognuna ha i suoi metodi perché ognuna è una persona a sé. L’importante è l’obiettivo.
Se tu, Roberta, hai bisogno di staccare di botto da qualsiasi cosa che ti rammenti anche solo vagamente l’anoressia per poterla combattere adeguatamente, allora, ti prego per te stessa: non tornare più su questo blog, perché qui è di lotta all’anoressia che si parla, e se questo deve nuocerti, a tornarci faresti solo del male a te stessa.
Se ci sono persone che, invece, hanno un approccio differente a questa lotta, un approccio più simile al mio, ecco, io resto qui e sono pronta a combattere insieme a loro.
Se anche tu, Roberta, stai combattendo contro l’anoressia, allora tutte noi abbiamo un obiettivo comune, una meta comune. Magari faremo strade differenti, useremo mezzi di trasporto diversi, ci vorrà più o meno tempo, ma se siamo tutte focalizzate sulla meta, prima o poi la raggiungeremo. E poiché è una meta positiva, tutti i mezzi sono validi e leciti.
La raggiungeremo. La raggiungeremo sicuramente.
(Continua...)

Veggie ha detto...

... continua)
Detto questo. Se il tuo intento, Roberta o chiunque tu sia, è invece unicamente quello di fare il mercato del pesce, i tuoi commenti verranno deliberatamente da me ignorati e, se offensivi verso qualcuno, cancellati. Se ce l’hai con me per un motivo particolare – se magari è vero quello che Wolfie ipotizza e cioè che sei una persona che mi è vicina e che mi conosce nella vita reale – fatti avanti e affrontiamo il problema faccia a faccia, senza il monitor che faccia da intermediario, ma nella vita reale.
Senza nascondersi dietro la rassicurante protezione di un commento anonimo plurimo.

P.S.= Se la cosa ti dovesse cambiare la vita e mettere l’anima in pace, ho aggiunto sul video YouTube la dizione “immagine di repertorio”.
Per qualsiasi altra cosa, resto indifferente alle schermaglie scritte sul blog ma a completa disposizione per un face-to-face nella vita reale.

Anonimo ha detto...

risposta da Roberta a Veggie(leggo solo ora, ero via era sabato sera):
nell'enorme polverone sollevato sulla questione fake-emma cercherò di ricatalogare ciò che ho da dirti nel modo più ordinato possibile.innanzitutto leggendo in altri post si è sollevata la questione di chi è chi: io sono roberta e mi firmo solo ed unicamente così, non so se hai modo di risalire a chi ti scrive ma io sono io. ho letto commenti volgari da parte per es. di anonimo jhonni che usa per esprimersi terminologie-cavernicole...ma stai tranquilla che(come mi raccomandi)da parte mia non avverrà. mi sono anche io espressa negativamente nei tuoi confronti perchè ritengo che l'uso improprio di una fotografia che ritrae una MINORENNE da te spacciata per malata psichiatrica deceduta, sia offensivo. ti ringrazio però di aver finalmente(nonostante i lunghi tentativi di NEGARE con mille scuse)rivelato che la ragazzina EMO non è emma e di aver pubblicato la foto della vera(si SPERA) emma.
ti invito però a rimuovere o sostituire COMUNQUE la foto, nonostante la diciture "foto di repertorio"perchè sempre equivoca e possibile al fraintendimento.
la motivazione da te addotta sul perchè della pubblicazione di un fake NON regge.
non penso che ti farebbe piacere se le tue foto stessero comparendo in un video memoriale di una persona Sieropositiva deceduta(magari foto che ti ritraggono a 10-15 anni, perchè appunto la persona da te utilizzata E' MINORENNE).
NON CREDO che basterebbe che l'autore del video adducesse come motivazine il fatto che sei rappresentativa del congiunto spirato e aggiungesse SUCCESSIVAMENTE una semplice e non chiara postilla"foto di repertorio". ti invito allora a rimuovere o modificare il video di modo da mettere finalmente fine a questa lunga e spigolosa questione, che si sta protaendo inutilmente a lungo

Anonimo ha detto...

Roberta:
in ultimo, non ti conosco (come dici che ipotizza tal wolfie), non sono affetta da dca, le mie considerazioni sul blog e il modo di rapportarvi alla vostra malattia sono il frutto dell'evidenza che appare(PURTROPPO)chiaro e nitido SOLO(mi sa)a chi non è coinvolto in certi labirinti mentali che mi auguro spariscano con la guarigione che(senza ironia) vi auguro comunque di cuore.la storie della foto fake mi ha ricordato quella delle gemelle Cappa(peraltro anoressiche...), che sia una nuova moda fra i malati di dca?!
e con questa innocente ironia, ti saluto
roberta

marco ha detto...

Un abbraccione tenerissimo e coccolosissimo per te,dolce Veggie:-) con tutto il bene che ti voglio:-)
Marco

memy ha detto...

ti rispondo a quello che mi hai scritto nel blog,io mi sono inposta di non perdere più di un chilo a settimana prorpio perchè non voglio un brutto dimagrimento,ma un felice viaggio verso la magrezza"interiore" che mi appartiene.Voglio che la ragazza allegra e florida che ho in mente si rifletta nello specchio.
poi di sicuro no mi disidrato ne mi deperisco perchè bevo litri di acqua,che attenuano la fame,rende la pella più bella è sveltisce la digestione se nelle dosi giuste,dandomi così più energie(di solito dopo pranzo ho una voglia immensa di dormire m solo perchè ho lo stomaco lento...a questo proposito se guardi supersize me cpisci bene cosa intendo)poi non son pr deperita perchè ho iniziato a prendere vitamine e integrare la mia dieta alimentare(e non dimgrante)con verdure,che non ho mai mangiato.Insomma non mi son fissata sul dimagrire ma sul cambiare,con l'ipotesi che io possa mangiare per sempre così felicemente.La ragazza che immagino di sicuro non mangerà come mangiavo prima,io sto solo correndo verso la me stessa ancora inespressa.Sono solo una statua da rifinire

Darksecretinside ha detto...

Cara Veggie....
aldilà di ogni polemica, sottolineatura varia, da anonimi e non....(commento arrivato anche al mio blog e da me, rifiutato, nonostante io, abbia risposto)
Non smettere mai di essere come sei e di fare ciò che fai.
Per la storia della tua amica Emma.....apprendo solo adesso...
forse, se citato in passato, non lo ricordo o mi è sfuggito e ti chiedo scusa per questo...
In tutti i casi, posso comprendere che ci sono cause importanti che rendono i fini fatti di mezzi giustificabili.
Detto ciò, io non sono mai stata nè anoressica e nè bulimica, eppure, trovo che tu sia una persona speciale, da seguire in tutti i casi, per ciò che sei dentro e non solo per quello che tratti.
Ed io, da donna adulta quale sono, mi riservo la maturità e l'intelligenza di andare oltre.
Te lo dico, perchè ci tengo a fartelo sapere....
In tutti i casi, rifiuterò ancora, di pubblicare ogni tipologia di commento (come ho già fatto)che dia alito a polemiche varie.
Primo, perchè non m'interessano, secondo perchè io ed il mio blog ci vestiamo d'altro e terzo perchè per natura, non tollero e non sopporto l'atmosfera di tali dettagli sterili che spesso gli altri si fermano ad osservare...io il tempo odio perderlo...
E sono così nella vita, figuriamoci in un blog di virtualismi frequenti.

In ogni caso, piccola mia, non mollare mai, guarda avanti.
Buona domenica ed un grande abbraccio per te.

Veggie ha detto...

@ Marco – Ehi, Marco, ciao! Che bello risentirti! Spero che ti stia andando tutto bene! Un abbraccio forte forte anche a te!!

@ memy – Mi è piaciuta molto l’immagine della “statua da rifinire”… Credo che tutte noi lo siamo, in un certo senso… Una definizione interiore che si deve incontrare con l’aspetto esteriore per trovare un equilibrio… che ti auguro davvero con tutto il cuore di riuscire a raggiungere, in un’integrazione armonica d’interiorità ed esteriorità… Un abbraccio forte!

@ DarkSecretInside – Ti ringrazio per aver voluto esprimere la tua opinione… Penso che tu abbia riassunto tutto nelle tue parole, quindi evito di aggiungere altro… Ognuno ha la sua testa per pensare e può estrapolarne le conclusioni che desidera… Penso di aver fatto fin troppo il gioco di una persona che, non so per quali motivi (ma di sicuro qualcosa ci sarà, perché non si fa mai niente per niente…), si è messa a fare un vespaio per niente. Che si esaurisce tutto su se stessa, visto che eprsonalmente non ho certo tempo, nè voglia, nè tare mentali che mi portano a cercare chissà chi è chi. Se quella persona mi vuole contattare per un incontro nella vita reale, come ho già scirtto più volte, sono a disposizione. Comunque, penso che nel momento in cui uno pubblica qualcosa di proprio sul WEB – che sia una foto, un post, un disegno, qualsiasi cosa – è perfettamente cosciente del fatto che chiunque può prelevarlo e farne l’uso che desidera... Se ne è cosciente, ne è necessariamente anche consenziente, altrimenti, se non volesse correre il rischio, non pubblicherebbe niente di proprio. Io ho pubblicato miei post, mie poesie, mie racconti, mie foto: so perfettamente che è possibilissimo che da qualche parte del mondo questi possano essere usati per farci qualsiasi cosa. Se fossi una bella ragazza, anche in un sito hard. Fortunatamente, personalmente avrei l’ironia necessaria per passarci sopra. Anzi, magari mi verrebbe pure da ridere. Perché rimane tutto confinato lì… Ma io sono qui, nella mia vita di tutti i giorni. Quella fatta di tante grandi e piccole cose che segnano comunque il senso di un percorso… Ti abbraccio fortissima… non vedo l'ora di leggere la tua prossima bellissima poesia...!!

Pupottina ha detto...

ben detto Veggie!
mi è piaciuto questo post. in tutti c'è un po' di vuoto e bisogna o conviverci o riempirlo con qualcosa di speciale che dia un senso a tutto...
buona domenica ^_____________^

Ilaria ha detto...

Buon proseguimento Veggie, continua così.
:)

Anonimo ha detto...

Beh, non è la prima volta che Veggie fa confusione (mentale?) tra ciò che è vero e ciò che NON è vero. E ha una passione per spacciare foto prese in rete come documenti autentici o suoi lavori. Se avete la pazienza di leggervi i commenti qui potrete vederlo:

http://anoressiabulimiaafterdark.blogspot.com/2009/01/anatomia-pro-ana-parte-3.html

Da notare che Veggie pensa subito alla tesi del complotto contro di lei. E' la sua argomentazione preferita, per la quale chiama le altre persone che la seguono come rinforzi.

Inoltre, io ho già scritto in passato su questo blog. Sono la Alessandra che ti ha commentata qui:

https://www.blogger.com/comment.g?blogID=6464611321986605023&postID=722017139083364311

(il mio commento è quello dopo il commento di Clarinette M.).

Devo dire che, per chi come me è al di fuori dei DCA, è piuttosto evidente che Veggie è ancora gravemente malata, fisicamente e psichicamente, è dentro la malattia, e che il modo in cui affronta il "ricovero" (come dice lei sbagliando la traduzione dall'inglese recovery) è malato, frutto delle stesse logiche e manie di controllo e mitomania dell'anoressia. Anche la tendenza a interpretare tutto in chiave complottista è tipico di una mente malata.

A differenza delle altre persone che hanno scritto in questi giorni commenti sull'uso illegale che hai fatto dell'immagine di una minorenne, il punto del mio discorso non è il dire "hai preso tutti per i fondelli", quanto il fatto di dire che è molto pericoloso il gioco che fai, come ti potrà confermare qualsiasi medico, perché una persona MALATA non può mettersi a guarire le altre persone malate, e soprattutto non può liberarsi di un pensiero ossessivo continuando a parlare quasi ventiquattr'ore su ventiquattro, anche se dice di farlo per "combatterlo".

Ti invito a parlare con i medici che ti seguono di questo mondo virtuale in cui ti sei rifugiata, perché rimane il tuo più intimo baluardo per continuare il tu-per-tu con l'anoressia.

Alessandra

Anonimo ha detto...

Beh, non è la prima volta che Veggie fa confusione (mentale?) tra ciò che è vero e ciò che NON è vero. E ha una passione per spacciare foto prese in rete come documenti autentici o suoi lavori. Se avete la pazienza di leggervi i commenti qui potrete vederlo:

http://anoressiabulimiaafterdark.blogspot.com/2009/01/anatomia-pro-ana-parte-3.html

Da notare che Veggie pensa subito alla tesi del complotto contro di lei. E' la sua argomentazione preferita, per la quale chiama le altre persone che la seguono come rinforzi.

Inoltre, io ho già scritto in passato su questo blog. Sono la Alessandra che ti ha commentata qui:

https://www.blogger.com/comment.g?blogID=6464611321986605023&postID=722017139083364311

(il mio commento è quello dopo il commento di Clarinette M.).

Devo dire che, per chi come me è al di fuori dei DCA, è piuttosto evidente che Veggie è ancora gravemente malata, fisicamente e psichicamente, è dentro la malattia, e che il modo in cui affronta il "ricovero" (come dice lei sbagliando la traduzione dall'inglese recovery) è malato, frutto delle stesse logiche e manie di controllo e mitomania dell'anoressia. Anche la tendenza a interpretare tutto in chiave complottista è tipico di una mente malata.

A differenza delle altre persone che hanno scritto in questi giorni commenti sull'uso illegale che hai fatto dell'immagine di una minorenne, il punto del mio discorso non è il dire "hai preso tutti per i fondelli", quanto il fatto di dire che è molto pericoloso il gioco che fai, come ti potrà confermare qualsiasi medico, perché una persona MALATA non può mettersi a guarire le altre persone malate, e soprattutto non può liberarsi di un pensiero ossessivo continuando a parlare quasi ventiquattr'ore su ventiquattro, anche se dice di farlo per "combatterlo".

Ti invito a parlare con i medici che ti seguono di questo mondo virtuale in cui ti sei rifugiata, perché rimane il tuo più intimo baluardo per continuare il tu-per-tu con l'anoressia.

Alessandra

Balua ha detto...

CARA VEGGIE

.. e come dive Virgilio a Dante..

NON RAGIONIAM DI LORO MA GUARDA E PASSA ...

.. quindi parlando di cose serie, auguro ad Aisling di colmare il vuoto.. E INIZIARE A FARLO VEDENDO NEW MOON MI PARE UN'OTTIMA COSA!! :)☺☺☺

Duccia ha detto...

Chiunque segua il blog da tempo saprà bene che conosco Veggie nella vita reale, ho potuto “toccare con mano” quella che è stata la sua esperienza, un po’ della merda che per tanto ha minacciato di schiacciarla è stata anche la mia e leggere determinate cose, credetemi, non è piacevole… Potrei raccontare tutto ciò che c’è dietro lo schermo e non mi basterebbe un commento… La tentazione di gridare tante brutte verità che molti, purtroppo e per fortuna ignorano, è forte, ma non sta a me… Non sono qui per difendere Veggie, per giustificare ciò che ha fatto, perché non sono ne’ il suo avvocato ne’ la sua balia… E’ giusto che lei gestisca la situazione nel modo in cui più ritiene opportuno… Perché ho sempre ritenuto che le persone siano libere di fare le proprie scelte che dobbiamo rispettare, che le si condivida o meno… Però un paio di cose permettetemi di dirle… Prima di tutto Veggie è una persona reale, UMANA, e come tale sbaglia… E lei è la prima a riconoscerlo… Non è una santa ed è bene che nessuno la veda come tale, così come nessuno si deve permettere di giudicarla negativamente in maniera del tutto gratuita… E’ semplicemente una ragazza di vent’anni, non si è mai posta su un piedistallo, non ha mai detto di essere una paladina della giustizia pronta a difendere le tenere donzelle dai mostri cattivi chiamati DCA… Non ha mai voluto salvare nessuno…E mi pare un po’ ridicolo parlare di credibilità persa in quanto la credibilità qui non c’ è mai entrata niente… Veggie non ha mai detto di stare bene, di non avere problemi, di essere guarita e che adesso è tutto rose e fiori… Anzi, tutt’altro… Ha semplicemente detto che, il momento in cui ha deciso di aprire il blog,ha anche deciso di provare a cambiare rotta… A nuotare in un oceano scuro che fino ad allora l’aveva solo trascinata a fondo… Raggiungere la riva non è ancora pensabile, ma almeno adesso muove le braccia e le gambe per stare a galla… Potrebbe sembrare un piccolo passo, forse non quello giusto ( ma poi giusto per chi?) e come è stato detto “ancora intriso di comportamenti tipici di una persona con DCA”, ma per me che l’ho vista nell’abisso, questa è una vittoria enorme… Perché ci sta provando… C’è ancora dentro con tutte le scarpe, ma ci sta provando cavolo… E non sono tanto ingenua da credere che sia sempre possibile staccarsi da un’ossessione così di netto… Forse serve anche trasformare il rapporto con essa, portarlo su piani più “sopportabili” prima di riuscire a trovare un modo per lasciarlo andare…

Duccia ha detto...

Per questo tutto questo accanimento mi lascia veramente interdetta… Di fronte ad un errore, a una cosa “sbagliata”, da parte di una persona che non si conosce,di cui non si sa nulla, credo che sarebbe bene fermarsi prima a chiedere a spiegazioni, se la cosa ci preme tanto… Al PERCHE’ quindi della falsa foto ( badate bene, non sto giustificando l’ atto ne’ la bugia), che a quanto pare però non è interessato a nessuno… E’ stato più facile prodigarsi nello sputare sentenze e nel puntare il dito gridando “Strega” , minacciando ritorsioni di ogni genere se non si ammetteva la verità… E nei giudizi non è stata presa di mira solo Veggie ( con affermazioni riguardo alla sua persona davvero pesanti, senza preoccuparsi del male che potessero fare), ma anche il resto delle ragazze che seguono questo blog… Nessuno ha mai detto che questo spazio virtuale fosse il paese delle meraviglie in cui si curano tutti i mali… … Il blog non è un sostituto della vita reale e del percorso che chi lo frequenta affronta ogni giorno per combattere la malattia ( ne è la riprova il fatto che tante ragazze si sono rivolte a centri specializzati e sono seguite da professionisti, che cmq non hanno bacchette magiche con cui riescono sempre e in un attimo a risolvere ogni problema) Qui ci sono solo delle persone che si confrontano tra di loro, con le loro esperienze e provano a vicenda a darsi la forza di andare avanti… Solo che avviene virtualmente, cosa che aiuta e limita al tempo stesso l’efficacia della comunicazione… Qui non si “cura” nessuno e soprattutto non si potrà mai guarire nessuno… E anche se chi lo legge vive una situazione di stallo in cui non si ha il coraggio di abbandonare veramente il sintomo ( se fosse così facile farlo, anche con la semplice forza di volontà, i DCA non tenderebbero, statistiche alla mano, ad un decorso di, dopo i 4 anni, “risolvimento delle sole problematiche alimentari, ma non di quelle psicologiche alla base” nell’80% dei casi), è chiaro che ciò prescinde dall’esistenza e dal contenuto del blog… Anzi probabilmente, senza dei rinforzi positivi costanti, lo stallo non sarebbe nella lotta, ma nel distruggersi… Ma, anche qui, non sta a noi giudicare senza sapere, senza conoscere persone, situazioni, vite… Quindi basta con tutto questo veleno…

If you've been there you know
If you're still there hang on
We're all dealt our lumps of coal
What you do with it can turn beautiful
Well there's a life outside of this madness
And there's a face behind every scar
But there's a love overflowing with gladness
Get out of that place that's restraining your love
I said get out of that place
That's restraining your love

Anonimo ha detto...

Duccia, tu vedi come "sputare veleno" quello che vuole essere un duplice avvertimento: a Veggie di non indulgere in questo comportamento che è solo la sua malattia che si ripresenta sotto mentite spoglie, e alle persone che la leggono ad avere un atteggiamento un po' più critico verso quanto viene loro proposto.

Come fate a non vedere che la ricorrenza di queste bugie compromette l'interezza della persona da cui vi fare supportare? Perché non dire subito: queste foto non sono autentiche, questo fotoritocco non l'ho fatto io? Non vedete che l'intento di fare da guru la porta a MENTIRE? E poi, i gruppi di auto-aiuto in cui ci si scambia le opinioni non dovrebbero essere sempre coordinati da qualcuno che NON è ancora nel problema? Va bene finché vi scambiate le esperienze personali, ma ci vuole qualcuno che tiri le somme e che non sia messo come (o peggio) di voi.

I DCA sono veramente delle dipendenze nocive, più che problemi alimentari, e deformano la percezione della realtà. E anche questo voler "difendere" Veggie nonostante ci siano indizi allarmanti che questa persona vi menta e non vi faccia del bene è davvero un'altra manifestazione della malattia.

Alessandra

Ilaria ha detto...

ad Alessandra:
premetto che non mi schiero a priori né pro Veggie né contro di te. Un comportamento "sbagliato" (ammettiamo che tu abbia ragione, ok, e che lei abbia fatto UN errore) "compromette l'intera persona"? Non sono d'accordo. Tu non hai mai sbagliato? mai mai mai in tutta la tua vita? non credo. Tutti sbagliamo, tutti facciamo e ci facciamo male... tutti cadiamo. E' NORMALE. E succede sia alle persone che soffrono di DCA sia a quelle che non ne soffrono.
Dici che il tuo è un avvertimento, ok allora ringrazio da parte di tutte per esserti umilmente e generosamente preoccupata per noi... ma chi ti dice che tutte quante siamo stupide pecore che non ragionano e seguono Veggie?
Mi dispiace, ma si sento offesa. Forse se MOLTE PERSONE non colpevolizzano (e questo verbo direi che è davvero un eufemismo visto quello che le è stato detto) Veggie è perché, pur riconoscendo l'errore (che mi sembra più una semplice imprecisione) non ritengono che sia un peccato mortale.
Siamo tutte alla pari, qui. Il blog è il suo, si. Lei scrive i post.
Però, caspita anche NOI RAGIONIAMO. Non ti puoi permettere di dire il contrario, ritenendo poi di non essere offensiva solo perché non usi parolacce!
Lei ha sbagliato? E forse, non stai sbagliando anche tu???

Anonimo ha detto...

Anna è Veggie.

Kiara ha detto...

Alessandra/Roberta/Kamio/etc...
Grazie per averci aperto gli occhi!
Adesso puoi smettere di ripetere le stesse cose.
Data la tua spiccata attitudine a svelare i misteri potresti aprire un blog per metterci in guardia da tutte le bugie e le cattiverie che trovi in rete!
Ti verremo sicuramente a trovare.


Veggie, in passato mi sono interrogata sula tua modalità di gestire il blog: hai sempre parole di incoraggiamento, di lotta, ma mai sfoghi personali, mai un segno di cedimento da parte tua. Mi sono risposta che è una scelta: si può aprire un blog per sfogarsi, per raccontarsi (NARRAZIONE come strimento di autoaiuto), o per essre di supporto agli altri (e a se stesse). Anche in quest'ultimo caso le modalità possono essere differenti. Tu hai trovato la tua (che non è detto rimarrà sempre uguale nel tempo).
Quando ho letto il post di Emma mi sono commossa. Non solo per ciò che raccontavo ma per il solo fatto che avevi deciso di raccontarlo!! Ho visto una preziosa parte di te che a volte mi manca: quella parte che soffre e che non sempre ha voglia di tirarsi su le maniche e darsi da fare ma che, ogni tanto, preferisce starsene accucciata a leccarsi le ferite "e fanculo tutto il resto". Avendo la possibilità di vedere anche questa parte apprezzo ancora di più la Veggie che lotta e la sento molto più vicina e simile a me.
Mi spiace davvero tanto che proprio quel post dove ti sei raccontata in modo diverso, abbia suscitato tutte queste polemiche.
Sai, quando ho visto la foto del video mi sono venuti dei dubbi sul fatto che quella ragazza potesse essere stata la tua compagna di stanza, ma il punto era che non mi importava che fosse davvero lei o no. Al posto di quell'immagine avresti potuto metterci anche quella di un cristallo di neve e dire "ecco, questa è Emma" ed io avrei capito. Certo sarebbe stato più chiaro il fatto che per te fosse solo una rappresentazione dela Emma che porti nel cuore, nessuno avrebbe avuto il minimo dubbio su questo e nessun cristallo di neve si sarebbe arrabbiato per l'identità rubata.
Ma hai optato per la foto di quella ragazza. Probabilmente hai fatto un errore ma fossero stati tutti così gli errori che ho fatto io nella mia vita!!!
Invece di rimuovere l'immagine dal video sai cosa potresti fare? Potresti scrivere alla ragazza che ha pubblicato quella foto nel suo sito, potresti raccontarle tutto quello che è successo, spiegarle il PERCHÈ e sentire cosa ne pensa LEI.

Non ha perso nessuna credibilità per quanto mi riguarda. Ti sono ancora più vicina e ti voglio ancora più bene.

Ti abbraccio forte.

Anonimo ha detto...

Ilaria, non so se quanto ho detto valga per te nello specifico. Ma l'atteggiamento generalizzato dei lettori di questo blog è proprio quello di aprioristico schieramento pro-Veggie. Non credo di essere stata offensiva, è solo una constatazione di quanto è accaduto. Mi fa piacere che almeno tu riconosca che c'è stato un errore. Quando vedrete che è stato fatto ai vostri danni, forse sarà più evidente il perché di quello che adesso molte vogliono vedere come un accanimento insensato.

Certamente tutti sbagliamo, ovviamente anche io, mille volte. Ma ci sono errori ed errori. Quello di Veggie mi sembra grave perché dimostra esattamente come i segnali e i messaggi positivi che manda siano fasulli, costruiti. Il desiderio di essere il guru che guida il gruppo alla salvezza la porta a mistificare, a inventare le cose che dice. Non è una imprecisione. Non è un errore qualsiasi, e non parlo di etica o di netiquette o di giurisprudenza, parlo del fatto che questo errore specifico intacca proprio il NUCLEO del suo ruolo qui.

Personalmente, poi, sarei molto cauta al posto vostro nel fornirle foto per il calendario, i video e altre iniziative. Prima di tutto perché concedete il diritto di diffusione a una persona che fa del materiale informatico un uso disinvolto. E poi perché, mettendoci la vostra faccia, dichiarate di avere una malattia psichiatrica, come voi stesse tenete giustamente che sia riconosciuta e considerata. Non so tra qualche anno cosa ne penseranno i datori di lavoro, che spulciano il web su cui questi video/foto circolano con ampiezza di diffusione che nessuno può calcolare.

Raccomando solo attenzione e prudenza. Credo che valga la pena investire tanta fiducia e tanto ascolto ai vostri genitori, o ai vostri medici, o a persone che vi aiutino ad escludere il pensiero del DCA dalla vostra vita, e non a Veggie, che trae dalla vostra amicizia e confidenza attenzione, considerazione, la vostra immagine, e che vi ricambia con storielline cucite ad hoc per nascondere a sé stessa la verità.

Alessandra

Mommy's Little Monster ha detto...

Dolce Veggie
ti scrivo per dirti che nel calendario potrai mettere il nome che preferisci per riferirti a me.
Ci mancherebbe anche che mi spiacesse...
un grande bacio.

Anonimo ha detto...

Kiara, appunto.

Complimenti per l'autonomia di pensiero. Ci sono tanti film degli anni Novanta sull'anoressia. Visto che sei di lacrima facile e non vai tanto per il sottile sulla verità o sulla menzogna, potresti farti due ore di commozione e pianti davanti a quelli.

Tanto qua non c'è molto di più.

Alessandra

Ilaria ha detto...

Alessandra...
che TI abbiamo fatto di male?

Vele/Ivy ha detto...

Veggie... passo di qua per darti il mio appoggio... bè, le tue lettrici sapranno benissimo l'importanza della tua battaglia, quindi il mio è solo un ulteriore messaggio per te: continua così!

Kiara ha detto...

"Personalmente, poi, sarei molto cauta al posto vostro nel fornirle foto per il calendario, i video e altre iniziative. Prima di tutto perché concedete il diritto di diffusione a una persona che fa del materiale informatico un uso disinvolto. E poi perché, mettendoci la vostra faccia, dichiarate di avere una malattia psichiatrica, come voi stesse tenete giustamente che sia riconosciuta e considerata. Non so tra qualche anno cosa ne penseranno i datori di lavoro, che spulciano il web su cui questi video/foto circolano con ampiezza di diffusione che nessuno può calcolare."

Anonimo, qui hai raggiunto l'apice del ridicolo.
Se il mio datore di lavoro non mi assume perchè sono malata, il suo lavoro se lo può pure tenere! Io a lavoro ho detto tutto riguardo alla mia salute e di tutta risposta sai che cosa hanno fatto? Mi hanno promossa a coordinatrice.
non ho alcuna paura ad associare il mio volto all'anoressia, alla bulimia, alla cocaina, all'autolesionismo. Questo è ciò che c'è stato nella mia vita e non me ne vergogno perchè grazie a tutto questo ho raggiunto una maturità e una CONSAPEVOLEZZA che non avrei raggiunto in altro modo.
Stai chiedendo attenzioni nella maniera sbagliata, anonimo.
È TUA la percezione che Veggie si atteggi a guru, sei TU che ci vedi questo, è a TE che spaventa. Ed è tua responsabilità chiederti il perchè. Ma per te stessa/o, non per noi.
Cerca di costruire anzichè demolire.
Vedrai quante cose cambieranno.

Kiara ha detto...

A proposito del calendario, Veggie!
Gennaio va benissimo, aprirò le danze con la mia compagna di pagina!! ;-)

Anonimo ha detto...

beh, cara Veggie( anna e anonimi vari...)...chi la fa l'aspetti, chissà che anche le tue foto, prima o poi, non vengano utilizzate in modo improprio.
e finiscila coi copia-incolla rastrellati per il web

Giulina ha detto...

X Michiamomari

La mia unica preoccupazione,dato che io capisco questa spinta a dare sostegno a chi soffre,era verso Veggie e le altre ragazze che si rivolono a lei,in quanto se una persona non è completamente in equiilibrio come ho già scritto rischia di fare del male.
Dico che veggie si è "data" l'incarico di operatrice basandomi sul fatto che le ragazze mandano e-mail a lei chiedendo aiuto e consigli,facendole domande,ma se lei non ne è uscita del tutto (e si può uscire del tutto)è qui la contraddizione!
E cmq Io a differenza delle altre persone che hanno scritto non penso che Veggie sia cattiva,anzi,penso esattamente il contrario.
La differenza tra Veggie e uno specialista è che Veggie essendo ancora malata non ha competenze e la lucidità per aiutare qualcun'altro che non sia se stessa in questo momento!
Io stessa poi sono stata la prima a dire che è un blog positivo rispetto a tutti quei siti pro ana,il sostegno e la spinta a chiedere aiuto va sempre bene,ma molte si rivolgono a lei per ricevere risposte che solo specialisti possono dare!
(Veggie è anche per te questo post,così comprendi meglio cosa mi ha spinto a scriverti)


X Veggie:

Ciao Veggie innanziutto grazie mille per avermi risposto.
Io sono una ragazza di Mondosole (è bello per me vedere che hai anche il link sul tuo sito :) ) e ho 17 anni. Anche io ero convinta che non si guarisse mai deltutto di anoressia e bulimia. Lo credevo prima di aver conosciuto ChiaraSole,la fondatrice del centro in cui mi curo da un anno e 8 mesi e aver visto la luce che aveva negli occhi. Lei è la testimonianza che se ne può uscire del tutto, che grazie all'incubo che si è vissuto ci si può costruire una nuova vita priva di sintomo e pensieri ossessivi,ma piena di sole. E' un pecorso lungo,ma io ho tanta fiducia e vedendo anche tante mie amiche che ce l'hanno fatta,so che E' possibile uscirne completamente se ci si mette in gioco al 100% con un percorso introspettivo.Perchè anoressia non è soltanto il rapporto col corpo e col cibo ma con tutto quello che c'è dietro. Con un percorso di psicoterapia è possibile scavare nel passato,capire e superare i propri traumi che vanno al di là del "sono diventata anoressica perchè mi prendevano in giro che ero grassa" oppure "non mi piacevo punto e fine".Solo così se ne esce davvero.
Se vuoi puoi venire a Mondosole anche solo per fare 2 chiacchere con Chiara e tra l'altro mi farebbe piacere incontrarti :).
ti lascio anche il link del blog di Chiara,dove io stessa scrivo spesso: http://www.wefree.it/blog/1181 ( lo posto per Veggie ma siete tutte le benvenute)

Un bacio

Giulina

Anonimo ha detto...

ciao sono roberta, ti rimando quello che ho scritto. NON avendo ottenuto risposta, (che mi auguro che tu voglia darmi) INERENTE alla mia domanda: "LEVA LA FOTO DELLA RAGAZZINA MINORENNE."
"nell'enorme polverone sollevato sulla questione fake-emma cercherò di ricatalogare ciò che ho da dirti nel modo più ordinato possibile.innanzitutto leggendo in altri post si è sollevata la questione di chi è chi: io sono roberta e mi firmo solo ed unicamente così, non so se hai modo di risalire a chi ti scrive ma io sono io. ho letto commenti volgari da parte per es. di anonimo jhonni che usa per esprimersi terminologie-cavernicole...ma stai tranquilla che(come mi raccomandi)da parte mia non avverrà. mi sono anche io espressa negativamente nei tuoi confronti perchè ritengo che l'uso improprio di una fotografia che ritrae una MINORENNE da te spacciata per malata psichiatrica deceduta, sia offensivo. ti ringrazio però di aver finalmente(nonostante i lunghi tentativi di NEGARE con mille scuse)rivelato che la ragazzina EMO non è emma e di aver pubblicato la foto della vera(si SPERA) emma.
ti invito però a rimuovere o sostituire COMUNQUE la foto, nonostante la diciture "foto di repertorio"perchè sempre equivoca e possibile al fraintendimento.
la motivazione da te addotta sul perchè della pubblicazione di un fake NON regge.
non penso che ti farebbe piacere se le tue foto stessero comparendo in un video memoriale di una persona Sieropositiva deceduta(magari foto che ti ritraggono a 10-15 anni, perchè appunto la persona da te utilizzata E' MINORENNE).
NON CREDO che basterebbe che l'autore del video adducesse come motivazine il fatto che sei rappresentativa del congiunto spirato e aggiungesse SUCCESSIVAMENTE una semplice e non chiara postilla"foto di repertorio". ti invito allora a rimuovere o modificare il video di modo da mettere finalmente fine a questa lunga e spigolosa questione, che si sta protaendo inutilmente a lungo"

Aisling ha detto...

Non capisco perchè bisogna accanirsi così tanto! Veggie non ha mai detto di essere guarita del tutto, sta combattendo, come molte di noi e mentre combatte ci dà una mano. Cosa c'è di sbagliato? Personalmente, io faccio spesso due chiacchere con una psicologa che mi dà dei buoni consigli, ma è grazie a Veggie che sono uscita dal mio guscio e ho iniziato a rendermi conto di avere un problema con il cibo. Scrivere a lei, raccontarle come vanno le cose, mi è utile e i suoi consigli sono molto funzionali, infatti molti mi vengono dati anche dalla psicologa. Poi, i suoi post sono spesso preceduti dai verbi "Penso", "Credo", in base alla sua esperienza. State esagerando ,secondo me...

Aisling ha detto...

Dimenticavo!Grazie Balua, spero anch'io di riuscire a colmare quel vuoto.. devo riprendere a vivere.. Un bacio!

Anna ha detto...

Esisto, sono reale e non sono Veggie.
Mi chiamo Anna e ho 35 anni, e soffro di DCA probabilmente da molto più tempo della maggior parte delle lettrici di questo blog.
Vi chiedo rispetto.
Per altro, potete vedere la mia foto nel video e nei post dedicati alla thinspo reverse, nonchè nel potrete vedere un'altra nel calendario.

Anonimo ha detto...

x AISLING da roberta:
farsi CURARE e AFFRONTARE un percorso di cura-guarigine non è un semplice:" Personalmente, io faccio spesso due chiacchere con una psicologa che mi dà dei buoni consigli"...ma affrontare una malattia mettendosi VERAMENTE in discussine. poi a voi la scelta se stallare nei vostri labirinti. spero di non offenderti ma è necessario che tutte le persone MALATE APRANO DAVVERO GLI OCCHI sulla loro condizione. Il motivo per cui tu trovi che il blog di veggie:" mi è utile e i suoi consigli sono molto funzionali, infatti molti mi vengono dati anche dalla psicologa." E' dovuto al copia-incolla che Veggie fa da materiale preso su internet. Come detto da altri in post precedenti. il motivo principale per cui,almeno io, ho scritto resta comunque quello della foto. e lo ribadisco. VEGGIE TOGLI LA FOTO-FAKE-EMMA DAL TUO VIDEO.
Il fatto che materiale ritraente persone sotto la maggore età, venga divulgato in modo falso ed equivoco non è fatto da poco(oltre a mettere in luce disagi mentali di veggie any oltre il dca ).
sono inoltre convinta che anche la 2 foto sia un fake in quanto la persona ritratta NON appare affetta da anoressia nervosa, requisito INDISPENSABILE per essere morti di scompensi fisici-psichici dovuti a tale malattia psichica.
roberta

Aisling ha detto...

Roberta, ci sono già stata in cura da una psichiatra e non è servito a un tubo, parlavamo due linguaggi del tutto diversi, mi guardava come una pazza quando le raccontavo le cose, non si è instaurato quel feeling che dovrebbe instaurarsi insomma. Con questa psicologa invece va meglio ma lei non cura i DCA, è specializzata in altro.Secondo me comunque sono io la prima che può aiutarsi. Copia- incolla?????? Non credo proprio, non sono per niente d'accordo con te. Ognuno è libero di pensarla come vuole, solo che la tua rabbia mi sembra eccessiva...Stai facendo un processo..

Anonimo ha detto...

Carissima Aisling, non mi dilungo sul dove ripescare il materiale preso in rete e utilizzato da veggie.puoi farti un giro per il web e lo troverai, ma non è questo il punto. trovare il percorso di cura adatto alla propria persona non è semplice, se non ti trovavi con lo pschiatra hai fatto bene a lasciare stare. magari raccogli l'ultimo commento di Giulina, che ha scritto in modo semplice ed educato 2(o 3) risposte.
non sono affetta da questi problemi e giulina(affetta da anoressia) potrà sicuramente consigliarti meglio di me. per altro si è dimostrata disponibile ad aiutare anche veggie.
mi spiace tantissimo leggere di ragazze che hanno questi problemi ed è, a questo punto, che anche io mi sento di invitarvi(come altri) ad essere critici nei confronti di ciò che leggete. proprio per ritrovarvi, A DIFFERENZA DI VEGGIE, tra 1-2-3-4-5-6-7...anni LIBERE DA QUESTE MALATTIE. a non dover invidiare le vostre coetanee SANE, perchè sarete le votre coetanee. non malate in giro per cliniche psichiatriche, in fin di vita
1bacio e...guarisci! roberta

La Ely ha detto...

Sottoscrivo ogni singola parola di Kiara.
Non sono qui per giudicare nessuno e il fattore umano è per me la cosa più importante della vita.
Sbagliare è umano e quand'è fatto in buona fede poi è ancora più perdonabile.
Perchè Veggie, hai sbagliato, ma qui, a tutte le persone che ti scrivono e che ti leggono non interessa un fico secco.
Ho detto, nei giorni scorsi, che reputo il tuo blog prezioso A PRESCINDERE e lo confermo.
L'attacco che ti è stato mosso è giustificabile poichè, come ho già detto, è una regola del web preziosissima non prendere tutto come oro colato, citare le fonti e mantenere un atteggiamento critico.
Ora, la persona che ti ha attaccata può esser stata mossa da molteplici motivi, e il modo in cui l'ha fatto a me ha dato fastidio, ma posso arrivare a comprenderlo perchè, per l'appunto, ha seguito l'aurea regola del non fidarsi a prescindere.
Il punto è che NON IMPORTA perchè errare è umano, perchè tu non ti sei mai posta a modello su un piedistallo, non hai mai detto di essere guarita, non hai mai incoraggiato l'abbandono di una terapia seria con specialisti.
Tu hai offerto il tuo appoggio, la tua esperienza personale e le tue parole per un confronto.
Questo può avere aiutato molti, messo in difficoltà altri. Una ragazza nel tuo penultimo post scriveva che il sentirsi capita e trovare qualcuno di simile a lei, mentre nel mondo reale si sentiva rifiutata, l'ha spinta ad isolarsi ulteriormente, "forte" di un'sperienza comune condivisa.
E allora facciamo un po' di chiarezza perchè qui non si dovrebbe mettere tanto in dubbio la PERSONA Veggie, ma analizzare il mezzo, il blog e la Rete, con tutti i suoi pregi e difetti.
L'intento di Veggie è quello di offrire un appoggio tramite i contenuti del suo blog. Ha sempre messo in chiaro l'importanza del ricovero, del seguire una terapia, del non mollare.
Esistono nella blogosfera blog palesemente nocivi, che esaltano invece l'anoressia, o altri che vogliono sostituirsi alla terapia.
Io quello che vedo qui sono dei contenuti che fanno del bene, che aiutano, che possono fare anche la differenza, ma che non hanno l'arroganza di esser altro.
La ragazza di cui parlavo prima ha elaborato tali contenuti in modo personale, ma oggettivamente non si può certo dire che abbia capito l'intento di Veggie.
Questo è uno dei problemi del web però ed il motivo per cui io amo il fattore umano che è veicolato, ma non pienamente espresso, in Rete.
Trovo quindi, per tirare le somme di quanto confusamente espresso, che veggie abbia sbaglaito e così facendo abbia mostrato un suo lato molto umano, ma non nocivo, poichè, come ben scrive Kiara "Sai, quando ho visto la foto del video mi sono venuti dei dubbi sul fatto che quella ragazza potesse essere stata la tua compagna di stanza, ma il punto era che non mi importava che fosse davvero lei o no. Al posto di quell'immagine avresti potuto metterci anche quella di un cristallo di neve e dire "ecco, questa è Emma" ed io avrei capito. Certo sarebbe stato più chiaro il fatto che per te fosse solo una rappresentazione dela Emma che porti nel cuore, nessuno avrebbe avuto il minimo dubbio su questo e nessun cristallo di neve si sarebbe arrabbiato per l'identità rubata."
Ma da qui a mettere in croce una persona come Veggie ed il suo blog...ce ne passa eccome.
E lo dice chi non ha mai sofferto di DCA, dato che è anche stato fatto una distinzione in merito.

Anonimo ha detto...

Ilaria, mi chiedi che cosa MI avete fatto? Semplice, pena!

Kiara, quello che tu definisci "ridicolo" si chiama rispetto della privacy dei dati riguardanti la salute delle persone. Ed è una cosa talmente tanto importante che ci sono leggi che la tutelano.

Inoltre, non sono sicura, ma forse persino tu, obnubilata da psicofarmaci e dal DCA come sei, puoi capire che c'è una differenza enorme tra il raccontare di propria spontanea volontà i propri problemi medici ai propri colleghi dopo essere stati assunti, e il fatto che siano reperibili in internet da datori di lavoro che, leggendo che hai preso il Prozac e che hai DCA, magari possono scegliere di non convocarti nemmeno per un colloquio di lavoro.

Alessandra

Giulina ha detto...

X Aisling

Io non sono affatto accanita e non accuso niente e nessuno! Anzi non so se si percepisce ma scrivo veramente con una grande calma e apertura al dialogo.
Ciò che mi muove a scrivere è che ho visto le conseguenze sulla mia pelle di quando ho cercato di dare consigli senza averne le competenze. Mi sentivo utile,adrenalinica e a tratti guarita.Per la prima volta mi sentivo con uno scopo,ero convinta che se fossi riuscita ad aiutare gli altri allora avrei potuto aiutare anche me stessa e quindi guarire.Ma appena un mio consiglio non è andato a buon fine (anzi...)sono caduta dal mio piedistallo facendomi un gran male,come se lo è fatto anche l'altra persona a cui mi ero illusa di aver dato un buon consiglio. Ci si fa un gran male,ecco perchè scrivo.Scrivo per evitarvi casini in più portando la mia esperienza.Quello che penso è che il sito sia davvero una bellissima iniziativa di sostegno e confronto e spinta al rivolgersi ad uno specialista,ma non che mandate tutte le e mail a una (in questo caso Veggie) per chiedere aiuto perchè qui non è più aiuto reciproco per come la vedo io,perchè spesso secondo me ci si dimentica che anche Veggie è malata come noi.Lo so benissimo che lei stessa ammette di essere ancora malata ma i fatti a volte la smentiscono.
Ma non capisco perchè prendiate come un'accusa una mio opionione che davvero non vuole esserlo.Il mio è un tentaticvo di favi vedere la cosa da altri punti di vista sperimentati e sofferti da me. Vi ho addirittura indirizzato nel blog di chi può davvero aiutarvi,più di così...

X Roberta

"magari raccogli l'ultimo commento di Giulina, che ha scritto in modo semplice ed educato 2(o 3) risposte."

Non ho capito in che senso lo hai detto,se ironico o no!

Giulina

Ilaria ha detto...

Alessandra:
ma chi credi di essere?! Piombi qui, giudichi e accusi, offendi (si, si OFFENDE anche con l'ironia e con il sorriso)senza neanche sapere chi siamo...
pretendi che ci prostriamo ai tuoi piedi perché a parer tuo ci hai rivelato la verià assoluta dimostrandoci quanto crudele e disumana sia veggie...
sinceramente all'inizio non avevo nulla contro di te, anzi condividevo pure alcune idee, ma dopo una frase di questo tipo

Ilaria, mi chiedi che cosa MI avete fatto? Semplice, pena!

mi sento in dovere di dirti "vaffanculo cara" (col sorriso, però, sia chiaro).

Anonimo ha detto...

Giulina, ti faccio davvero i miei complimenti per la pacatezza e la ragionevolezza dei tuoi commenti. Hai il dono di essere diretta e semplice nel dire cose vere, che si capisce che sono state vissute e sofferte.

Le riflessioni sui rischi connessi a questi modi di auto-aiuto sono esattamente quello che intendo io, anche se i miei toni sono decisamente più taglienti. Veggie può anche dichiarare di essere consapevole di essere malata, ma, come dici tu, questa

"Quello che penso è che il sito sia davvero una bellissima iniziativa di sostegno e confronto e spinta al rivolgersi ad uno specialista,ma non che mandate tutte le e mail a una (in questo caso Veggie) per chiedere aiuto perchè qui non è più aiuto reciproco per come la vedo io,perchè spesso secondo me ci si dimentica che anche Veggie è malata come noi.Lo so benissimo che lei stessa ammette di essere ancora malata ma i fatti a volte la smentiscono".

Credo che le accuse di "attaccare" Veggie siano rivolte ad altre persone, probabilmente Roberta e me stessa. Ma sei veramente molto carina a preoccuparti e a cercare il dialogo così. Complimenti ancora.

Alessandra

Anonimo ha detto...

Ilaria, torna nel mondo di zucchero filato che copre la palude della malattia. Torna a dare credito e fiducia alle dichiarazioni incoraggianti di uno scheletro auto-proclamatosi "guerriera della luce". Forse ti senti più intelligente così, auguri di pronta guarigione comunque.

Alessandra

Anonimo ha detto...

Un'ultima cosa: questo è il mio ultimo commento. E' inutile continuare a parlarvi, è evidente che non siete pronte e che avete bisogno di questo ristagno nella malattia.

Vi auguro tra qualche anno di essere guarite veramente e di tornare a ripensare a questi scambi con ben altra capacità critica e di lucidità.

Alessandra

Aisling ha detto...

Giulina, non ce l'avevo per niente con te! Mi riferivo ad Alessandra e a tutti quegli anonimi che scrivono un sacco di cattiverie, a mio parere inutili... Non si può esprimere la proprie opinione, come fai tu, senza offendere Veggie e altre ragazze? Comunque Alessandra mi ha già risposto, va bene così, non ho la forza sinceramente di controbattere di nuovo...Sono reduce da un'abbuffata paurosa...Ma ti riferivi a Chiara Sole Ciavatta, la ragazza che è stata anche tante volte in tv? Sei ancora in cura da lei?

Aisling ha detto...

Ho scritto Alessandra? Intendevo Roberta, la ragazza che mi ha risposto... Scusate la scarsa lucidità...

ste ha detto...

Ma Veggie non è affatto uno scheletro!

Wolfie ha detto...

Veggie, non scrivo questo per seminare ulteriore zizzania, ma solo per rispondere a una cosa che ho letto in svariati commenti e che non mi va molto giù.
Non è che solo d'anoressia si muore: si moure anche di bulimia. Anzi, consultando le statistiche, si verà che si muore molto più di bulimia che ti anoressia. Perchè tutta la gente che non ha vissuto direttamente un DCA pensa sempre che la bulimia sia meno grave dell'anoressia eprchè nella bulimia l'aspetto esteriore è normale. Ma questo non vuol dire niente, e lo so perchè l'ho vissuto, lo vivo sulla mia pelle, anche se il mio peso è praticamente sempre stato nella nroma, ho rischiato sdi morire per gli scompensi elettrolitici causati dal vomito auto-indotto, quindi non pensate che avere un aspetto non-scheretrico significa che la persona non è a rischio!
Scusate lo sfogo, ma mi sono sentita chiamata in causa, perchè troppi mi hanno detto "ma tu hai un fisico normale, quindi non sei a rischio di niente". Il fisico non c'entra.

Pupetta ha detto...

Wolfie, hai proprio ragione, ma nessuno ha detto il contrario. E' stata Veggie a scrivere, e cito testualmente, che Emma era morta di anoressia: "Questo video è per Emma. La ragazza bionda della foto tra 4.03 e 4.09 nel video che fa la V con le dita. La V di evviva, la V di Vita quella vita che ha perso un anno fa proprio a causa dell'anoressia. Lei è stata la mia compagna di stanza in clinica durante il mio 4° ricovero, insieme abbiamo cercato di combattere l'anoressia".
Da qui i commenti sopra, dove si fa notare a Veggie che la ragazza della foto (la foto del blog, ma anche l'emo) non è anoressica e che quindi difficilmente sarebbe potuta morire di una malattia che non aveva... E' vero che i misteri della vita sono tanti e può succedere di tutto, ma non esageriamo!

Anonimo ha detto...

X AISLING da Roberta:
credo che giulina si riferisse proprio a chiara sole ciavatta, quella che parla in tv.
mi sono documentata per te: chiara assieme a medici competenti gestisce l'associazione"Mondo Sole" dove si rivolgono molte ragazze che riescono a guarire. anche chiara era spesso "reduce" da tante abbuffate che finalmente non ha più.
il link dell'associazione Mondo Sole è presente all'interno di questo blog. sul blog di chiara sole(che ti invito a dare un'occhiata) è presente anche il suo numero di tel. che è 338-4642841
ho letto la testimonianza di chiara, spero la leggerai anche tu

Wolfie ha detto...

PER PUPETTA:

Sì, il mio non era un commento rivolto nella fattispecie a questa situazione, ma ci tenevo solo a dare un commento generale a quello che è in genere il diverso atteggiamento della gente nei confronti dell'anoressia e della bulimia, perchè la gente che non conosce il problema si focalizza più che altro sull'esteriorità, ed è sempre pronta ad "aggredire" perchè non capisce il dolore che ci può star dietro anche a un peso normale.
Poi, va beh, certo che la ragazza del video non esendo quella che era la vera Emma non è anoressica (o, per lo meno, lo spero per quella ragazza! Anch'io ho conosciuto una ragazza che sembrava "normalissima" è poi è venuto fuori che era per l'appunto anoressica... qiundi, spreo per quella ragazza che non lo sia!!), ma il mio discorso non faceva riferimento a questo, era un po' uno sfogo per la gente in generale!

Anonimo ha detto...

Ciao wolfie, anche io penso che la bulimia non vada sottovalutata.
non solo si può morire di scompensi ellotrolitici(sodio-potassio), ma anche di rottura gastro-esofagea(non così rara come si crede),pancretite acuta, ictus e suicidio(dovuto allo stress e depressione-clinica causato dagli anni di malattia alle spalle).
lo stress psico-fisico nella bulimia è più elevato per via della sensazione di impotenza e fallimento che lascia l'abbuffata!
non prendertela se molti non VEDONONO oltre l'apparenza del tuo corpo. ho letto alcune cose qui sul blog e vorrei tanto che tu come veggie e altre ragazze vi faceste seguire da qualcuno.
chi incomincia a mettere i "piedi fuori" da questa malattia nota, come prima cosa, che la malattia stessa ha lasciato più danni persino dei problemi che l'hanno causata.
nota il tempo che l'ha malattia ha risucchiato, cosa che non viene compresa nitidamente finchè si è dentro.
più tempo ruba la malattia più e difficile uscirne perchè si fonde tutt'uno con la propria identità di persona.
spero che tu ti faccia o sia già seguita sotto il profilo psicologico perchè il tempo è prezioso, siete tutte belle ragazze, non lasciatevi affondare o cullare da questa malattia.
baci, andrea

§emplicemente**VIRGI** ha detto...

veggie ho visto il famoso video di Emma

bè, siamo sincere

bisognerebbe essere stupidi per non accorgesi che la Emma VERA NON è quella del video...

ok l'avrai fatto per i tuoi motivi, tutti fanno delle cazzate ogni tanto

tutti ci invenitiamo una nostra amica immaginaria

non sai quante volte l'ho fatto io l'anno scorso, quando gli altri mi dicevano "che fai sabato sera?"

e io "esco con Silvia"

Silvia era una ragazza che era stata in crocera con me, lei era la figa, la capa

nemmeno troppo simpatica

xò io avevo lei come sicuro rifugio

dire che io l'ho fatto NON SIGNIFICA CHE SIA GIUSTO!

quindi rimedia velocemente ai tuoi sbaglia... togli la foto della falsa Emma e ammetti di aver mentito

non ti mangiamo, anzi ti ammiriamo ancora di più

se non sei te stessa nemmeno nel tuo blog, dove puoi esserlo?

lascia le bugie per la realtà

un bacio

Giulina ha detto...

X Alessandra

Grazie...grazie di cuore...le tue parole mi commuovono....non sai quanto mi fa piacere perchè una volta ero tutto il contrario...è bello vedere i risultati dell'impegno che metto nel mio lavoro introspettivo... :)
Grazie ancora!

X Aisling

Scusami tanto,credevo ti riferissi anche alle mie parole!!!
Si,parlo proprio di ChiaraSole Ciavatta!
Io sono in cura li a MondoSole da un anno e 8 mesi e ti dico solo che Chiara mi ha salvato la vita e non ho parole per esprimere la donna stupenda che è diventata con tutte le sue forze dopo 14 anni di inferno....
Vi ho anche messo l'indirizzo del blog,li ci sono tutte le informazioni necessarie,il numero di telefono e l'indirizzo e-mail (lei risponde a tutti)per chiunque la volesse contattare...

Giulina

Wolfie ha detto...

PER ANDREA:

Ciao Andrea, grazie per il sostegno! Le tue parole vengono da una persona consapevole, ma purtroppo questo non vale per la maggior parte della gente. Io ormai ho imparato a non prendermela perchè lo so che chi non vive un DCA non può capire, però a volte l'indifferenza mostrata da chi mi circonda nella vita di tutti i giorni rispetto alla bulimia mi dà ovviamente fastidio.
Non so se hai letto su "a voi la parola" il mio intervento, che è il n. 10: lì Veggie ha pubblicato la mia esperienza, se la leggi magari contestualizzi meglio quello che volevo dire.
Comunque sì, io sono seguita da una psicologa che è molto brava, o per lo meno secondo me lo è, e trovo anche molto utile leggere libri o blog o forum di autoaiuto perchè mi danno un sostegno, ed è un po' tutto l'insieme, psicologa+autoaiuto, che mi permette di andare avanti e di provare a stare sempre un po' meglio!

Veggie ha detto...

@ Pupottina – Bravissima, cerca di trovare le tue cose che ti fanno stare bene per riempire quel vuoto… forse un pochino rimarrà sempre… ma intanto puoi sempre provare a riempirlo… Ti abbraccio forte…

@ Ilaria – Grazie piccola… Altrettanto…!!

@ Balua – Allora mi sa tanto che dovrò fare anch’io una puntatina al cinema… Anche se “New Moon” non è proprio il mio genere… Ti abbraccio!

@ Mommy… - Ah, okay… grazie!...

@ Vele/Ivy – Grazie… Ti abbraccio forte anch’io…
P.S.= Passerò presto da te perché ho bisogno di qualche nuovo consiglio di lettura… la mia “bibilioteca” piange…

@ Giulina – Sì, ho messo i link di diversi siti di cliniche, centri e strutture per DCA perché, come ho già scritto altrove, anche io sono stata ricoverata in una clinica, e penso che questo tipo di supporto sia molto importante… Credo che non sarei viva, letteralmente, se non lo avessi avuto… Ti ringrazio per il link, ci darò sicuramente un’occhiata!! E anche per il fatto d’incontrarci… a me non farebbe che piacere! Se vuoi puoi mandarmi un’e-mail, così ci mettiamo d’accordo… Comunque, ripeto quello che ti ho già scritto e che ho già scritto più volte: è ovvio che sono ancora anoressica anche se normopeso (penso che il peso in realtà non qualifichi il DCA ma ne sia solo una conseguenza), e probabilmente una parte di me lo sarà per tutta la vita, ma giorno dopo giorno cerco di fare in modo che l’anoressia non abbia più la meglio sui di me portandomi a riprendere comportamenti restrittivi e, parimenti, distruttivi. Questo blog è un mezzo che mi aiuta in questo percorso. Non l’unico, ovviamente… Non a caso, come molto probabilmente avrai già letto in qualche post precedente, ho consultato una serie di psicoterapiste e sono in “fase di valutazione” per scegliere quella con cui intraprenderò la prossima psicoterapia… Perché è ovvio che quello sia l’aiuto più efficace, cosa che ho sempre scritto… Ripeto, il mio blog vuole più semplicemente essere una piattaforma di auto-aiuto per cercare di aiutarci a vicenda per non ricadere in tutti quelli che sono i comportamenti più tipici del DCA… E’ ovvio che questo non significa “essere guarite”… però significa provarci, e darci una mano a farlo…
Un abbraccio!

@ Roberta – Leverò foto e video quando ente preposto e superiore (ovvero YouTube) mi dirà di farlo, non certo perché me lo dice la prima anonima di turno. In quanto all’ultilizzazione delle mie foto da parte di terzi, ti rimando al commento che ho lasciato in risposta a DarkSecretInside.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Veggie ha detto...

@ Alessandra – Come ho già scritto altrove, non obbligo nessuno a seguire il mio blog, o i miei consigli, o a leggere o a commentare… Io sto qui e scrivo, se qualcuno vuol fruire bene, altrimenti va bene ugualmente… Penso che tutte quelle che leggono, commentino o meno, siano abbastanza intelligenti, mature, adulte e vaccinate da valutare quale è la cosa migliore per sé stesse. Mi tacci di voler fare la “guru” e di voler tirare la gente dalla mia parte, ma mi sembra che, dall’altro polo, tu stia facendo esattamente la stessa cosa. Io non credo che esistano ragioni e verità assolute: quello che può essere giusto per una persona può essere sbagliato per un’altra e viceversa. Rimetto ad ognuna delle lettrici di questo blog la capacità di giudizio.

@ Wolfie -. Non ti preoccupare, hai fatto bene ad esprimere il tuo pensiero… e capisco che è anche vero… E’ vero, l’occhio cade sempre prima sulle apparenze… ma quelle celano il reale malessere… che c’è in tutti i DCA, sia anoressia che bulimia… Lo so che hai sofferto e che ora combatti, e la tua sofferenza non è meno reale né lo è il tuo impegno…

@ Virgi – Avrai letto le risposte delle altre ragazze, quindi ho già risposto implicitamente anche alla tua domanda… L’ho anche scritto su YouTube che l’immagine di Emma è un’immagine di repertorio… Un abbraccio forte…

@ Jonny – Credo che immaginerai facilmente da sola il perché ho cancellato il tuo commento… Ognuno può pensarla come vuole e scrivere ciò che vuole (se così non fosse, avrei messo fin dall’inizio la moderazione dei commenti…) ma, come ho più volte scritto, nel rispetto. Mi può star bene che tu la pensi diversamente da Alessandra e Roberta, ma questo non ti dà comunque il diritto di insultarle gratuitamente… Se vuoi scrivere loro quelle cose, puoi farlo benissimo, ma usa toni più civili, altrimenti sarò costretta a censurarti di nuovo…

@ TUTTE – Avendo visto la foto e seguendo i vari commenti, credo comunque che a questo punto abbiate un quadro della situazione… Riconosco di aver sbagliato e vi chiedo scusa se qualcuna di voi si è sentita mancata di rispetto… Posso semplicemente dire che non l’ho fatto con cattiveria e con intenzione, e… niente, chiedo scusa. Un bacio…

ANDREA ha detto...

per Wolfie :
sono contento di sapere che almeno tu sia seguita sotto il profilo psicologico,se hai azzeccato la dottoressa giusta è una bella fortuna! a mio avviso non è che la bulimia sia sottovalutata ma semplicemente le persone non conoscono i disturbi alimentari. una persona deperita dà subito l'idea di malattia ecco perchè trova più risalto l'anoressia. ti posso però garantire che almeno per quanto riguarda noi ragazzi, vedere ragazze di cui rimane solo lo scheletro è veramente orrendo!non intendo offendere chi è afflitta da questa patologia però l'effetto che produce è purtroppo questo, mi spiace se hai trovato persone indifferenti ma ben pochi individui sono disponibili ad ascoltare gli altri(questo vale per qualunque sia il disagio).
fortunatamente dalla bulimia se ne esce meglio perchè è più facile rendersi conto di avere un problema, ti posso anche assicurare che si può guarire del tutto perchè mia madre è stata bulimica per 12 anni ed ora è assulutamente come tutte le altre persone.
negli anni in cui si è ammalata mia madre si sapeva praticamente zero, rispetto ad allora ci sono stati dei progressi. il punto è che si parla di dca prevalentemente in relazione alle modelle-attrici ecc... mentre il problema è altrove. queste malattie colpiscono tutti, purtoppo la tv(come al solito)dà informazioni confuse e stereotipate...
ho letto la tua e alcune altre testimonianze, non vivere mai nell'ombra e non ti vergognare mai del tuo problema!
fai bene a confrontarti con chi ha problemi analoghi ma cerca di riempire la tua vita di tutte le cose che ti piacciono di modo da rendere il tuo tempo costruttivo. spesso l'abbuffata nasce dal senso di voto e solitudine, fai tutte le cose che ti piacciono!
ti manda un grosso bacio anche mia mamma che è qua con me!
ps.sono "approdato" in questo blog grazie alle mie sorelle che mi hanno chiesto se la tipa della foto(con veggie) è anoressica, no secondo me no.
1 bacio grande wolfie,
andrea

Anonimo ha detto...

x veggie da Roberta:
inutile parlare coi somari, le tue foto ritraggono una persona ampiamente maggiorenne o pensi che sentirsi sempre quindicenne equivalga ad ESSERLO?
la testa di veggie?!.....
Un altro caso per sherlock holmes!

Anonimo ha detto...

Un consiglio tecnico.
In rete girano quelli che in gergo sono detti Troll ( e che nella vita reale sono detti rompipalle), ne avrete sentito parlare. Lo scopo è quello di rompere le scatole in blog o forum, dal più futile al più serio. Si esprimono con attacchi personali, con insulti, si inseriscono nelle discussioni con lo scopo di disturbare o indurre al litigio e creano sempre un clima negativo. In base alla mia esperienza i moderatori non si fanno nessuno scrupolo a bannarli.
Metti un filtro ai commenti: non è antidemocratico difendersi dai troll.

Fine del commento e auguri :o)))

Anonimo ha detto...

da SoRellInA pErFettA a Jonny:
e a me non scrivi mai?!
non essere arrabbiata, andiamo!
c'è già Veggie che fa la Guerriera della luce

almeno tu deponi la SPADA,
sei già la mia EROINA

ah...se dopo questo vuoi venirmi a prendere a casa...

non posso pagarti il VIAGGIO!

Anonimo ha detto...

Un consiglio tecnico.
In rete girano quelli che in gergo sono detti FAKE ( e che nella vita reale sono detti INVENTApalle), ne avrete sentito parlare. Lo scopo è quello di rompere le scatole in blog o forum, INVENTANDO BUGIE. Si esprimono con attacchi personali, con insulti(JONNY), soffrono di DCA=DELIRIO da COMPLOTTO degli ANONIMI(VEGGIE,WOLFIE & CO.), si inseriscono nelle discussioni NEGANDO I FATTI con lo scopo di disturbare o indurre al litigio e creano sempre un clima negativo.


Veggie NON C'è BISOGNO DI FINGERTI ANONIMA PER DIRE: "In base alla mia esperienza i moderatori non si fanno nessuno scrupolo a bannarli.
Metti un filtro ai commenti: non è antidemocratico difendersi dai troll.
Fine del commento e auguri :o)))"

SE VUOI CEDERE ALLA MODERAZIONE ABBI IL CORAGGIO DI DIRE ALMENO QUESTO FAKE-CAZZARA!

Manson81 ha detto...

carissima veggie sono Manson81 e ho commentato sul blog di Darksecretinside x avvertirla del fake. mi scuso e per rimediare avverto te: fai bene a volerle vedere morte stè amiche...con le amiche che hai!!
ecco la risp. di Darksecretinside al mio commento-avvertimento-emma:
"DUNQUE....
SPERO CHE RIPASSERAI PRESTO A LEGGERE QUESTA RISPOSTA.(Eccomi qui!!@manson81)
INNANZITUTTO HO RITENUTO NON PUBBLICABILE IL TUO COMMENTO, PUR PRENDENDO ATTO CON LE DOVUTE DISTANZE, DATO CHE SE NON VERIFICO, UN IDEA NON ME LA FACCIO MAI FINO IN FONDO, REPUTANDOMI UNA DONNA(donna??ahahh) INTELLIGENTE(uao darky lo scrivere sgrammaticato lo prova!!ahahh).
DICEVO...NON HO PUBBLICATO IL TUO COMMENTO, SOPRATTUTTO PERCHE' NON ATTINENTE E NON IDONEO NE' ALLA MIA PERSONA, NE' A QUESTO POST.
TI SPIEGO...IL MIO POST PARLA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DI UNO STATO D'ANIMO PERSONALISSIMO CHE HA RADICI PROFONDE E RECONDITE NELLA MIA VITA....E NON HA A CHE VEDERE CON LA MORTE DI NESSUNA EMMA AMICA DI VEGGIE.
SIAMO LONTANI MILLE E QUATTROCENTO ANNI...
INOLTRE...(SARA' STATA UNA MIA DISATTENZIONE) NON SAPEVO CHE VEGGIE AVESSE UN'AMICA DI NOME EMMA(davvero non sapevi??!!) CHE NE PUBBLICA LE FOTO, DICHIARANDO DI ESSERE MORTA(veggie dichiara di essere morta?uao ahahahh) (E CHE TU MI DICI ESSERE, INVECE, E' VIVA E VEGETA....)
ONESTAMENTE, MI ATTERRISCE PURE L'IDEA DI UNA COSA DEL GENERE..
SE AVESSI LETTO IL POST MIO ED IL TUO MESSAGGIO LO AVESSI IMPOSTATO DIVERSAMENTE E SE CI CONOSCESSIMO, DI CERTO, AVREI DATO UN CONNOTATO DIVERSO A TUTTO CIO', MA CONVERRAI CON ME, CHE UNA DICHIARAZIONE COSI' GRAVE COME LA TUA, FATTA A ME CHE SONO ANCHE UNA CON UN CERTO CARATTERINO (E NON SONO STUPIDA E NE' TANTO PICCOLINA)FA UN CERTO EFFETTO....CONSIDERANDO, SOPRATTUTTO, RIPETO, LA GRAVITA' DI CIO' CHE DENUNCI.(ahahahh)

la tua amica darksecretinside SI SVELA:ha l'Halzheimer!!
cara veggie, questa è la mia ultima risp. alla tua "amica" metti la sua foto va:

veggie cosa ti dice quello che segue!!:

Darksecretinside ha detto: Veggie...Veggie....
non hai idea di cosa mi hai scatenato dentro...

ma no che non dovevi morire tu!

Lo dico a te....pur sapendo cosa si cela dietro questa affermazione...
Tra le lacrime ti dico...

Non vivere che la tua di vita....
Non doveva andare com'è andata...ma è andata per svariati motivi...
primo tra tutti...
la lotta...
l'amore per la vita...
la forza...
per tutto quello che c'insegni, ci urli nel tuo blog, costantemente...

e poi è tanto altro...
ma non riesco a dire...

Adesso, sono piena di emozioni...

Ma come non ringraziarti in eterno per tutto quello che sei?

11 settembre 2009 11.26

E ORA MIA CARA DARKSECRETINSIDE MI DICI:
"IL MIO POST PARLA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DI UNO STATO D'ANIMO PERSONALISSIMO CHE HA RADICI PROFONDE E RECONDITE NELLA MIA VITA....E NON HA A CHE VEDERE CON LA MORTE DI NESSUNA EMMA AMICA DI VEGGIE.
SIAMO LONTANI MILLE E QUATTROCENTO ANNI...
INOLTRE...(SARA' STATA UNA MIA DISATTENZIONE) NON SAPEVO CHE VEGGIE AVESSE UN'AMICA DI NOME EMMA CHE NE PUBBLICA LE FOTO, DICHIARANDO DI ESSERE MORTA (E CHE TU MI DICI ESSERE, INVECE, E' VIVA E VEGETA....)
ONESTAMENTE, MI ATTERRISCE PURE L'IDEA DI UNA COSA DEL GENERE."


e dici anche cara dark:
(E NON SONO STUPIDA E NE' TANTO PICCOLINA)
ma sei-sei-sei sicura?

ma quanto sei profonda e "SINCERA" nel commentare i blog delle tue amiche ahahah

modera, modera darki ahahah...



VEGGIE sei ultraperdonata
hai delle amiche di merXXa

Anonimo ha detto...

Guardate un pò tra i commenti del post"modi per morire...o per vivere" del 24-8.guardate un commento datato 6-9.

Anonimo ha detto...

what bands are good to see for emo hairstyles?
[url=http://www.emo-hairstyles.info/]emo hair[/url]

 
Clicky Web Analytics Licenza Creative Commons
Anoressia: after dark by Veggie is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.